AlbanieAllemagneAngleterreArméniePays basqueBiélorussieBulgarieCatalogneCroatieDanemarkEspagneEstonieFinlandeFranceGalicePays de GallesGéorgieGrèceHongrieIrlandeIslandeItalieEmpire romainLettonieLithuanieMacédoineMalteNorvègePays-BasPolognePortugalRoumanieRussieSerbieSlovaquieSlovénieSuèdeTchéquieUkraïne
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Il villaggio di Cofete e la villa Winter a Fuerteventura

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Fuerteventura] [Gran Canaria] [La Gomera] [La Palma] [Lanzarote] [Teneriffa] [El Hierro] [Pagina d’inizio] [Canarie] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Cofete è un borgo agricolo irrilevante - quasi uno slum - sulla costa nord-occidentale della penisola di Jandía nel sud-ovest dell’isola di Fuerteventura. Tuttavia Cofete gode di una posizione eccezionale ai piedi della montagna più alta del Fuerteventura, il Pico de la Zarza, e vicino a una delle più belle spiagge del mondo, Playa de Cofete. Cofete e la sua spiaggia si trovano all’interno del Parco naturale di Jandía e sono, quindi, state conservate per lo sviluppo turistico. Come l’intero parco, Cofete fa parte del comune di Pájara.

Un’altra attrazione di Cofete è una villa enigmatico situato sopra il villaggio, la villa Winter, a cui sono attaccati stravagante tedesco sottomarini leggende e le reti socialisti nazionali, anche se questa villa è stata costruita dopo la seconda guerra mondiale mondiale.

PosizionePosizione

Cofete si trova nel bacino del cratere Jandía cui la maggior parte crollata nell’Oceano Atlantico; solo restante parte meridionale della caldera. Questa parte meridionale della caldera forma il Arco de Cofete le scogliere formate dal bordo della caldera, la vetta è il Pico de la Zarza («Picco del Rovo»), con 807 m.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. L'arco di Cofete (autore Dirk Vorderstraße). Clicca per ingrandire l'immagine.Per raggiungere Cofete da Morro del Jable si deve prendere una traccia del veicolo - ma difficile - che attraversa il bordo della caldera con un collare situata a 350 m sul livello del mare. Poco dopo il passaggio è il punto di vista del Degollada de Agua Oveja, 230 m sul livello del mare, dove la vista sulle spiagge selvagge di Cofete e Barlovento è splendido. Questa pista di pietra è stato costruito nel 1946 dai prigionieri di colonia penale agricola Tefía vicino a La Oliva (Colonia de Vagos y Maleantes, «vagabondi e truffatori colonia»). Da Morro del Jable ci vogliono tre quarti d’ora per percorrere i 19 km di pista per Cofete, preferibilmente in veicolo fuoristrada. Cofete è anche l’obiettivo di molte safari in jeep organizzati da Morro Jable. La pista è spesso strette e non consente il passaggio di veicoli.

A piedi si può raggiungere Cofete da Morro del Jable attraverso il Barranco de Gran Valle; escursionismo è un po ’meno lunga 8 km. Si possono osservare piante endemiche di Jandía o Canarie: all’inizio dell’escursione si scopre la euphorbia di Jandía (Euphorbia handiensis) quindi, all’approccio di Cofete, delle popolazioni numerose di euphorbie delle Canarie (Euphorbia canariensis), di grandi piante succulenti simili a cactus sotto forma di candelabri.

VisiteVisite

VillaggioLa frazione di Cofete
Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. La frazione (autore Winki). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Cofete alla caffetteria (autore Frank Vincentz). Clicca per ingrandire l'immagine.La frazione di Cofete è composto da poche case e capanne riparate - in qualche modo - venti occidentali da una piccola collina, e raggruppati intorno ad un negozio di caffè al servizio amichevole dove, a quanto pare, non mangiamo troppo male. Molte di queste case sono abitate occasionalmente, Profumo di donna, da parte dei residenti di Morro del Jable.

