AlbanieAllemagneAngleterreArméniePays basqueBiélorussieBulgarieCatalogneCroatieDanemarkEspagneEstonieFinlandeFranceGalicePays de GallesGéorgieGrèceHongrieIrlandeIslandeItalieEmpire romainLettonieLithuanieMacédoineMalteNorvègePays-BasPolognePortugalRoumanieRussieSerbieSlovaquieSlovénieSuèdeTchéquieUkraïne
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

La città di La Orotava a Tenerife

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Fuerteventura] [Gran Canaria] [La Gomera] [La Palma] [Lanzarote] [Teneriffa] [El Hierro] [Pagina d'inizio] [Canarie] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
La città di La Orotava a Tenerife. Scudo (autore Jerbez). Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Clicca per ingrandire l'immagine.Fondata dagli spagnoli nel XVI secolo, La Orotava è la più antica città del dell'isola di Tenerife. La città conobbe diverse epoche di prosperità con la coltivazione della canna da zucchero (XVI secolo), viti (XVII secolo), l'allevamento di cocciniglia (XIX secolo) e la coltivazione di banane.

La ricchezza e la bellezza di La Orotava, centro storico del XVII / XVIII secolo fecero riconoscere «la storia artistica insieme» dal governo spagnolo e la città è stata posta sulla «protezione di inventario del patrimonio culturale europeo». Le sue case vecchie trimestre belle dimore facciata ornata riccamente battuto balconi e antiche chiese accessibili al pubblico un po '.

La città è nota per fare bellissimi tappeti di fiori e terre colorate in occasione del Corpus Domini.

La città di La Orotava ha la più grande zona dell'isola che è lì la maggior parte del Parco Nazionale El Teide, considerato un'area naturale unica della Spagna e del mondo.

La principale attività economica è l'agricoltura, che impiega un quinto della forza lavoro, con tre principali colture: patate, banane e uva. Il resto delle sue attività economiche riguardano principalmente il settore dei servizi e soprattutto in relazione al turismo, del commercio e delle costruzioni.

EtimologiaEtimologia e toponomastica
La città di La Orotava a Tenerife. Villaggio Guanche ricostituito. Clicca per ingrandire l'immagine.Gli aborigeni chiamato questa bella e fertile luogo Arautapala o Araotava che faceva parte del Guanche menceyato (sorta di comune aborigena) di Taoro. La tradizione dice che il suo chef Bencomo ha vissuto in due grotte adiacenti nel burrone d'El Barranco del Pino.

La Orotava una volta è stato chiamato in francese «L'Orotave».

PosizionePosizione

La città di La Orotava a Tenerife. Posizione del municipio (autore Jerbez). Clicca per ingrandire l'immagine.La Orotava si trova a nord dell'isola di Tenerife, sul fianco della montagna, ai piedi del Parco Nazionale del Teide, si affaccia sull'Oceano Atlantico. Si estende lungo la splendida valle di La Orotava coperto di piantagioni di banane.

Ha una superficie di 207.31 chilometri quadrati, ad un'altitudine di 390 m ed una popolazione di 39,876 abitanti; si trova a 35 km di strada da Santa Cruz de Tenerife, ea 6 km a est di Puerto de la Cruz.

La città di La Orotava a Tenerife. Panorama. Clicca per ingrandire l'immagine.

VisiteVisite

ChiesaLa chiesa di Nostra Signora dell'Immacolata Concezione (Iglesia de Nuestra Señora de la Concepción)
La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa della Concezione. Clicca per ingrandire l'immagine.L'origine della Chiesa di Nostra Signora della Concezione risale al 1516, con la costruzione di una cappella che è stato più volte prorogato. Questo è dove le celebrazioni sono state celebrate la proclamazione di Carlo V, 22 giugno 1516.

Tuttavia, i terribili terremoti del 1704 e il 1705 a causa della eruzione del vulcano Güímar sinistra in uno stato di rovina in tutto 1.758.

La ricostruzione di elementi esistenti iniziato circa il 1768 e si è conclusa nel 1788. Ciò è particolarmente grazie alle donazioni emigranti delle Canarie, in particolare quelli che avevano emigrato a Cuba, chiamato «indianos» che la chiesa è stata ricostruita.

È stato dichiarato Monumento Storico-Artistico Nazionale nel 1948.

