AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

La città di Artà a Maiorca - Il sito di Ses Païsses

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Minorca] [Maiorca] [Ibiza] [Formentera] [Cabrera] [Pagina d'inizio] [Baleari] [Via Gallica]
Rubriche[Foto] [Presentazione] [Situazione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Il sito archeologico di Ses Païsses presenta le rovine di uno dei più grandi, meglio conservato e più rappresentativo borghi tempo talaiotico sul sull'isola di Maiorca. Questo villaggio si trova vicino alla città di Artà nel nord di Maiorca ; Questa zona ha molti altri borghi talaiotici, che sono meno spettacolari, come Sa Canova.

Gli edifici del villaggio, che risale a oltre 3000 anni (tarda età del bronzo) è échelonnèrent circa dieci secoli dal XIII secolo fino al secondo e decimo secolo aC. Nel 123 aC avvenne la conquista romana di Maiorca : il paese è entrato in declino e fu progressivamente abbandonata e distrutta.

Il sito di Ses Païsses è stato classificato come monumento storico nel 1946 e, come tale, protetta.

SituazioneSituazione

Il sito di Ses Païsses dista circa 400 metri a sudest della città di Artà. Dalla rotonda Avinguda de Costa i Llobera (nome della strada principale di Ma-15 in Artà), vicino alla stazione, la città si accede da una stradina ben segnalato, il Camino de Sa Corballa. Nei pressi del sito c'è una piccola area di parcheggio.

Il villaggio talaiotico si trova su una bassa collina, 120-125 metri di altezza, in mezzo a un boschetto di lecci o di leccio (Quercus ilex) ; Da questa posizione, il villaggio di Ses Païsses era facilmente visibile da altri paesi, come ad esempio il villaggio di Sos Sastres, 4 km in linea d'aria.

Come altri villaggi talaiotici, Ses Païsses era situato vicino a un ruscello, per provvedere ai bisogni di acqua degli abitanti. Il Torrent de ses Terretes una confluenza del Torrent des Revolts e del Torrent de Molinet, è di circa 50 metri a sud del muro del villaggio. 250 metri a sud-ovest del paese è una fonte.

VisiteVisite

Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Ricostituzione del villaggio (autore Dreizung). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio talaiotica di Ses Païsses ha una superficie di 10.800 m², di forma ovale (133 m da est a ovest e 103 metri da nord a sud), circondata da un muro perimetrale di 374 m di perimetro.

Il paese è in gran parte coperto da lecci, ulivi e carrubi, il che rende difficile una panoramica del sito. Tuttavia, possiamo distinguere due diversi gruppi di edifici : il primo gruppo, dominato dalla talaiot centrale, costituito da una serie di case e una stanza con i resti di tre colonne, la sala colonne. Il secondo gruppo, a ovest, comprende due case in dell'abside disponibili.

All'ingresso del villaggio è un monolite dedicato poeta regionale Miquel Costa i Llobera che è stato ispirato dai Ses Païsses per individuare il luogo del suo poema “La deixa del geni grec„ (1900).

Un sentiero ben segnalato consente di esplorare ogni angolo del sito.

1. Stele a Miquel Costa i Llobera

2. Porta sud est - Entrata principale

3. Sala ipostila e sala in ferro di cavallo

4. Talaiot centrale

5. Porta del nord-ovest

6. Case in abside della ovest del villaggio

7. Abitazioni quadrangolari del sud del talayot

La parete di recinto
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - La porta del sud-est (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Il muro del villaggio di Ses Païsses è meno antica rispetto alla maggior parte di edifici d'abitazione nella costruzione villaggio la sua data di costruzione è stimato in un range 650-540 aC. Il muro è stato costruito quando scoppiò il conflitto tra i diversi clan.

Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - La porta nord-ovest (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Si tratta di una costruzione ciclopica di 374 m di lunghezza, con uno spessore medio di 3,60 m ed un'altezza massima di 3,50 m (presso l'ingresso sud-est del paese). La base della parete è costituito da enormi massi - alcuni del peso di circa 8 tonnellate - con pietre più piccole - la maggior parte ora dispersi - impilati sopra ; all'interno della parete è stata rivestita con file di piccole pietre.

Sembra che ci fosse ingresso in questo muro tre porte. L'ingresso principale era sul lato sud-est (punto 2 del piano), e consisteva in due blocchi di pietra verticali con un terzo blocco posto sui primi due, come architrave. La porta si apre su un lungo corridoio di 4,3 m con una scala su ogni lato. C'era un secondo ingresso di dimensioni comparabili, nord-ovest (punto 5 del piano), ma il suo colpo di testa non c'era più. Il terzo è più discreto, era sud-ovest e dava accesso ad una fonte vicina ; architrave anche scomparso.

Il talayot centrale
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Passage talayot (autore Dreizung). Clicca per ingrandire l'immagine.Il talaiot centrale del villaggio di Ses Païsses (punto 4 del piano), è considerato il più antico edificio del villaggio : è stato costruito intorno alla fine del primo millennio aC (circa 900 o 800 aC). In origine, il talaiot hanno era l'unica costruzione, probabilmente serve come torre di avvistamento in cima alla collina con vista sulla campagna circostante.

Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Il talaiot (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Il talaiot è una torre, a forma di conico troncato, con 12 m di diametro alla base ; il suo muraglione era alto 4,5 metri. All'interno del talaiot c'era una scala fornito accesso ad un piano. Al centro di talayot sorgeva un pilastro che sosteneva un tetto di lastre di pietra che formavano anche il pavimento del piano superiore ; questo pilastro è ora scomparso.

