AlbanieAllemagneAngleterreArméniePays basqueBiélorussieBulgarieCatalogneCroatieDanemarkEspagneEstonieFinlandeFranceGalicePays de GallesGéorgieGrèceHongrieIrlandeIslandeItalieEmpire romainLettonieLithuanieMacédoineMalteNorvègePays-BasPolognePortugalRoumanieRussieSerbieSlovaquieSlovénieSuèdeTchéquieUkraïne
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Fuerteventura] [Gran Canaria] [La Gomera] [La Palma] [Lanzarote] [Teneriffa] [El Hierro] [Pagina d’inizio] [Canarie] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife. Il municipio. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife.  Scudo (autore Jerbez). Clicca per ingrandire l'immagine.Zona più alta della città e situato nella zona ovest, a circa 900 metri sul livello del mare, fa parte dell’area protetta conosciuta come la Ladera de Santa Ursula, Los Organos, colline che sovrastano la valle di Güímar e Monte de La Esperanza. Questa regione della catena dorsale della montagna è coperta di foresta, con prevalenza di pino e alloro.

La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife. Vista del Teide. Clicca per ingrandire l'immagine.La costa è anche classificato come parte d’Acantilados del Sauzal y Tacoronte. Oltre alla bellezza del suo paesaggio, è anche un rifugio per molte specie di piante endemiche di uccelli, soprattutto uccelli marini.

Il paesaggio protetto di Las Lagunetas comprende 3800 ettari distribuiti sui comuni d’El Rosario, Candelaria, El Sauzal, La Matanza, La Victoria, Santa Úrsula e Tacoronte. Si tratta di un paesaggio montuoso boscoso e di grande valore, che svolge un ruolo importante nella fornitura di acqua della falda freatica e conservazione del suolo. Ospita una zona di pineta e zone di transizione con boschetti di alloro, così come alcune specie in via di estinzione endemiche come la Pericalis multiflor.

La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife. Nel 1900. Clicca per ingrandire l'immagine.La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife. Las Mercedes. Clicca per ingrandire l'immagine.La riserva naturale speciale di Las Palomas si estende su 584 ettari distribuiti su i comuni di Santa Úrsula e La Victoria. Ci sono alcune vestigia di boschetti di alloro in anfratti nord dell’isola, in passato, esteso su una frangia molto più ampio e si mescolano con la pineta di oggi. Ci sono le specie tipiche della pineta, copie di Mirica faya e Erica arborea e alloro.

Il paesaggio protetto di Costa de Acentejo si estende su 401 ettari distribuiti sui comuni d’El Sauzal, La Matanza, La Victoria, Santa Úrsula, Tacoronte e La Orotava. E ’di straordinaria bellezza, con le sue ripide scogliere e rappresenta un elemento geomorfologico unico, molto rappresentativo della costa nord delle isole dell’arcipelago. Essa ha anche un grande interesse scientifico per la presenza di specie in via di estinzione e animali protette e mondo vegetale. Alcune aree delle scogliere sono la patria di molte specie di uccelli che vi nidificano.

EtimologiaEtimologia e toponomastica
Questo è dove il spagnolo ha vinto la battaglia finale contro i Guanci 25 Dicembre 1495, dopo aver subito una pesante sconfitta di due anni fa a La Matanza de Acentejo.

PosizionePosizione

VisiteVisite

ChiesaLa chiesa di Nostra Signora della Vittoria (Iglesia de Nuestra Señora de La Victoria)
Nel 1537, un tempio è stato costruito nel luogo in cui si produce il confronto finale (25 Dicembre 1495) tra le truppe castigliane e Guanci, che non hanno potuto resistere l’avanzata dei conquistadores. Alonso Fernández de Lugo aveva giurato alla fine della battaglia per stabilire un tempio in questo luogo, in onore della Vergine di Los Angeles e il villaggio che sarebbe poi basato tutto sarebbe chiamato in seguito La Victoria.