La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa della Concezione, facciata. Clicca per ingrandire l'immagine.La chiesa di La Concepción è certamente uno dei migliori esempi del barocco di tutte le isole Canarie. La facciata ha tre rivestimenti. Il rivestimento centrale, a un livello più avanzata, corrispondente al portale. La sua ricca decorazione lo fece lavorare nella più completa pietra tagliata del barocco nelle Canarie. E 'a causa della scalpellino di La Orotava, Patricio José Garcia, che ha espresso attraverso gli stretti legami simboli tra le Canarie e l'America.

L'esterno si distingue per la sua facciata fiancheggiata da due torri di 24 metri di altezza sormontato da un campanile. Le due torri sono costruite indietro dal piano laterale della facciata. La chiesa si distingue per la sua cupola solenne 16 facce che dà la sensazione di essere a pianta ottagonale come ha otto grandi finestre, sopra la quale si erge una cupola coronata da una lanterna di stile neoclassico.

All'interno della chiesa, le tre navate sono separate da colonne robuste alla base ionica, coronate da capitelli corinzi, tutte con decorazioni differenti. Crocevia di tre navate termina con una cupola.

La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa della Concezione. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Il santuario è presieduto da un enorme tenda, una delle più belle tra le isole Canarie, realizzato a Genova nel 1823 in marmo e diaspro nella bottega di Giuseppe Gaggini (1791-1867). Il pulpito, anche in marmo e diaspro dalla stessa officina.

La chiesa ha sei pale d'altare tra cui quello di La Concepción merita una menzione speciale. Situato nella navata d'El Evangelio, è opera di Francisco Acosta Granadilla ed era già nel primo tempio. La statua del Inmaculada Concepción è stata fatta in Italia da Angelo Olivari (prima metà del XIX secolo).

La statua della tavola d'El Señor Predicador si trova nella cappella della navata della data di Epistole del 1667 ed è opera dello scultore Bals García Pulido.

Altre statue dovrebbero essere menzionati:

  • San Juan Evangelista, María Magdalena e La Dolorosa, di Luján Pérez
  • San Pedro Apóstol, uno dei capolavori dello scultore da La Orotava, Fernando Estévez

La chiesa ha anche un grande patrimonio pittorico che si distingue per le seguenti opere:

  • Entierro de Cristo e Ecce Homo, opere manieriste del XVI secolo di Cristóbal Ramírez che si possono ammirare nella sagrestia.
  • La Inmaculada con San Ignacio de Loyola y San Francisco, di Javier de Gaspar de Quevedo vicino Battistero.
  • Desposios de la Virgen con San José del pittore da La Orotava, Cristóbal hernández de Quintana, nella navata della Epistole.

Il museo parrocchiale ha una collezione completa di posate con oggetti come:

  • Un ostensorio del gotico manuelino inizi del XVI secolo.
  • Le barelle tettoia per Corpus Christi del orafa Damián de Castro.
  • Un ostensorio realizzato in Cordova del 1768 che dobbiamo anche Damián de Castro, in stile rococò, commissionata dal Vescovo delle Canarie Francisco Xavier Delgado Venegas.
La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa della Concezione. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa della Concezione, gargoyle. Clicca per ingrandire l'immagine.E 'considerato il più importante esempio di arte barocca nell'arcipelago delle Canarie. Il suo tesoro è visitabile.

Indirizzo: Calle Tomás Pérez, s/n 38300 Santa Cruz de Tenerife (Tenerife)

Telefono: 00 34 922 330 187

ManieroLa casa Benítez de Lugo (Casa de los Benítez de Lugo)
palazzo del XVII secolo costruito per Lorenzo Benítez Pereira de Lugo.

Indirizzo: 17 strada Carrera.

ManieroLa casa Monteverde (Casa de Monteverde)
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Monteverde. Clicca per ingrandire l'immagine.I resti di Monteverde ,-basso stile rinascimentale, risale al XVII secolo.

Si trova vicino alla chiesa di La Concepción. Si distingue per il suo cortile interno con le sue colonne con capitelli corinzi.

Si trova di fronte alla casa che sono state fatte per la prima volta nel 1847 il famoso tappeto di fiori sul brillante idea di Leonor del Castillo Monteverde, come ricorda la targa all'ingresso della casa.

Indirizzo: 6 strada d'El Colegio.

ManieroLa casa di Ponte Fonte (Casa de Ponte Fonte) o casa Lercaro Justiniani (Casa de Lercaro Justiniani)
La costruzione di questa casa è stata intrapresa da Jerónimo de Ponte Fonte y Pagès durante la sua unione con Catalina Grimaldi Rizzo de Lugo.

