AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Il villaggio di Canyamel a Maiorca - Le grotte di Artà

[Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Minorca] [Maiorca] [Ibiza] [Formentera] [Cabrera] [Pagina d'inizio] [Baleari] [Via Gallica]
Rubriche[Foto] [Presentazione] [Situazione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Le Grotte di Artà sono una serie di grotte in Canyamel sulla costa orientale dell'isola di Maiorca.
EtimologiaEtimologia e toponomastica
Le Grotte di Artà sono chiamati Coves d'Artà in catalano spagnolo e Cuevas de Artà in castigliano spagnolo.

Il nome di Coves d'Artà indietro nel tempo, prima del 1858, quando non c'era ancora un comune indipendente di Capdepera. Capdepera e Canyamel, così come la vicina città di Son Servera, appartenevano alla grande comune di Artà.

A volte le grotte di Canyamel sono chiamati Grotte dell'Eremo (Coves de s'Ermità / Cuevas del Ermitaño).

SituazioneSituazione

Le Grotte di Arta a Maiorca - L'entrata naturale delle grotte. Clicca per ingrandire l'immagine.
Le Grotte di Artà si trovano sul versante sud del Capo Rosso (Cap Vermell / Cabo Rojo), ai piedi di un promontorio a picco sul mare di Cap Vermell si trova nella parte orientale del comune di Capdepera. Le Cuevas de Arta si apre sulla piccola baia di Canyamel, dove si apre il torrente di Canyamel.

Le Grotte di Arta a Maiorca - L'entrata delle grotte vista del capo del Pinar. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte si accede da una bella strada costiera e un parcheggio si trova a 150 m ad ovest dell'ingresso della grotta.

Coordinate geografiche : 39° 39' 22"N, 3° 27' 3"E

Le Grotte di Artà sono 15 km a nord est di due sistemi di grotte a est di Maiorca : le Grotte del Drago (Coves del Drac) e le Grotte degli Uncini (Coves dels Hams) a Porto Cristo. Queste altre grotte sono meglio conosciute e più popolari di quelli di Artà.

VisiteVisite

GrottaLe Grotte di Arta (Coves d'Artà)
La visita delle grotte di Artà attraverso una serie di stanze, alcune delle quali nomi sono ispirati da “La Divina Commedia„ di Dante Alighieri : Il Vestibolo, la Sala delle Colonne, la sala della Regina delle Colonne, La sala dell'Inferno, la sala del Paradiso, la sala delle Bandiere, la sala delle Campane e la sala delle Diamanti. Il corso ha una lunghezza di 400 metri. La temperatura è costante in tutte le stagioni, a 17 °C.
3. La Scuderia (la Caballeriza)

6. La Stalla (el Establo)

9. La Cuccia del Cane (Llitera del Cà / Guarida del Perro)

10. Monserrat

16. Statua della Vergine del Pilar (Virgen del Pilar)

17. La Cappella del Rosario (Capilla del Rosario)

18. Il Tabernacolo degli Angeli (Tabernáculo de los Angeles)

19. Pietra strano e brillante chiamato la Pietra di Argento (Piedra de Plata)

Le Grotte di Arta a Mallorca - Piano delle grotte (1912). Clicca per ingrandire l'immagine.

20. La Cucina (La Cuyna)

21. Sala della Mare de Déu con la Leonessa (la Leona)

22. Il Merluzzo (El Bacalao)

31. La colonna la Regina Mora (La Reyna Mora) o Antonia

32. Sala della Regina Mora e del Baldacchino (el Dosel)

51. Sala dell'Inferno

55. Cipresso

62. Sala della Obra Fina Mallorquina

63. Sala delle 1000 Colonne

64. Sala del Teatro

L'ingresso della grotta
Le Grotte di Arta a Maiorca - L'entrata naturale delle grotte (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.L'ingresso naturale alla grotta è un grande arco monumentale scavata nella roccia, larga un centinaio di metri e alto 25 metri, che si trova sopra la corte.