A est della frazione si vede una grande statua in bronzo di Gustav Winter accompagnato dal suo inseparabile cane nero; Villa Winter si trova a 1,5 km a sud della frazione ai piedi delle pendici della montagna. Il monumento a Gustav Winter è costruito sulla cima di una fornace di calce (horno de cal) utilizzato per la produzione di calce viva.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. frazione ed il Montaña Aguda visto dalla Villa Winter (autore Frank Vincentz). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. cimitero marino (autore Frank Vincentz). Clicca per ingrandire l'immagine.Un chilometro a nord della frazione è la spiaggia di Cofete; appena prima che la spiaggia è Cimitero Cofete, un cimitero marino piuttosto sinistra pieno di tombe senza nome; si dice che molte di queste tombe sono quelli dei detenuti sono stati impiegati nella costruzione della pista che collega Morro Jable a Cofete. Accanto al cimitero è il parcheggio e campeggio - campeggio è temporaneamente chiuso.
SpiaggiaLa spiaggia di Cofete (Playa de Cofete)
Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Spiaggia Cofete a Fuerteventura (autore Amaia eta Gotzon). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Roque del Moro (autore Landy Negro). Clicca per ingrandire l'immagine in Panoramio (nuova unghia).La spiaggia Cofete si estende per circa 8 km da Roque del Moro, una diga o di bocca vulcanica, situata ad ovest e El Islote, un isolotto roccioso collegato alla costa da un banco di sabbia est; la larghezza media della spiaggia di Cofete è di 60 metri. È costituita da una sabbia dorata dalla decomposizione di rocce e disgregazione di conchiglie, non portato sabbia del Sahara dai venti orientali, come avviene per le spiagge di Sotavento.

Perché è parte del Parco Naturale di Jandía, l’area intorno alla spiaggia sono non edificabile Spiaggia Cofete è rimasta una spiaggia selvaggia.

Il vento è di solito abbastanza forte, come le correnti oceaniche: il nuoto può essere pericoloso. Il surf crea forti molto popolare rotoli surfisti.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Cofete Beach (autore Selim Moreiro). Clicca per ingrandire l'immagine in Panoramio (nuova unghia).Sulla spiaggia di Cofete, in un’area riservata, è condotto esperienza reintroduzione della tartaruga caretta (Caretta caretta) scomparso dall’isola di Fuerteventura risalente agli inizi del XX secolo. Le uova sono stati raccolti da una colonia del sud isole di Capo Verde, l’ambiente e le spiagge assomigliano Cofete, in particolare per la qualità delle acque, la sabbia e il clima particolarmente sufficientemente caldo. Le uova di tartarughe sono allevati in nidi artificiali e prima che i giovani tartarughe attraversano la spiaggia strisciando di avventurarsi nell’oceano, vengono catturati e trasferiti in acquari da un centro di allevamento situato nel porto di Morro del Jable. Quando sono abbastanza per nuotare forte, un chip li viene impiantato per seguire loro e rilasciando nel mare sulla spiaggia di Cofete. Si spera che da adulti queste tartarughe tornano a deporre le uova in Cofete e, quindi, la specie si ripetano spontaneamente sull’isola di Fuerteventura.