Questo grande edificio risalente al XVI e XVII secolo, è considerato da molti come uno dei più rappresentativi di architettura tradizionale delle Canarie. Si distingue per la decorazione barocca di legno, in particolare i suoi balconi.

Al suo interno, contiene un interessante gruppo scultoreo intitolato Adoración de los Pastores (scuola genovese del XVII secolo).

Indirizzo: Via El Colegio

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Lercaro. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine.
E oggi ospita un ristorante e un mestiere antico.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Ponte Fonte. Clicca per ingrandire l'immagine.
CappellaL'eremo del Calvario (Ermita del Calvario)
L'eremo d'El Calvario è in stile neogotico, costruito nel 1914 su progetto dell'architetto Mariano Estanga.

L'eremo è dedicato ai proprietari santi di La Orotava, San Isidro e Santa María de la Cabeza, due statue che datano dello XIX secolo e che si deve al grande scultore, originario di La Orotava, Fernando Estévez. Queste statue presidente annualmente Festa di San Isidro Labrador, uno dei più grande delle Isole Canarie, che si tiene la domenica dopo il Corpus Christi nazionale.

Icone della Misericordia.

OspedaleL'ospedale della Trinità Santa e la chiesa di San Francesco (Hospital de la Santísima Trinidad y Iglesia de San Francisco)
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio San Francisco. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Questo edificio del XIX e XX secolo è il sito del convento francescano di San Lorenzo, che una volta era una grande influenza culturale e possedeva un importante patrimonio artistico, tanto che è stato chiamato «il palazzo d'El Escorial delle Canarie».

La chiesa fu distrutta da un incendio nel 1801 e resta il fatto che alcuni elementi architettonici come ampio portico e le scale fino al chiostro.

La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio San Francisco. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Le numerose opere d'arte che contenevano la vecchia chiesa sono distribuiti in chiese di La Orotava. La piccola chiesa presente, tuttavia, ha mantenuto alcune statue:

  • El Señor del Huerto de Pedro Murga, che risale alla seconda metà del XVIII secolo
  • Nuestra Señora de la Caridad, una statua fatta di Siviglia dal primo Seicento
  • San Francisco de Asis di Fernando Estévez.

Indirizzo: 21 strada di San Francisco

Telefono: 00 34 922 330 200

LavatoioIl lavaggio di San Francisco
Lavatoi del XVII secolo, riabilitati dal Laboratorio Scuola del comune.
ChiesaLa chiesa di San Agostino (Iglesia de San Agustín) e l'ex convento degli Agostiniani (Convento de Los Agustinos)
La città di La Orotava a Tenerife. Convento di Sant'Agostino. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Convento di Sant'Agostino. Clicca per ingrandire l'immagine.La chiesa barocca di San Agustín (XVII secolo) si trova sulla Plaza de la Constitución.

Secondo Viera, il convento è stato costruito da frate Baltasar de Molina. La costruzione è iniziata nel 1671 sulle terre del vecchio eremo di San Roque. Ha tre navate e un tetto di ispirazione mudéjar. Ha una forma basilicale. Si distingue per la sua porta tripla. La parte centrale, lo stile barocco molto marcata, è decorata con capitelli corinzi con foglie di palma.

All'interno, il soffitto a cassettoni croce ha una magnifica policroma e decorato con altorilievo di Nuestra Señora de Gracia.

Si può anche ammirare un coro alto interessante e sei bella pala d'altare che si distinguono per il loro stile barocco e le statue che supportano.

Il portale della ex convento di Nuestra Señora de Gracia, tre corpi di pietra, forma un angolo retto con la facciata della chiesa. Il secondo livello del portale si distingue per le sculture in legno artistiche e le due rilievi che rappresentano Nuestra Señora de Gracia e San Agustín.

Questo è dove ora sorge il Centro Culturale San Agustín.

ChiesaLa chiesa di San Gianni di Farrobo (Iglesia de San Juan de Farrobo)
Settecento. arte moresca. Nella sua pala appare un Cristo del Calvario XVII secolo. Icone Fernando Estévez e Luján Pérez.

Esisteva al 1606 in questo luogo un eremo dedicato a San Juan del Farrobo elevato alla categoria di parrocchia nel 1681. L'attuale chiesa fu costruita tra il 1728 e il 1747 sulla base della dell'eremo.

Con il suo stile rinascimentale e la forma di una croce latina, si distingue per il suo campanile sormontato da una cupola piramidale. Sulla parete di fronte alla strada Fernando Fuentes, il balcone originale si può ammirare uno dei sacrestia, sotto la quale è una porta il cui scatole centro hanno teschi coperti di tiare, cappelli e corone reali in stile barocco molto marcato.