Le Grotte di Arta a Maiorca - La scogliera al piede delle grotte. Clicca per ingrandire l'immagine.L'ingresso naturale è situato a 35 metri sopra il livello del mare : dal piazzale si accede da una scala in pietra costruita nel 1860.

Le Grotte di Arta a Maiorca - L'ingresso alla visita (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.L'ingresso alla visita non abbia luogo per l'ingresso naturale della grotta, ma un buco in un angolo naturale denominata la Caballeriza (la scuderia), che si trova a sinistra e sotto il tunnel d'ingresso naturale.

La "Anticamera" (Vestíbul / Vestibuló)
Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala del Vestibolo. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La Vergine del Pilastro (Virgen del Pilar). Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Dopo aver percorso il tunnel di ingresso e scendendo una lunga scalinata in pietra, si accede alla grande sala d'ingresso, conosciuta come il Vestíbul (la "Anticamera"). Questa camera misura 75 m di lunghezza, tra 20 e 40 m di larghezza e 15-25 m di altezza.

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala del Vestibolo. Clicca per ingrandire l'immagine.La "Anticamera" contiene numerose stalagmiti, eleganti e slanciate, pari gentilmente suolo. Essi assomigliano vagamente le forme umane e ancora misteriosi, indifferenti agli occhi umani. Il più notevole di questi stalagmiti si chiama Virgen del Pilar (la "Madonna del Pilastro") (numero 16).

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala del Vestibolo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala del Vestibolo. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La Vergine del Pilastro (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.
Le Grotte di Arta a Maiorca - La Vergine del Pilastro (Virgen del Pilar). Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La Vergine del Pilastro (Virgen del Pilar). Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala del Vestibolo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La Sala delle Colonne (Sala de les Columnes / Salón de las Columnas)
Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Dalla sala della Anticamera prende un sentiero sulla sinistra e porta alla “Sala delle Colonne„. La maggior parte delle stalattiti e stalagmiti sono qui riuniti in colonne dal pavimento al soffitto.

Il tutto assume l'aspetto degli interni di una cattedrale gotica, sottili colonne punteggiato, ha archi snello filigrana baldacchino e mille altri dettagli.

Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.
Sala della Regina delle Colonne (Salón de la Reina de les Columnes / Sala de la Reina de las Columnas)
Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Dal momento che la Sala delle Colonne accede attraverso un alto portico ovale nella sala della Regina delle Colonne. In mezzo a questa grande stanza, soffitto a volta, si erge una colonna chiamata “La Regina delle Colonne„ o “La Regina Mora„ (La Reyna Mora), o “Antonia„. La Regina delle Colonne non è una colonna, ma una stalagmite alta 22 m, che sorge quasi al soffitto in un susseguirsi di eleganti festoni.

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia). Nel 1841, una società inglese ha offerto 25.000 £ per acquistare questo stalagmite, ma la vendita non è stata completata.

Le Grotte di Arta a Mallorca - La Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Le Grotte di Arta a Mallorca - La formazione del Baldacchino (autore Olaf Tausch). Clicca per ingrandire l'immagine.Una formazione individuale è chiamato “Il Tabernacolo„ (numero 18).

Le Grotte di Arta a Maiorca - Il Baldacchino. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).All'altra estremità della stanza è una piccola nicchia circondata da tende spesse di pietra : questo set è chiamato il "baldacchino" (dosser / dosel).

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della Regina delle Colonne. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala della anticamera dell'inferno. Clicca per ingrandire l'immagine.
La Sala dell'Inferno (Salón de l'Infern / Sala del Infierno)
Dopo la discesa una scala e attraverso una piccola stanza, chiamata “l'anticamera dell'inferno„, che comprende una colonna spezzata durante un terremoto, arriviamo presso La sala dell'Inferno.