Nel corso dei secoli successivi altri edifici sono stati appoggiati talaiot ; questi nuovi edifici sono stati utilizzati come abitazioni, e talayot potrebbero essere utilizzati come luogo di cerimonie religiose o come magazzino e sito di distribuzione per il cibo, ma non come a casa. Basso il passaggio di circa 0,75 m di altezza, collegato il talaiot stanza in una stanza, ora si chiama “sala ipostila„, che si trova a nord est del talaiot.

Per motivi di conservazione e sicurezza, i visitatori del sito non è consentito l'accesso al talaiot.

La Sala ipostila
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - La sala ipostila (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.La sala ipostila confina con il talaiot centrale, lato est ; è collegato al talaiot da un passaggio. La sala a colonne fu probabilmente utilizzato per scopi di comunità.

Questa è una camera di circa 12 m per 8 m, con due pareti parallele, una parete ad angolo retto e una estremità sagomata abside arrotondata. Questa camera si chiama “ipostila„ a causa di tre colonne libere, situato nel centro della stanza, e gli altri sette colonne incassate nei muri, che sostenevano il tetto (del greco antico hypostylos (ύπόστυλος), che significa “sostenuto da colonne „).

Camera a forma di ferro di cavallo
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Camere a forma di ferro di cavallo (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Accanto alla sala a pilastri, e anche attaccato al talaiot sul lato sud-est, c'è un'altra stanza con un ferro di cavallo a forma di abside. La camera a forma di ferro di cavallo (punto 3 del piano) è stata datata al tardo periodo del villaggio (post-talaiotico 500-123 aC) da archeologi Lilliu e Aramburu.

La camera a forma di ferro di cavallo ha una superficie di 132 m². Le sue pareti sono fatte di relativamente piccole pietre impilate in strati orizzontali.

Scavi nel 1959 e nel 1960 ci sono state trovate diverse abitazioni con frammenti di ossa, ceramica e carbone. Sono stati trovati anche attrezzi li gravi e di ferro, che indica l'uso futuro del sito.

Le abitazioni in abside all'ovest
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Una strada nella parte occidentale del paese (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Case in abside al nord-ovest (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Al ovest del villaggio sono due case con un abside di forma finale (punto 6 sulla mappa).

Una di queste case ha uno spesso muro, costruito con grosse pietre, che incide sul muro oltre il villaggio. Le altre pareti della casa sono costruiti con piccole pietre. Gli edifici sono divisi in tre stanze con pareti di argilla. Uno degli edifici non era più abitata dopo un incendio, ma servito da una sepoltura dal quinto al secondo secolo aC.

Tra questi due edifici è l'unica strada del villaggio di Ses Païsses scoperta ad oggi.

Abitazioni quadrangolari al sud
Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Le case quadrangolari a sud del talayot (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio talaiotico di Ses Païsses a Maiorca - Le case quadrangolari a sud del talayot (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Al sud del talaiot sono due camere rettangolari (punto 7 del piano). Nel primo, che ha una superficie di 25,7 m², si può vedere la base del pilastro centrale ; una casa lì è stato scoperto. Si ritiene che questa casa era occupata dal quinto al primo secolo aC. È anche trovato i resti di epoca romana, come ad esempio una lampada nella seconda metà del II secolo dC.

Il secondo alloggiamento, la superficie di 37,5 mq, ha due colonne interne.

Scavi archeologici
I primi scavi archeologici sono stati condotti 1959-1963, durante le quattro stagioni, sotto la supervisione dell'archeologo italiano Giovanni Lilliu (1914-2012), di mettere in relazione le costruzioni di Maiorca con quelli della Sardegna (nuraghi sardi). Il suo lavoro si è concentrato sullo scavo della parte centrale del paese, talaiot e tutte le camere ad esso che evidenziano la sala ipostila e la forma di un ferro di cavallo. Per il suo lavoro, Giovanni Lilliu è stato consegnato nel novembre 2008, la Medaglia d'Oro di Artà.

Trenta anni dopo, nel 1990, il lavoro fu ripreso da l'archeologo di Maiorca Javier Aramburu che ha scoperto un altro edificio, mentre la ricerca di altre parti del paese.

Ogni anno, dal 2004, gli scavi sono fatti. L'area di scavo attuale, sud-est del paese, ha scoperto un edificio a forma di ferro di cavallo, e vicino all'ingresso di un edificio rettangolare che si trova a sud-est.

Alcuni resti trovati nei Ses Païsses, quali ceramiche e oggetti in ferro provenienti da altre civiltà del Mediterraneo sono stati certamente compiuti dai frombolieri Baleari (Foners), che, a causa della loro abilità con la fionda, sono stati reclutati come soldati da parte dei Cartaginesi durante le guerre puniche (264-146 aC) ; centinaia di loro accompagnati Annibale ed i suoi elefanti attraverso le Alpi nel 218 aC.

InformazioniInformazioni pratiche

Orario di visitaOrario di visita
Poblat talaiotico de Ses Païsses

Orario estivo (aprile-ottobre) : dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 14:30 alle 18:30.

Orario invernale (novembre a marzo) : lunedì a venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.

Telefono : 00 34 619 070 010

Quota di iscrizione : € 2.

Altri temiAltri temi

Filiazione dell'argomento
Isole Baleari > Maiorca > Contea del Llevant > Artà > Ses Païsses
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
La città di Artà a Maiorca - Il santuario di Sant Salvador
La città di Artà a Maiorca - Il sito di Ses Païsses
Il villaggio di Colònia de Sant Pere a Maiorca
Argomenti più ampi
Inizio
La città di Artà a Maiorca
Il parco naturale della penisola del Llevant a Maiorca
La città di Capdepera a Maiorca
La città di Son Servera a Maiorca
La città di Sant Llorenç des Cardassar a Maiorca
La città di Manacor a Maiorca
Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.