Il tempio è ricco di statue:

  • Nella navata del Vangelo, la pala d'El Calvario è presieduto da una statua di Cristo realizzata a Siviglia alla fine del XVII, la scuola Martínez Montañez. Esso è accompagnato da statue di La Dolorosa dello scultore Fernando Estévez, e San Juan de Juján Pérez.
  • Nella cappella in fondo alla navata è il Cristo en la Columna, una delle statue più venerati di La Orotava che dobbiamo al famoso scultore del XVII secolo Siviglia, Pedro Roldán.
  • Allo stesso pala barocco, troviamo la Viergen de Gloria, una delle opere più compiute dello scultore di Gran Canaria Luján Pérez.
  • Nella navata della Epistole è la statua La Inmaculada che dobbiamo a Gabriel de la Mata, risalente al ultimo terzo del XVII secolo, e la pala della Virgen del Carmen con la statua di Luján Pérez caratteristiche neoclassiche.
  • Il boss della cappella tempio di San Juan Bautista merita una menzione speciale con la sua pala d'altare in stile rococò di Carlos Acosta e la sua statua anonima fatta a Genova alla fine del XVII secolo.

Tra le molte schede della chiesa, vanno ricordati:

  • In particolare, dipinti su tavola Virtudes Teologales sull'arco che porta al santuario.
  • La «Crucifixión» di Cristobál Ramírez che si possono ammirare nella sagrestia.

Per quanto riguarda argenteria, barocca urna del Santo Entierro del XVII secolo e gli alberi del Corpus Domini in legno policromo, neoclassico, meritano una menzione speciale.

Proprio accanto alla chiesa è un luogo piccolo, il posto di Fernando Fuentes, dove sorge il monumento allo scultore e politico venezuelano Rómulo Betancourt, figlio di un abitante di La Orotava emigrato in Venezuela.

Indirizzo: Via San Juan

Telefono: 00 34 922 333 935

Orario di visita: ore di culto

ChiesaLa chiesa di San Domenico (Iglesia de Santo Domingo)
La città di La Orotava a Tenerife. Chiesa di San Domenico. Clicca per ingrandire l'immagine.Chiesa e Convento di San Domenico (XVII secolo).

Convento domenicano di San Benito Abad, risalente al XVII secolo, è stato costruito sul sito del vecchio eremo di San Benito. Si è a croce latina a cui si sono aggiunti nel corso dei secoli undici cappelle. Il set conserva il suo stile barocco delle Canarie con influenze mudéjar.

Trovato sulla parte anteriore della domenicani simboli della chiesa del cane con una torcia elettrica e un globo. Al suo interno, si distingue per il suo coro rialzato riccamente decorato, una delle più belle tra le isole Canarie per le sue decorazioni in legno e dipinto su tavola della Madonna di La Consolación, opera fiamminga della scuola Anversa del XVI secolo.

Indirizzo: 34 strada Tomás Zerolo

Telefono: 00 34 922 352 906

La città di La Orotava a Tenerife. Iglesia de Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Iglesia de Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Iglesia de Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monasterio Santo Domingo. Clicca per ingrandire l'immagine.
Museo etnograficoIl Museo del artigianato Ibero-americani (Museo de Artesanía Iberoamericana)
L'ex convento domenicano di San Benito de Abad, recentemente restaurato, si trova accanto alla chiesa di Santo Domingo.

Oggi ospita il Museo d'artigianato latino-americano, con cinque sale espositive su due piani in cui è esposta solo una parte del suo immenso patrimonio: strumenti musicali, artigianato tessile, ceramiche e l'arte popolare d'America e le Filippine.

Il museo nella sua parte del fondo della collezione tessile «García Cabrejo», che comprende oggetti del XV secolo e più di settemila oggetti in ceramica dell'Istituto Cooperazione Ibero-americano.

Visitando le sue sale d'esposizione può ammirare la bellezza del convento, che ha al piano superiore e un soffitto a cassettoni in chiostro, un balcone interessante che è supportato da eleganti colonne toscane.

Museo dell'artigianato dell'America Latina

Indirizzo: Calle Tomas Zerolo, 34 - La Orotava

Telefono: 00 34 922 323 376

Aperto lunedì a venerdì dalle 9 ore alle 17 ore e sabato dalle 9 ore alle 14 ore.

ManieroLa casa Zarate -Machado (Casa de Zarate - Machado)
Questa residenza di Zarate - Machado contiene importanti dipinti, come la scuola castigliana del XVII secolo e Van Dyck.