L'inferno è una stanza enorme, uno dei più grandi e importanti grotte Artà e contiene colonne, rocce, stalattiti e stalagmiti, e sulla sinistra una tenda di pietra larga pieghe che cade da una grande altezza al suolo. I pilastri di pietra calcarea sono più spesse che in altre parti della grotta.

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Le Grotte di Arta a Maiorca - La "bara di Napoleone". Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - Il "Cipresso" de La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Nella parte inferiore della inferno è una formazione chiamata “La Bara di Napoleone." Un'altra formazione, simile ad un albero di pietra 4 m di altezza, si chiama “Il Cipresso„.

Il fondo della camera era profondo solo 3 m slm

Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Il tour fa una breve sosta, 3 minuti in inferno, in cui si vede un suono e luce. Un estratto da Carmina Burana di Carl Orff viene trasmesso.
Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La sala dell'Inferno. Clicca per ingrandire l'immagine.
Sala del Paradiso o Sala della Gloria (Salón de la Glòria / Sala de la Gloria)
Le Grotte di Arta a Mallorca - La formazione del Leone. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine.Lasciando la stanza dell'Inferno, si può vedere una formazione denominata "Il Leone" è una spessa nerastro e stalagmiti che con fantasia e osservato giusta distanza, si presenta come un maestoso leone giaceva a terra.
Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Colonne vista dalla camera del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia). Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine.Salendo le scale, si raggiunge un imponente sala da pranzo conosciuta come la Gloria, dove si possono vedere le formazioni fantastiche simile a gruppi di angeli su nuvole bianche sparse sulle alte pareti della stanza. Per questo motivo, la sala da pranzo è anche chiamato Paradiso.

Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La Sala del Paradiso ha 54 metri d'altezza : è la sala più grande delle grotte di Artà, sembra la navata di una cattedrale. La Sala del Paradiso ha un volume più importante di quello della Cattedrale di Palma.

La visita passa attraverso un balcone dove si può vedere giù la Sala delle Colonne.

Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Paradiso. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La Sala del Teatro (Salón El Teatre / Sala El Teatro)
Si passa poi in una vera foresta di colonne attraverso quale percorso umido e stretto vaga fino a una stanza rettangolare con un soffitto basso, popolarmente noto come il Teatro. Poiché il soffitto, vicino alla parete di fondo, dipende in una formazione simile a un teatro tenda, all'interno della quale vi sono altre forme simili a ali.
Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Teatro. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Teatro. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala del Teatro. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La Salle Pizzo di Maiorca (Sala Obra Fina de Mallorca)
Si passa poi nella sala Obra Fina de Mallorca.
La Sala delle Bandiere (Salón de les Banderes / Sala de las Banderas)
Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine.Dopo aver attraversato la sala Obra Fina de Mallorca, diamo uno stretto passaggio tra due rocce scure per raggiungere una stanza maestosa di 45 m di altezza, sala Bandiere. Questa stanza prende il nome da due grandi formazioni calcaree a forma di bandiere.

Nella parte superiore, è possibile vedere un grande striscione con pieghe eleganti, rotolato su un albero dritto. A sinistra, un'altra bandiera appesa dietro le colonne.

Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).In sostanza, un gruppo di colonne gigantesche si erge come le canne di un organo colossale. Una colonna di venti metri di cima può essere vista al sfondo, immerso in onde di luce.

Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine.Sui lati della stanza, la parete appeso cristallizzazioni come il pizzo piegato.

La Sala delle Bandiere è l'ultima grande sala della visita.

Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Mallorca - Sala delle Bandiere. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La Sala delle Campane (Salón de les Campanes / Sala de las Campanas)
Accanto alla sala delle Bandiere è la Sala delle Campane, così chiamato perché le colonne della sala producono suoni armonici quando ha colpito.

La guida di solito suona la melodia del Big Ben orologio a Londra colpire tre colonne che producono note diverse.

Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala delle Campane. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala delle Campane. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala delle Campane. Clicca per ingrandire l'immagine.
La Sala dei Diamanti
Questa stanza prende il nome da una formazione di calcare, chiamato “La Pietra di Diamante„, coperto con cristalli di silice (presumibilmente) che brilla nella luce.
Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala dei Diamanti. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala dei Diamanti. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Mallorca - La sala dei Diamanti. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Produzione
Le Grotte di Arta a Mallorca - L'uscita delle grotte. Clicca per ingrandire l'immagine.Prima del rilascio, la visita torna dalla “Anticamera„, dove si può notare la annerito dalle torce utilizzate per illuminare grotte per i turisti nelle pareti 1800. Poi si prende in prestito una scala in cui si sente una mancanza di respiro a causa della mancanza di ossigeno all'interno delle grotte, poi cominciamo a vedere la luce del giorno, e, infine, è il bagliore del cielo Mediterraneo dopo caverne oscure.

Le Grotte di Arta a Maiorca - La fine della visita. Clicca per ingrandire l'immagine.È il naturale ingresso alle grotte di Artà, con una vista spettacolare sulla baia di Canyamel e il Capo des Pinar.

Scale che consentono al giudice di raggiungere le grotte sono state costruite in occasione della visita della regina Elisabetta II nel 1860.

Le Grotte di Arta a Maiorca - L'uscita della visita. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - L'uscita della visita. Clicca per ingrandire l'immagine.Le Grotte di Arta a Maiorca - La vista sulla baia di Canyamel. Clicca per ingrandire l'immagine.

ConoscenzaStoria, geografia, arte, tradizioni, flora…

StoriaStoria
Le grotte di Artà furono abitate o visitati dall'uomo fin dai tempi antichi. È qui che ha trovato rifugio nel 1229, gli ultimi soldati mori durante la riconquista dell'isola di Maiorca dal re Jaume I di Aragona. Più tardi le grotte furono utilizzate come rifugio dai pirati moreschi. Alcune iscrizioni rinvenute nelle grotte risalenti ai secoli XVI e XVII.
Ma questo è probabilmente un sacerdote, padre Juan Garau y Serra, che per primo, esplorato grotte Artà, tra il 1806 e il 1808. Le Grotte di Arta sono stati visitati da alcuni personaggi famosi romanzieri come Jules Verne, le grotte che hanno ispirato il suo 1864 romanzo “Viaggio al centro della Terra„, Victor Hugo, Alexandre Dumas, l'attrice Sarah Bernhardt, l'uomo di stato Antonio Maura y Montaner e l'arciduca Luis Salvatore d'Austria (1847-1915), che descrive in dettaglio la sua visita alla regione nel suo libro “Die Balearen„ o il poeta maiorchino Miquel Costa i Llobera (1854 - 1922) che ha dedicato le grotte di Artà suo libro “La deixa del geni grec„ (1900).

Dal 1869 le grotte sono state sviluppate per il turismo, in quel momento, la visita è stato fatto con lampade ad olio.

GeologiaGeologia
Nascosto all'interno di pietre, rocce e montagne, ci sono avvallamenti e crepe di varie dimensioni. Anche nei minerali più compatte, piccole cavità - il risultato di vari fenomeni - sono visibili ad occhio nudo.
In montagna, non è raro trovare queste cavità di varie forme e dimensioni, alcuni dei quali sono completamente chiuso mentre altri hanno aperture verso l'esterno, più o meno bloccate dalle frane. L'origine di queste cavità si trova nelle seguenti fenomeni : improvvise dislocazioni della terra e costante azione delle acque sotterranee.

La formazione di catene montuose, in diversi periodi geologici, e terremoti sono due delle principali cause della formazione di grotte. Acqua di superficie che scorre lungo mina lentamente strati di argilla impermeabile sopra il suolo fino a che alla fine collassano, lasciando uno spazio coperto da altri livelli, o di tufo calcareo, che sono supportati da loro forme arcuate. La formazione di cavità si osserva in quasi tutti i tipi noti di terreno, ma sono più abbondanti nelle rocce calcaree, dove acquistano proporzioni gigantesche e prendendo forme straordinarie. Se le cave non hanno una apertura verso l'esterno, l'acqua entra nelle loro pareti gli stessi effetti.

