AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.
Ricerca personalizzata

La città di Artà a Maiorca

[Argomento sopra] [Argomento seguente] [Minorca] [Maiorca] [Ibiza] [Formentera] [Cabrera] [Accoglienza] [Site Home] [Via Gallica]
Rubriche[Foto] [Presentazione] [Situazione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Artà è un centro agricolo a nord-est dell'isola di Maiorca, nella contea del Levante (comarca de Llevant).

Artà è anche un comune, uno dei meno densamente popolata di Maiorca, con 43 abitanti per km². Il comune di Artà comprende la città di Artà (circa 6000 abitanti), la frazione di Colonia de Sant Pere (500 abitanti) e altre quattro piccole comunità. La città è in gran parte incontaminata dallo sviluppo turistico dell'isola.

EtimologiaEtimologia e toponomastica
Il nome “Artà„ deriva da una parola araba “yartan„ (حديقة), che significa “giardino„. Sotto l'occupazione dei Mori, il nome significava l'intero quartiere era uno dei tredici distretti della Maiorca musulmana. Questo quartiere moresco già comprendeva i territori di Capdepera e Son Servera, che si è conclusa nel XIX secolo.

La fortezza moresca, situata sul Puig de Sant Salvador, si nominava la Almudaina. Il re Jaume I, che conquistò Maiorca nel 1229, chiamato il Almudaina d'Artano. La città, che è cresciuta ai piedi della fortezza, ha mantenuto il nome di Almudaina fino alla fine del XV secolo.

Il nome di Artà (Catalano Spagnolo) è scritto Arta in castigliano.

Gli abitanti di Artà sono chiamati artanenc per gli uomini e artanenca per le donne.

SituazioneSituazione

Situazione della città di Artà (autore Joan M. Borras) - Clicca per ingrandire l'immagine
Il comune di Artà occupa la parte occidentale della penisola del Levante, a nord-est di Maiorca, al confine con la baia di Alcúdia (Badia d'Alcúdia). La costa a nord della città si trova sul Mar Mediterraneo, di fronte alla vicina isola di Minorca.

Più della metà del territorio del comune è occupato dal Serra Artana o massiccio di Artà (Massís d'Artà), la più alta e più compatto del massiccio montuoso di Serres de Llevant. Esso comprende la vetta più alta della Llevant, la Talaia Freda (564 m).

La città di Artà a Maiorca - La città vista dal santuario di Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Artà si trova nel mezzo di una vasta pianura dominata da una collina su cui sorge la fortezza di Sant Salvador. La pianura di Artà è chiusa da catene montuose e periferiche coste a contrasto, alternando sistemi di dune e promontori rocciosi.

Il comune di Artà confina con i comuni di Capdepera, al est, e Son Servera, al sud-est. Fino al XIX secolo i due Comuni facevano parte del comune di Artà che copriva tutta la penisola del Levante. Al sud-ovest, Artà confina con i comuni di Sant Llorenç des Cardassar e Petra. Al ovest, il Torrent de na Borges segna il confine del comune di Artà e il comune di Santa Margalida, nei pressi del villaggio di Son Serra de Marina.

Artà si trova a 70 km dalla capitale dell'isola, Palma de Mallorca.

VisiteVisite

La città di Artà a Maiorca - La Chiesa della Trasfigurazione vista dal santuario - Clicca per ingrandire l'immagineIl centro storico di Artà è una tranquilla cittadina, dominata dalle mura della fortezza medievale di Sant Salvador appollaiata su un'altezza della città ; il suo dedalo di viuzze è caratterizzato da palazzi di maestri di possesiós queste grandi aree agricole che hanno fatto la prosperità della città.

Artà rimasto lontano dal caos turistico della costa Capdepera, e fedele alle sue tradizioni, come ad esempio la festa di Sant Antoni, con i suoi demoni e falò, palme artigianato intrecciare, e le entrate tipici come torte, salsicce (sobrassadas) o robiols (ravioli dolci della Settimana Santa).