Indirizzo: Via Juan de Padrón (accanto al vecchio teatro Power).

Telefono: 00 34 922 330 234

ManieroLa residenza del marchese de Torrehermosa (Casa de los Marqueses de Torrehermosa)
La città di La Orotava a Tenerife. Portal de la casa mesa. Clicca per ingrandire l'immagine.Palazzo del XVII secolo.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine.La Casa de Torrehermosa prende il nome dal marchese de Torrehermosa, Don José Mesa Lugo y Llarena Cabrera y Calderón (ultimo chiude la porta …), che ha costruito nel XVII secolo, insieme con il convento e la chiesa di San Domenico. Il titolo di Marchese è stato concesso nel 1671 da re Carlo II.

Le caratteristiche principali di questa casa sono: il balcone di legno al primo piano soffitto, mudejar, e lo stemma di famiglia collocato sulla facciata.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Marchesi di Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los marchesi di Torre Hermosa, Crest (autore Jerbez). Clicca per ingrandire l'immagine.
Il patio.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La città di La Orotava a Tenerife. Patio, Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Mesa de los Marqueses casa de Torrehermosa. Clicca per ingrandire l'immagine.Questa casa è la sede della Società mestieri dell'isola (Empresa Insular de Artesíana) - Artenerife - creato da l'Isola Consiglio Tenerife (Cabildo Insular de Tenerife) nel 1991 per promuovere e preservare il mestiere di isola.

A Torrehermosa, vi è una mostra molto completa della produzione artigianale di Tenerife, con più di 1500 diversi articoli. Di artigiani che lavorano in un laboratorio, sotto gli occhi del pubblico, e di offrire spiegazioni alle persone interessate a caratteristiche specifiche di varie opere.

Indirizzo: Via Tomás Zerolo, 27

Telefono: 00 34 922 334 013

Web: www.artenerife.com

Visita ore: lunedì a venerdì: dalle 9 ore 30 alle 18 ore 30 (ingresso libero)

Sabato: dalle 9 ore 30 alle 14 ore.

CimiteroIl cimitero (Cemeterio)
La città di La Orotava a Tenerife. Cimitero. Clicca per ingrandire l'immagine.cimitero romanico costruito da Fernando Estevez nel 1823.
MunicipioIl Municipio (Ayuntamiento)
Municipio in stile neoclassico del XIX secolo, costruito tra il 1870 e il 1895 secondo i piani degli architetti Pedro Maffiote e Manuel Oraá.

E 'stato costruito sul sito del convento delle Clarisse di San Giuseppe che rimane volte nel seminterrato.

La città di La Orotava a Tenerife. Ayuntamiento. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. La facciata del municipio. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Ayuntamiento, patio. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La città di La Orotava a Tenerife. Municipio. Clicca per ingrandire l'immagine.Sulla Piazza del Municipio, originariamente Inserite Alfonso XIII, che è stato aperto per accogliere il monarca nel 1906, il famoso tappeto di sabbia vulcanica viene prodotto ogni anno («alfombras») in onore del corpo di Cristo.
La città di La Orotava a Tenerife. Municipio. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Municipio, vetro colorato. Clicca per ingrandire l'immagine.Indirizzo: Via Carrera del Escultor Fernando Estévez

Telefono: 00 34 922 330 050

Orario di visita: dalle 9 ore alle 14 ore.

Museo d'arteIl Museo delle Alfombras (Museo de Las Alfombras)
La città di La Orotava a Tenerife. Corpus Christi. Clicca per ingrandire l'immagine.A La Orotava, una manifestazione esprime il forte cattolicesimo locale. Questo è, dal 1847, lo sviluppo di un tappeto di sabbie vulcaniche sulla Plaza del Ayuntamiento per rendere omaggio al corpo di Cristo (Corpus Domini).

Questa è la piazza del municipio che si svolge ogni anno la sabbia tappeto vulcanica 870 metri quadrati. Questo è uno dei punti salienti delle celebrazioni La Octava del Corpus Domini (l'ottava del Corpus Domini), che si svolge il giovedì dopo la celebrazione liturgica.

Anche se il primo tappeto di fiori risale al 1847, è marzo 1906 che è stata eseguita per la prima volta il tappeto invece di City Hall, in occasione della visita del re Alfonso XIII. Ma non è stato fino al 1912 che in realtà ha iniziato la tradizione di fare un tappeto sulla piazza in onore della Maestà Divina. Uno ha questi tappeti a famosi artisti Felipe Machado e Benitéz de Lugo.

