AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.
Ricerca personalizzata

La città di Felanitx a Maiorca

[Argomento sopra] [Argomento seguente] [Minorca] [Maiorca] [Ibiza] [Formentera] [Cabrera] [Accoglienza] [Site Home] [Via Gallica]
Rubriche[Foto] [Presentazione] [Situazione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Felanitx è una piccola città situata nella parte meridionale di Maiorca (Contea del Migjorn), che ha decine di migliaia di abitanti. È anche la capitale di un comune che comprende alcuni villaggi, Portocolom, che svolge il ruolo del porto di Felanitx, altre piccole località come Cala Ferrera e Cala Serena e pittoreschi villaggi all'interno come S'Horta e Cas Concos des Cavaller ; in totale, la città ha circa 18.000 abitanti.
Centro viticolo importante al XIX secolo, la città ed il suo porto furono rovinati dall'epidemia di fillossera della fine del secolo ; lei sta cercando di rilanciare la produzione di vini e liquori, e ancora produce quasi un terzo della produzione di Maiorca.
EtimologiaEtimologia e toponomastica
Il toponimo Felanitx deriva dal latino “fenalicius„, un luogo dove fénas (del latino fenum, fieno), varie specie di graminaceae del genere brachypode (Brachypodium sp.), che non sono un fieno, ed è del resto rifiutato dal bestiame.

In spagnolo castigliano, Felanitx si chiama Felanich.

Il popolo di Felanitx sono chiamati “Felanitxer„.

SituazioneSituazione

La città di Felanitx a Maiorca - Situazione di Felanitx a Maiorca (autore Joan M. Borras) - Clicca per ingrandire l'immagine
Felanitx è situato nella parte sud-orientale di Maiorca ; è separata dalla costa da parte meridionale della Serra de Llevant.

Il comune di Felanitx confina con i comuni di Manacor al nord, di Santanyí al sud, di Campos all'ovest e di Porreres e Villafranca de Bonany al nord-ovest.

Felanitx è ad una distanza di circa 48 km al sud est della capitale, Palma di Maiorca.

Al sud est di Felanitx sono il Puig de Sant Salvador (510 m), coronato da un santuario, e il Puig de Santueri (423 m), affiancato da un castello medievale.

VisiteVisite

ChiesaLa Chiesa di San Michele (Església de Sant Miquel)
La città di Felanitx a Maiorca - La chiesa di San Michele (autore Frank Vincentz) - Clicca per ingrandire l'immagineL'inizio della costruzione della chiesa parrocchiale di San Michele risale alla metà del XIV secolo (1363) ; Costruzione durò fino al XVIII secolo. Ciò spiega la diversità di stili della chiesa.

La prima fase di costruzione rimane la cappella della Passione, di stile gotico tardivo, che corrisponde all'attuale cappella di San Francesco, costruita nel 1442 sotto la direzione dello scultore Guillem Sagrera.

L'edificio è stato ripreso nella metà del XVI secolo, intorno al 1551 e fino al 1603. Di quest'epoca data il portale Rinascimento. Sopra il cancello è possibile vedere un bassorilievo raffigurante San Michele che calpesta un demone. Il campanile e la scala datano del XVII secolo. La parte superiore della facciata è un'opera barocca churrigueresque, completato intorno al 1746.

Davanti alla chiesa di San Michele è la fontana di Santa Margherita (Font de Santa Margalida), che, fin dall'epoca romana, era la base della fornitura di acqua della popolazione di Felanitx. La sua riscoperta risale a lavorare negli anni 1829-1830. Nel 1940, durante un periodo di siccità, la fontana fu scavato più a fondo ; il 20 luglio, giorno della Santa Margherita, vi si trovò l'acqua in abbondanza : il suo nome lui viene da quest'evento.

MonasteroMonastero di S. Agostino
Il convento di Sant'Agostino di Felanitx è stata fondata nel 1603 con l'inizio, una piccola chiesa ; la costruzione del convento e chiostro fu costruito negli anni 1646-1690 ; il convento fu ampliato nel XVIII secolo, la grande cappella di San Nicola (Sant Niclau de Toentí), costruita tra il 1715-1748.

Nel 1821, il monastero fu confiscato una prima volta, ma ritornò alla sua vocazione nel 1823, dopo l'abrogazione della Costituzione. Nel 1835 il convento fu confiscato a modo permanente e poi venduto nuovamente nel 1844 ; il monastero fu distrutto.

DanzaI Ballerini Els Cavallets
La città di Felanitx a Maiorca - Ballerini Els cavallets (autore FP86) - Clicca per ingrandire l'immagineLa grande attrazione culturale di Felanitx è un gruppo di danza tradizionale, di nome Els Cavallets (i piccoli cavalli), composto da sei ballerini e di una "Signora" (Dama). Il gruppo è composto da bambini da 10 a 13 anni ; i ballerini sono mascherati in cavalieri che portano alla dimensione un cavallo di cartapesta ; sono vestiti di una tunica militare rossa e di un pantalone bianco decorato di sonagli, e coperchiati di un cappello verde. “La signora„ porta un abito verde ed una pettinatura rossa ; agita della mano un fazzoletto bianco che dà la misura della danza. Il gruppo è accompagnato da una musica di cornamusa.