ChiesaIl Santuario di Sant Salvador
Il santuario di Sant Salvador è il sito più emblematico di Artà che domina della cima del Puig de Sant Salvador.

Andare al Santuario di Sant Salvador.

La città di Artà a Maiorca - La facciata della chiesa di Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)La città di Artà a Maiorca - Il coro della chiesa di Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)La città di Artà a Maiorca - Scale del santuario - Clicca per ingrandire l'immagine
ChiesaLa Chiesa della Trasfigurazione del Signore (Església de la Transfiguració del Senyor / Iglesia de la Transfiguración del Señor)
La città di Artà a Maiorca - Abside della Chiesa della Trasfigurazione - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)La città di Artà a Maiorca - Scale del santuario - Clicca per ingrandire l'immagineLa chiesa parrocchiale della Trasfigurazione del Signore è ai piedi del Puig de Sant Salvador, a metà strada il santuario di Sant Salvador, che sorge sulla cima di una collina. Stazioni della Via Crucis, sotto forma di scalone monumentale collega la chiesa della Trasfigurazione al santuario. La parte anteriore della chiesa offre una splendida vista sulla città di Artà.

La città di Artà a Maiorca - La Chiesa della Trasfigurazione (autore Olaf Tausch) - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Artà a Maiorca - La Chiesa della Trasfigurazione vista dal santuario - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)La costruzione Església de la Transfiguració del Senyor iniziato nel 1573 per sostituire la vecchia chiesa parrocchiale del XIII secolo (1248) è diventato troppo piccolo. Nel lavoro del XVII secolo incentrato sulla costruzione dell'abside della chiesa ; il campanile, alto venticinque metri, attaccato al capezzale, risale anch'esso al XVII secolo. L'intera navata e la sua volta non è stata completata fino all'inizio del XIX secolo (1816).

La città di Artà a Maiorca - Facciata della Chiesa della Trasfigurazione - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)L'edificio è neogotica ; due torri laterali fiancheggiano la facciata rivolta verso la piana di Arta. Il portale principale della facciata, è conosciuto come il “Portale delle Donne„ (“Portal de ses Dones„) ; date presenti sul portale del XIX secolo ed è stato decorato dall'architetto Bartomeu Ferra ; Ha influenze di Art Nouveau, come forma di proiettile sua, e il grande rosone.

La città di Artà a Maiorca - Loggia della Chiesa della Trasfigurazione - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)Ai lati, portici imponenti nascondono i contrafforti che sostengono il tetto della navata centrale. Sul lato sinistro è un secondo cancello, chiamata la “Porta degli Uomini„ (“Portal dels Homes„). La seconda porta, risalente al XVIII secolo, rimase incompiuto.

La città di Artà a Maiorca - La volta della Chiesa della Trasfigurazione (autore Ivan Mitev) - Clicca per ingrandire l'immagine l'immagine in Flickr (nuova unghia)L'interno della Chiesa della Trasfigurazione è a navata unica coperta da una volta a botte. La pala dell'altare maggiore mostra varie scene della trasfigurazione di Cristo sul monte Tabor. Il presidente del tardo gotico Maiorca in legno riccamente intagliato, comanda l'attenzione. Altri elementi interessanti sono il fonte battesimale del 1672, l'organo del XIX secolo, la finestra grande rosa e le finestre del XX secolo.

Ai lati della navata sono quattordici cappelle ; Il più notevole è la cappella del Rosario.

La chiesa ospita anche un piccolo museo di arte sacra.

Ore : dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 18.

Quota di iscrizione : € 2.

La città di Artà a Maiorca - Facciata della Chiesa della Trasfigurazione - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)La città di Artà a Maiorca - Il campanile della Chiesa della Trasfigurazione (autore Frank Vincentz) - Clicca per ingrandire l'immagineLa città di Artà a Maiorca - L'abside della Chiesa della Trasfigurazione - Clicca per ingrandire l'immagine
MonasteroIl convento francescano di Sant'Antonio di Padova (Convent Franciscà de Sant Antòni de Pàdua / Convento Franciscano de San Antonio de Padua)
La città di Artà a Maiorca - Il monastero francescano visto dal santuario di Sant Salvador - Clicca per ingrandire l'immagineIl monastero francescano di S. Antonio di Padova è situato nella parte sud-est della città, Carrer de Sant Antoni.