Un piccolo museo è anche quello di onorare questo lavoro fatto dai fiori o terreni e sabbie colorate.

Indirizzo: Calle San Francisco, 5 - La Orotava

Quota di iscrizione: 1 euro.

ScuolaIl liceo Taoro (Liceo de Taoro)
In un altro genere, il Liceo de Taoro è uno stile eclettico casa costruita nel 1928 da Tomás Ascanio y Méndez de Lugo ed è circondata da un bellissimo giardino il cui ingresso (adiacente all'ingresso del Giardino del Marchese di Quinta Roja) è gratuito. Questo edificio ospita oggi un ristorante.

Liceo de Taoro

Calle San Agustin, 6 - La Orotava

La città di La Orotava a Tenerife. Liceo de Taoro. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Liceo de Taoro. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Liceo de Taoro. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
ManieroI palazzi e ville
Palazzi e residenze nobiliari (balconi in legno, cortili).

La Calle de San Francisco dove è possibile vedere splendidi balconi in legno tipici delle Canarie.

ManieroLe Case dei Balconi (Casas de los Balcones)
La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine.Il Casas de los Balcones sono in realtà due case del XVII secolo, la Casa de los Molina e Casa Mendez Fonseca.

Edifici storici del tardo XVI e XVII secolo, rispettivamente. Belle terrazze e bei balconi.

Queste due case sono di forma rettangolare e hanno un cortile con un portico e una galleria d'interni. Essi si distinguono per la lavorazione del legno sulle belle balconi esterni, che sono tra i più belli dell'isola, ei soffitti a cassettoni delle camere e la galleria interna.

Che attualmente ospitano il centro Eladio Machado artigianato e il centro di documentazione e ricerca sull'artigianato di Spagna e America. Esposizione molto completa di ricami ajourées ed altri, come pure d'artigianato canarien in generale. I turisti possono non solo acquistare prodotti locali - tra cui costumi regionali - a meno di ammirare anche il lavoro di pizzo.

Indirizzo: Calle San Francisco, 3 e 4

Telefono: 00 34 922 330 629

Sito sulla «Tela»: www.casa-balcones.com

Orari di visita: Camera alla n° 3; lunedì al sabato dalle 8 ore 30 alle 18 ore 30.

ManieroLa residenza di Molina (Casa de los Molina)
Molina è la casa di un palazzo costruito nel 1590 da uno dei primi proprietari terrieri del luogo, Francisco de Molina; è la sede della più antica della città.

Si tratta di un edificio con due corpi bassi casa rinascimentale che si distingue per il suo portale depressa fiancheggiato da pilastri. La vista dalla terrazza è interessante.

Nella Casa di Molina o la Casa del Turismo, si può vedere un piccolo modello dei famosi tappeti in suolo vulcanico di La Orotava. ci troviamo un patio esterno dove si organizzano mostre d'artigianato, in particolare di origine vulcanica tappeto di sabbia.

ManieroLa casa Mendez Fonseca (Casa Mendez Fonseca)
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Fonseca. Clicca per ingrandire l'immagine.Capolavoro di architettura tradizionale dell'isola, la Casa di balconi o Casa Méndez Fonseca, costruita nel 1632 per Pedro Méndez de Castro, è, come suggerisce il nome, famoso per i suoi balconi.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Mendez. Clicca per ingrandire l'immagine.Casa a schiera situata nel nº 5 della strada è stata costruita alcuni decenni più tardi, nel 1670, e che oggi ospita il Centro di Documentazione e Ricerca sulle artigianato di Spagna e America.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Fonseca, balcone. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Mendez. Clicca per ingrandire l'immagine.La Casa Fonseca, la Casa di balconi, offre magnifici balconi delle Canarie e cortili. balconi canari sono anche riprodotti in miniatura e venduti in negozi turistici.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Boutique, Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il patio, opera d'arte, sia nell'architettura decorando i balconi su due piani, splendidamente ornato, dipinti e varie gabbie di uccelli appesi alle pareti e tutti i tipi di piante tropicali: gomma gigante, palme.

L'accesso al primo piano tramite una piccola scala che conduce ad una grande galleria di servire i pezzi decorati di mobili e oggetti d'antiquariato.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa de los Balcones. Clicca per ingrandire l'immagine.
ManieroLa residenza di Benítez de Lugo y Vergara (Casa de los Benítez de Lugo y Vergara)
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Questa casa è stata costruita nel corso del XVIII secolo da Diego Antonio Benitez de Lugo y Vergara (quest'ultimo chiude la porta …), nono marchese di Celada. Questo edificio è stato costruito secondo le regole dell'architettura mudejar evidenziando porte falegnameria e finestre.