La chiesa fu distrutta da un incendio nel 1589. La sua ricostruzione ha permesso di migliorare e ampliata nel XVIII secolo. La sua struttura attuale risale a quel momento.

Si dice che il pino centenario, che si trova proprio accanto ad aver assistito alla disfatta dei Guanci e sarebbe servita come campanile per la prima messa celebrata subito dopo la battaglia.

Il tempio ha un bel soffitto a cassettoni mudéjar decorato abbondantemente, che è tra le più belle di tutte le isole Canarie.

La statua corrente di Nuestra Señora de Los Ángeles appartiene alla scuola italiana della fine del XVI secolo. La chiesa conserva anche un San Matías del XVII secolo, dalla penisola iberica, un ostensorio in argento realizzato da Alonso Sosa (1748) e un altro inviato Puebla de Los Angeles (Messico) e risalente al 1739, una croce processionale e un quadro interessante di Gaspar de Quevedo.

Gli orari di visita: ore di culto.

ConoscenzeStoria, geografia, arte, tradizioni, flora …

StoriaStoria
L’alba non era ancora indicato un giorno in cui abbiamo potuto vedere i due eserciti. E Generale Lugo, notando che i Guanci avanzato con due corpi, suddiviso nello stesso modo le sue truppe. Egli ha quindi mantenuto il comando di uno dei due e ha intrapreso la condotta dell’altro corpo Lope Hernández de la Guerra.

L’azione è stata avviata immediatamente con una furia così memorabile e così come i nostri spagnoli fatto devastazioni orribili tra gli isolani, non hanno mai rinunciato in seguito per ammirare il coraggio rara, la disperazione e la rabbia con cui questi uomini indisciplinati combattuto in questa battaglia. L’impegno è durato cinque ore o, per essere più precisi, è durato fino Bencomo, vedendosi con un infortunio al braccio cattivo e compreso che una delle gambe Acaimo era stato trafitto da un proiettile, ha visto la disfatta del suo popolo era inevitabile.

Questo breve e drammatica narrazione di Viera y Clavijo spiega l’origine del nome della città: la vittoria sui Guanci. E ’stato a Natale 1495.

Per celebrare la vittoria, un pino servita campanile anche se questo edificio religioso modesto non poteva sopportare il peso della campana. Ben presto, però, hanno costruito un tempio più coerente con i fatti che abbiamo voluto per commemorare. Viera si disse che questa cura di Nuestra Señora de los Ángeles de La Victoria è stata fondata nel 1587.

La Victoria è diventato comune autonomo nel 1813 e il titolo di città nel 1900 grazie agli sforzi del sacerdote Pérez Díaz, che viene ancora ricordato in questa località.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell’argomento
Canarie > Tenerife > Costa settentrionale > La Victoria de Acentejo
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
Il Parco Rurale di Teno a Tenerife
La città di Buenavista del Norte a Tenerife
La città di Los Silos a Tenerife
La città d'El Tanque a Tenerife
La città di Garachico a Tenerife
La città d'Icod de los Vinos a Tenerife
La città di La Guancha a Tenerife
La città di San Juan de la Rambla a Tenerife
La città di Los Realejos a Tenerife
La città di Puerto de la Cruz a Tenerife
La città di La Orotava a Tenerife
La città di Santa Úrsula a Tenerife
La città di La Victoria de Acentejo a Tenerife
La città di La Matanza de Acentejo a Tenerife
La città d'El Sauzal a Tenerife
La città di Tacoronte a Tenerife
La città di Tegueste a Tenerife
Argomenti più ampi
Accoglienza
Carta interattiva dell'isola di Tenerife
L'isola di Tenerife - Carta delle linee di bus (PDF)
La costa settentrionale di Tenerife
La costa orientale di Tenerife
La costa meridionale di Tenerife
La costa occidentale di Tenerife
L'interno dell'isola di Tenerife
La flora e la fauna dell'isola di Tenerife
L'isola di Tenerife - Opuscolo dell'UT (PDF)

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.