La comunità francescana è stata fondata nel 1585 Artà ; la costruzione della chiesa del monastero risale al XVII secolo. Si tratta di una chiesa barocca con una sola navata coperta con volta a botte. Cinque cappelle su ogni lato della navata.

Il chiostro del monastero è quadrata, con cinque colonne ioniche su ogni lato e una colonna ad ogni angolo. Queste 24 colonne sostengono archi in pietra arenaria. Al centro del chiostro è un carro armato.

Museo Il museo regionale di Artà (Museu Regional d'Artà / Museo Regional de Artà)
La città di Artà a Maiorca - Il Museo Regionale di Artà (autore Frank Vincentz) - Clicca per ingrandire l'immagineIl Museo Regionale di Artà è situato vicino al municipio, vicino alla Plaça d'Espanya.

Il museo, fondato nel 1929, è dedicata alla regione orientale dell'isola di Maiorca ; comprende tre sezioni : una sezione etnografica, e una sezione di archeologia di Storia Naturale. La maggior parte delle opere esposte provengono da donazioni provenienti da collezioni private ; altri sono stati scoperti durante gli scavi archeologici che il museo ha fatto nel corso del tempo.

Il piano terra ospita la sezione di Storia Naturale con collezioni di uccelli imbalsamati, insetti, fossili e così via.

La sezione etnografica mostra vari oggetti come il tessile Mallorca, strumenti per la filatura, strumenti utilizzati per le imbarcazioni la palma (obra de llata) e una vasta collezione di oggetti realizzati con fibre di palma.

La città di Artà a Maiorca - Museo Regionale - Mars balearicus (autore Olaf Tausch) - Clicca per ingrandire l'immagineAl primo piano sono esposti i periodi archeologici di prétalayotiques talaiotico e, in particolare oggetti trovati sul sito di Ses Païsses : ceramica, bronzo, di ferro o di osso della preistorica di Maiorca. La sezione archeologica presenta anche vestigia delle principali civilizzazioni mediterranee, come la civiltà punica (cartaginese) e della civiltà romana, che sono stati collegati a Maiorca.

ßA sinistra, Mars balearicus, statua di guerriero, il quarto al terzo secolo aC, rinvenuta a Son Amer (Son Carrio, comune di Sant Llorenç des Cardassar).

Visitate il Museu Regional d'Artà

Indirizzo : Carrer de l'Estel, 4

Telefono : 00 34 971 829 778

Orario : martedì a venerdì, dalle 10 alle 13:30 ; Sabato dalle 11 alle 13.

Chiuso lunedì, domenica e festivi.

Quota di iscrizione : € 2.

CappellaIl Priorato di Santa Maria di Bellpuig (Priorat de Santa Maria de Bellpuig / Priorato de Santa María de Bellpuig)
Il Priorato di Santa Maria de Bellpuig si trova a 3 km a sud ovest della città di Artà vicino alla Cami Vell de Ciutat (il priorato è abbastanza difficile da trovare, come riportato malato).

L'origine della chiesa del priorato risale al XIII secolo, quando, nel 1230, dopo la conquista di Maiorca, Jaume I donato otto aziende agricole nel nord di Maiorca con canoni preassemblate dell'Abbazia catalana di Bellpuig de les Avellanes di Os de Balaguer a Lleida (“Bellomonte delle Nocciole„). Il monastero era in origine la creazione della città di Artà. La comunità dei monaci, che non ha mai superato i dieci o dodici monaci, morì nel 1425, quando l'abbazia-madre ha ceduto le sue terre di Maiorca alla famiglia Joan Vivot, Os de Balaguer. Oltre alla chiesa, il convento ci sono solo rovine.