Indirizzo: Calle Hermano Apolinar, 5.

La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Casa Benitez Lugo y Vergara. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
ManieroLa casa Lugo e Massieu (Casa Lugo y Massieu)CasaIl luogo di nascita dello scultore Fernando EstévezManieroLa residenza Jimenez (Casa Jimenez)
Casa costruita alla fine del XVIII secolo a María del Carmen de Lugo Viña y Molina; nel XX secolo era la casa dello studioso Antonio de Lugo y Massieu.

Indirizzo: Calle Hermano Apolinar, 37.

Settecento.
La città di La Orotava a Tenerife. Casa Lugo y Massieu. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Jimenez. Clicca per ingrandire l'immagine.
AcquedottoL'acquedotto dei mulini
Il percorso inizia mulini in un posto chiamato Villa de Arriba; questa passeggiata è punteggiato da nove mulini ad acqua costruito nel XVII e XVIII secolo.

Alcuni di loro hanno conservato l'antica muratura di canali dove l'acqua scorreva.

Indirizzo: Via Doctor Domingo González García Via San Francisco e strada Colegio

La città di La Orotava a Tenerife. Molinos. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Acquedotto. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. mulini acquedotto. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Fresatura. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Fresatura. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Uno dei tre mulini che funzionano ancora oggi, ma l'elettricità è al n° 3 di strada Colegio: Questo è il mulino di La Maquina che macina «gofio» (mais tostato) e mais schiacciato.
CasinòIl casinò Orotava
Settecento.
BelvedereIl belvedere di Humboldt (Mirador de Humboldt)
La città di La Orotava a Tenerife. La Orotava vista dal punto di vista Humboldt. Clicca per ingrandire l'immagine.Alexander von Humboldt, il famoso naturalista tedesco è stato abbagliato da questa valle nel 1799 e il suo nome è stato dato al belvedere situato a 3 km dalla città (Mirador de Humboldt) che offre una vista unica della vasta valle.
SpiaggiaLe spiagge
Tre belle spiagge: El Bollullo, Los Patos e El Ancón.
AalberoL'albero del dragoManieroLa casa Molina (Casa de Molina)ManieroLa casa Utusaustegi (Casa Urtusaustegui)
La città di La Orotava a Tenerife. Dragon. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Molina. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Casa Urtusaustegui. Clicca per ingrandire l'immagine.

Giardino di delizieGiardini

Giardino botanicoHijuela del Botánico
La città di La Orotava a Tenerife. Sapote bianco (Casimiroa edulis). Clicca per ingrandire l'immagine.Il Hijuela del Botánico è un'estensione del Giardino Botanico di Puerto de la Cruz, che dispone di piante tropicali dal Sud America, Africa Centrale e Australia.

Il Hijuela del Bótanico è un giardino romantico di 4.000 metri quadrati, creata nel 1788 dal marchese di Villanueva del Prado come allegato del Giardino Botanico di La Orotava che ora è nel comune di Puerto de la Cruz.

Programma del Giardino Botanico si trova proprio dietro la città e il suo ingresso alla strada Tomás Pérez.

Visite dal lunedì al venerdì dalle 9 ore alle 14 ore.

La città di La Orotava a Tenerife. Bacino Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.

La città di La Orotava a Tenerife. Fiore, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Hibiscus, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Monarch Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Monarch Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Iris, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Tromba degli angeli, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La città di La Orotava a Tenerife. Dragon, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Hijuela del Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Banana, Hijuela del Jardin Botanico. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Giardino di delizieIl giardino del marchese della Quinta Roja (Jardín Marquesado de la Quinta Roja) o giardini Victoria (Jardines Victoria)
Il Marchesato del giardino della Quinta Roja si estende su 11.605 m² di giardini ben curati con percorsi, rotatorie e fontane.
La città di La Orotava a Tenerife. Barranco, Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Ingresso, Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Ingresso, Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Barranco, Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Victoria Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.
La città di La Orotava a Tenerife. Jardins de La Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Gardens. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Giardino di Victoria. Clicca per ingrandire l'immagine.
Questo giardino è costruito attorno al mausoleo di Don Diego Ponte del Castillo, ottavo marchese di Quinta Roja, progettato dall'architetto francese Adolphe Coquet alla fine del XIX secolo. Questo mausoleo fu costruito su richiesta della madre del marchese, doña Sebastiana del Castillo perché sepoltura cristiana è stata negata dalla Chiesa cattolica al massone venerabile della Loggia Massonica di Taoro.
La città di La Orotava a Tenerife. Jardins de La Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Mausoleo, giardini di Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Mausoleo, giardini di Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine.
E 'la madre del marchese, che ne ordinò la costruzione, accanto alla ex residenza della famiglia Ponte, ma non è mai Mausoleo ospitava i resti del Marchese a causa dell'opposizione della vedova.