Una volta che la grotta si è formata come risultato di uno dei fenomeni menzionati, l'acqua che scorre sulla grotta contenente bicarbonato di calcio e più piccole quantità di magnesio, filtrare lentamente attraverso piccole crepe, dando luogo ai seguenti fenomeni : quando appare una goccia d'acqua sul soffitto della grotta, lascia - a causa dell'anidride carbonica in eccesso che viene rilasciato - un deposito di materiale calcareo esso contenute soluzione : questo è il materiale da cui una stalattite forma lentamente (stalattiti : stalaktos greco, "che gocciola"). Quando la goccia cade a terra, contiene ancora bicarbonato di calcio, che si deposita sul fondo della grotta per formare il stalagmite. Dopo molti anni queste due formazioni possono finalmente incontrare e formare una colonna solida, che spesso hanno una forma bizzarra e fantastica. Inoltre, prima di evaporare le gocce cadono a terra diapositiva, creando una superficie dura e forme curve pavimento di quasi tutte le cave, e in cui vi è un terreno argilloso spesso contiene un numero considerevole di ossa di estinti, nonché resti di utensili primitivi uomini specie animali.

L'età di concrezioni (termine che copre tutti i tipi di formazione delle grotte) non è sempre legata alla loro altezza. A volte è possibile per una stalattite quattro metri di altezza sono stati formati più veloce di altri due metri di altezza, o anche un elevato metro. Le grotte non sono solo un oggetto di meraviglia per i visitatori, ma anche un oggetto di studio per gli scienziati hanno trovato prove inconfutabili di molte specie animali che oggi sono completamente estinti umana preistorica e.

InformazioniInformazioni pratiche

Informazioni generaliInformazioni generali
Visitare le grotte di Artà è molto più bello di quanto le Grotte del Drago a Porto Cristo. Qui, le foto - sono consentiti - anche il flash, ma senza un treppiede.
Orario di visitaOrario di visita
Le Grotte di Arta a Mallorca - Mappa. Clicca per ingrandire l'immagine.
Le Grotte di Arta a Mallorca - Prospetto delle grotte. Clicca per ingrandire l'immagine.Visita :

Indirizzo : Carretera de las Cuevas, s / n - Capdepera, Mallorca

Telefono : 00 34 971 841 293

Orario estivo (maggio-ottobre) : tutti i giorni, 10 alle ore 18.

Orario invernale (novembre ad aprile) : tutti i giorni, dalle 10 alle ore 17, tranne il 25 dicembre e 1 gennaio.

Quota di iscrizione : 12 €.

Il tour è commentato in tedesco, inglese, francese e anche spagnolo da una guida multilingue in grado di rispondere a queste domande in diverse lingue.

Il tour - che parte ogni mezz'ora circa - durata di 30 minuti.

Visite con giro in barca, sono organizzati da Cala Ratjada (12 € a pagamento) e Font de sa Cala (10 €).

Altri temiAltri temi

Filiazione dell'argomento
Isole Baleari > Maiorca > Contea del Llevant > Capdepera > Canyamel > Grotte di Artà
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
Il villaggio di Canyamel a Maiorca - Le grotte di Artà
Il villaggio di Canyamel a Maiorca - La Torre di Canyamel
Il villaggio di Canyamel a Maiorca - Il Claper dei Giganti (Claper des Gegants)
Argomenti più ampi
Inizio
La città di Capdepera a Maiorca - Il castello
Il villaggio di Cala Mesquida a Maiorca
Il villaggio di Cala Rajada (Cala Ratjada) a Maiorca
Il villaggio di Canyamel a Maiorca
Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.