Questa tradizione sarebbe stata fondata contemporaneamente al convento degli agostiniani, nel 1603. Il gruppo dà i suoi spettacoli il giorno della festa di santo-Augustiniano e della festa di Santa Margherita.

MontagnaPuig de Sant Salvador
Il culmine del comune di Felanitx è il Puig de San Salvador, con un'altezza di 510 metri nella parte meridionale della Serra de Llevant.
La città di Felanitx a Maiorca - Vista della costa orientale dal monumento di Cristo Re - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Felanitx a Maiorca - Il monumento di Cristo Re - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Felanitx a Maiorca - Vista verso Portocolom - Clicca per ingrandire l'immagine
Al vertice del monte si trova un santuario, un monumento a Cristo Re e una croce monumentale.
La città di Felanitx a Maiorca - Il santuario di Sant Salvador visto dal Creu del Picot - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Felanitx a Maiorca - La Creu del Picot a Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Felanitx a Maiorca - Il monumento a Cristo Re in Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagine

ConoscenzaStoria, geografia, arte, tradizioni, flora…

StoriaStoria
La rivolta delle Germanies
Un episodio che segna della storia di Felanitx fu la rivolta dei Germanies (Confraternite), una rivolta contadina di contadini e di artigiani contro la nobiltà. Come tutte le città di Maiorca, tranne Alcúdia, Felanitx caddero alle mani dei contadini ed artigiani rivoltati. I lealisti, partigiani del re, chiamati “mascarats„ trovarono rifugio nel castello di Santueri.
Dopo lo sbarco dell'esercito reale in Alcúdia in Agosto 1522, un sindaco Onofre Ferrandell, è stato nominato a Felanitx dal viceré ; il 6 novembre 1522, quando si presentò, dinanzi alla popolazione per leggere le carte reali, egli fu assassinato, come pure altri lealisti, e la sua casa incendiata. Il giorno dopo, il 7 novembre, Felanitx fu occupata dall'esercito reale.

Uno dei capi della rivolta dei Germanies, Joanot Colom, proveniva da Felanitx ; era cappellaio a Palma, dove ha partecipato alla resistenza della città fino al 7 marzo 1923, quando le Germanies capitolarono. Joanot fu imprigionato durante due mesi al Castello di Bellver, poi decapitato e squartato il 3 giugno 1523. I quattro pezzi del suo corpo furono esposti su posti in diversi pali della città, cosa che diede certamente a riflettere…

CaratterePersonaggi
Guillem Sagrera
L'architetto e scultore Guillem Sagrera (1380-1456) era nativo di Felanitx. Fu il committente della cattedrale di San Giovanni Battista di Perpignan ; a Palma lavorò alla cattedrale, dove ha fatto il portale di Belvedere, la sala capitolare gotica e la cappella di San Guglielmo. Egli ha anche realizzato i Loggia dei Commercianti (Sa Llotja) di Palma. Ha concluso la sua carriera a Napoli, in Italia, dove morì. Il suo lavoro è in stile tardo gotico di Maiorca.
EconomiaEconomia
Felanitx è storicamente famosa per i suoi vini e acquavite ; quest'attività conobbe il suo massimo nel 1749, quando c'erano 60 distillerie nella regione. L'epidemia di fillossera inferto un duro colpo a questa attività.

InformazioniInformazioni pratiche

Ufficio di turismoL'Ufficio del Turismo
Indirizzo : Avenida Cala Marçal, 15

Telefono : 00 34 971 826 084

Orario : lunedì a venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 19. Aperto anche il sabato mattina.

Altri temiAltri temi

Filiazione dell'argomento
Isole Baleari > Maiorca > Contea del Migjorn > Felanitx
Argomenti più dettagliate
La città di Felanitx a Maiorca - Il santuario di Sant Salvador
La città di Felanitx a Maiorca - Il castello di Santueri
Il villaggio di Portocolom, o Porto Colom, a Maiorca
Argomenti vicini
La città di Felanitx a Maiorca
La città di Santanyí a Maiorca
La città di Ses Salines a Maiorca
L'isola di Cabrera a Maiorca
La città di Campos a Maiorca
La città di Llucmajor a Maiorca
Argomenti più ampi
Accoglienza
Mappa interattiva dell'isola di Maiorca
L'isola di Maiorca - Brochure OET
L'isola di Maiorca - Brochure delle escursioni
L'isola di Maiorca - Brochure delle strade dell'artigianato
L'isola di Maiorca - Brochure gastronomia
L'isola di Maiorca - Mappa di transito
L'isola di Maiorca nelle isole Baleari - Storia
La contea di Palma di Maiorca
La contea della Serra de Tramuntana a Maiorca
La contea del Raiguer a Maiorca
La contea della Pianura di Maiorca (Pla de Mallorca / Llanura de Mallorca)
La contea del Levante (Llevant) a Maiorca
La contea del Mezzogiorno (Migjorn) a Maiorca
Argomento sopra ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.