Aperto tutti i giorni dalle 8 ore alle 21 ore in inverno per 22 ore in estate.

La città di La Orotava a Tenerife. Mausoleo, giardini di Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Mausoleo, giardini di Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La città di La Orotava a Tenerife. Mausoleo, giardini di Quinta Roja. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).

ConoscenzeStoria, geografia, arte, tradizioni, flora …

StoriaStoria
L'Adelantado (leader politico e militare spagnolo) Fernando de Lugo ha curato la distribuzione della terra dopo la conquista completa, è personalmente riservando molto.

Ben presto, lei era una giustizia-dipendente La Laguna, ed è stata fondata questo villaggio, sviluppando intorno alla cappella Accion de Gracia, e poi si diffuse gradualmente a sud verso la Villa de Arriba o di quartiere El Farrobo. Sono costruiti il tempio di La Concepción, i conventi di San Lorenzo, San Benito e San José e gli edifici civili.

Nel 1648 Filippo IV chiamato indipendenti esenti Villa di La Laguna, con un proprio sindaco. E nel 1681, la chiesa di San Juan de El Farrobo è elevata a parrocchia, separandosi da La Concepcion.

All'inizio di questo secolo, Alfonso XIII dà, con l'approvazione del suo scudo, il titolo di molto nobile e leale Villa de La Orotava.

Informazioni praticheInformazioni pratiche

Ufficio di turismoL'Ufficio del Turismo
Carrera del Escultor Estevez, 2 - La Orotava

Telefono: 00 34 922 323 041

Sito web: www.villadelaorotava.com

AlbergoL'albergo Victoria
La città di La Orotava a Tenerife. Victoria Hotel. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).L'albergo rurale Victoria è situato tra il mare e la montagna, nella Villa Monumental de La Orotava. Situato in una residenza del XVI secolo, questo hotel offre interni completamente ristrutturato rispettando la struttura originale dell'edificio. L'Hotel Rural Victoria dispone di 13 camere e una suite dotate di tutti i comfort moderni.
RistoranteIl ristorante Sabor Canario
Per godere di un buon pasto in un autentico delle Canarie, basta andare giù per la Carrera del Escultor Estevez dalla Casa di balconi per raggiungere il ristorante Sabor Canario è anche il ristorante dell'Hotel Rural Orotava. Essi sono alloggiati in un palazzo del XVI secolo.

Indirizzo: 17 Carrera Escultor Estévez - La Orotava

Telefono: 00 34 922 322 793

Sito web: www.saborcanario.net - www.hotelorotava.com

La città di La Orotava a Tenerife. Ristorante Sabor Canario. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Ristorante Sabor Canario. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Orotava a Tenerife. Ristorante Sabor Canario. Clicca per ingrandire l'immagine.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell'argomento
Canarie > Tenerife > Costa settentrionale > La Orotava
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
Il Parco Rurale di Teno a Tenerife
La città di Buenavista del Norte a Tenerife
La città di Los Silos a Tenerife
La città d'El Tanque a Tenerife
La città di Garachico a Tenerife
La città d'Icod de los Vinos a Tenerife
La città di La Guancha a Tenerife
La città di San Juan de la Rambla a Tenerife
La città di Los Realejos a Tenerife
La città di Puerto de la Cruz a Tenerife
La città di La Orotava a Tenerife
La città di Santa Úrsula a Tenerife
La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife
La città di La Matanza de Acentejo a Tenerife
La città d'El Sauzal a Tenerife
La città di Tacoronte a Tenerife
La città di Tegueste a Tenerife
Argomenti più ampi
Accoglienza
Carta interattiva dell'isola di Tenerife
L'isola di Tenerife - Carta delle linee di bus (PDF)
La costa settentrionale di Tenerife
La costa orientale di Tenerife
La costa meridionale di Tenerife
La costa occidentale di Tenerife
L'interno dell'isola di Tenerife
La flora e la fauna dell'isola di Tenerife
L'isola di Tenerife - Opuscolo dell'UT (PDF)

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.