Sito preistoricoSito Archeologico dei Ses Païsses
Vai al sito archeologico di Ses Païsses.
Sito preistorico Sito talaiotico di Sa Canova
Vai al sito talaiotico di Sa Canova.
GrottaLe Grotte di Artà
Le Grotte di Artà si trova nel comune di Capdepera nella città di Canyamel.
Parco NaturaleIl Parco Naturale della Penisola del Levante
A nord della città di Artà è occupata dal Parc Natural de la Península de Llevant.

Andare al parco naturale della penisola di Llevant.

SpiaggiaLe Spiagge di ArtàMeteo e previsioni
Il comune di Artà ha un totale di quattordici spiagge sono le più belle :
  • sulla baia di Alcúdia, da ovest a est :
    • S'Arenal de Sa Canova, con un sistema di dune interessante
    • S'Estanyol
  • sulla costa nord-est, da nord a sud :
    • S'Arenalet des Verger
    • Sa Font Celada
    • Cala Matzoc
    • Cala Estreta
    • Cala Mitjana
    • Cala Torta

ConoscenzaStoria, geografia, arte, tradizioni, flora…

ArtigianatoArtigianato
L'artigianato del vimine della palma (obra de llatra) è il mestiere tradizionale di Artà. La materia prima di questo mestiere è la foglia di palma nana è una pianta originaria della regione, ma è anche coltivata in grandi campi intorno Artà.
La foglia palmata di palma nana (Chamaerops humilis) - che ha raggiunto un metro di altezza - è naturalmente flessibile e robusto ; palme vengono raccolte nel mese di giugno e luglio e la prima essiccati, e prendere un colore giallastro. Le alette sono poi separati a listarelle e ordinati in base alla loro qualità. Successivamente, le strisce vengono immersi in acqua di alta qualità e una miscela di cloro e solfatate, che sbianca e rende abbastanza flessibile da lavorare. Le strisce flessibili sono poi intrecciati per fare cesti, cappelli, cappucci, borse, eccetera.

InformazioniInformazioni pratiche

Informazioni generaliInformazioni generali
La città di Artà a Maiorca - La vecchia stazione ferroviaria (autore Olaf Tausch) - Clicca per ingrandire l'immagine
Ufficio di turismoL'Ufficio del Turismo di Artà
Indirizzo : Carrer de Costa i Llobera s / n (nella vecchia stazione ferroviaria).

Telefono : 00 34 971 836 981

Orario : lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle ore 14.

TrenoTrasporto
La vecchia linea ferroviaria che collegava Manacor ad Artà dal 1921 è stato dismesso. C'è una linea di autobus che può andare prendere il treno per Manacor ; questa linea è sincronizzato con la partenza del treno per Palma.

Altri temiAltri temi

Filiazione dell'argomento
Isole Baleari > Maiorca > Contea del Llevant > Artà
Argomenti più dettagliate
La città di Artà a Maiorca - Il santuario di Sant Salvador
La città di Artà a Maiorca - Il sito di Ses Païsses
Il villaggio di Colònia de Sant Pere a Maiorca
Argomenti vicini
La città di Artà a Maiorca
Il parco naturale della penisola del Llevant a Maiorca
La città di Capdepera a Maiorca
La città di Son Servera a Maiorca
La città di Sant Llorenç des Cardassar a Maiorca
La città di Manacor a Maiorca
Argomenti più ampi
Accoglienza
Mappa interattiva dell'isola di Maiorca
L'isola di Maiorca - Brochure OET
L'isola di Maiorca - Brochure delle escursioni
L'isola di Maiorca - Brochure delle strade dell'artigianato
L'isola di Maiorca - Brochure gastronomia
L'isola di Maiorca - Mappa di transito
L'isola di Maiorca nelle isole Baleari - Storia
La contea di Palma di Maiorca
La contea della Serra de Tramuntana a Maiorca
La contea del Raiguer a Maiorca
La contea della Pianura di Maiorca (Pla de Mallorca / Llanura de Mallorca)
La contea del Levante (Llevant) a Maiorca
La contea del Mezzogiorno (Migjorn) a Maiorca
Argomento sopra ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.