SpiaggiaLa spiaggia di Barlovento (Playa de Barlovento)
Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. El Islote (autore Norbert Nagel). Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Spiagge Cofette e Barlovento (autore Hansueli Krapf). Clicca per ingrandire l'immagine.Spiaggia Barlovento («al vento») si estende verso la spiaggia Cofete, oltre l’isola El Islote. Beach Barlovento ha una lunghezza di circa 6 km; Si tratta di una striscia di sabbia più o meno - a seconda della marea - tra l’oceano e la scogliera vulcanica; il nuoto può essere pericoloso, e i giorni di alta marea, anche la passeggiata può essere pericoloso.
VillaLa villa Winter (Casa de los Winter)
Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. La Villa Winter (autore Norbert Nagel). Clicca per ingrandire l'immagine.Il misterioso Villa Winter si trova a 1,5 km a est della frazione di Cofete, quasi ai piedi del Pico de la Zarza; La villa si trova a 130 m sul livello del mare. Si tratta di una sorta di palazzo, con un piano terra e un soppalco; l’ingresso principale del piano terra si trova di fronte alla montagna e si affaccia su un patio dove cerca di sopravvivere alcuni alberi di banane; questo patio che ricorda le ricche case delle Canarie. Doccioni scolpiti sotto forma di coccodrilli versano le acque piovane nel patio. Ogni lato del piano terra si estende da una ringhiera del balcone. La villa è coperta da un tetto in tegole romane. Il piano rialzato è aperto sul lato nord - di fronte al mare - da una galleria con cinque arcate affaccia su una terrazza. Sul lato est è una torre circolare di due piani con bifore al piano superiore e una terrazza panoramica.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. La Villa Winter (autore Frank Vincentz). Clicca per ingrandire l'immagine.La villa fu costruita a partire dal 1946 da un ingegnere tedesco e imprenditore, Gustav Winter, anche se in un’intervista rilasciata alla rivista «Stern» poco prima della sua morte, mostra la data del 1958. La villa è stata restaurata nel 1985 - probabilmente con l’intento di realizzare un hotel - ma è comunque in cattive condizioni; le aperture del piano rialzato sono murate; le facciate si stanno sgretolando. Villa Winter è meta di molti safari in jeep da Morro del Jable; visitare la corte è autorizzata e guide che sanno dire - punta contro le guardie - per visitare l’interno della villa.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Statua di Gustav Winter (autore Frank Vincentz). Clicca per ingrandire l'immagine.Gustav Winter è nato nel 1893 a Neustadt am Titisee vicino a Friburgo, nella Foresta Nera. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria elettrica, Winter viaggiato in Argentina, dove ha messo in servizio di impianti elettrici in grandi haciendas. Ha deciso di tornare in Germania è stata innescata quando la prima guerra mondiale, ma la nave che ha portato l’argentino è stato intercettato nel Canale della Manica dalla Marina britannica e Winter fu internato per un anno in una nave prigione di Southampton; nel corso di una fuga di massa di prigionieri è stato in grado di imbarcarsi su una nave, la Hollandia, che ha chiesto a Vigo in Galizia. Winter ha dovuto rimanere in Spagna, dove ha messo in servizio diverse centrali elettriche (Ciudad Real, Saragozza e Valencia). Ha lasciato il Isole Canarie nel 1925; nel 1926 ha giocato un ruolo importante nella costruzione della centrale di Las Palmas de Gran Canaria a Cicer società (Compañía Insular Colonial de Electricidad y Riesgos). Nel 1933, a vela sulla sua barca, la Argo, ha scoperto la penisola di Jandía, è stato sedotto dalla bellezza del luogo e si trasferisce a Morro del Jable - che era allora un piccolo villaggio di pescatori. Ha cercato di costruire una fabbrica di conserve di pesce e un cementificio, ma entrambi i progetti non hanno avuto successo. Nel luglio 1937 Winter affittato l’intera penisola di Jandía agli eredi del conte di Santa Coloma, che possedeva; ha fatto una recinzione alta 2 metri che ha vietato l’accesso a quasi isola. 1939 Winter è stato mobilitato e nel 1940 è risultato essere responsabile per la costruzione di rifugi per sottomarini sulla costa atlantica della Francia. Nel 1941 la penisola di Jandía è stata venduta alla società Dehesa de Jandía tra cui Gustav Winter è stato menzionato come amministratore.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Ritratto di inverno nel mese di agosto Stern. Clicca per ingrandire l'immagine.Dopo la guerra, nel 1946, Winter tornato a Fuerteventura e ha iniziato a costruire la sua villa in Cofete, mentre vive in Morro del Jable, dove ha costruito una scuola e una chiesa. Si lanciò nell’allevamento di pecora e di formaggi chèvri e nella produzione di formaggi venduti sotto il segno «Dehesa de Jandía»; tentò anche di produrre pomodori — nonostante l’ambiente poco favorevole — che dovevano essere esportati dal porto di Gran Tarajal; Winter fece anche un tentativo d’imboschimento del massiccio di Jandía con 10000 semenzali di pini delle Canarie; non resta nulla di questi imboschimenti.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. La lista nera pubblicata dal quotidiano El País. Clicca per ingrandire l'immagine.A quel tempo i servizi segreti anglosassoni comunicate al governo spagnolo una «lista nera» di 104 nomi di presunti agenti nazisti - che comprendeva il nome di Gustav Winter - richiedendo la loro deportazione in Germania per il processo; nessuno di questi presunti agenti è stato definitivamente espulso. Nel 1956, la famiglia Winter si trasferisce a Las Palmas de Gran Canaria, senza aver mai vissuto nella Villa Winter in Cofete. Nel 1962 l’azienda Dehesa de Jandía dato nel 2300 ettari di terreno tra Morro del Jable e Cofete a gustav Winter; queste terre si riveleranno essere una miniera d’oro quando una parte di queste terre sarà venduta come suolo edificativo per progetti turistici (il boom turistico di Jandía cominciò all’inizio degli anni 1970). Nel 1971 Gustav Winter morto in Las Palmas de Gran Canaria, all’età di 78.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. uno pseudo-storica romanzi su Villa Winter. Clicca per ingrandire l'immagine.Poco prima della morte di Gustav Winter rivista tedesca sensazionalista «Stern», pubblicato sulla Winter - che gli aveva concesso un’intervista - un articolo intitolato «Die Glücksritter» (soldati di ventura). Questa rivista sarà illustrato nel 1983 dalla pubblicazione di falsi diari d’Adolf Hitler. Questo articolo sulla «misteriosa villa Winter e il suo misterioso proprietario» sembra essere l’inizio di declamazioni circa Gustav Winter e Villa Winter. Nel corso degli anni giornalisti in male di copia moltiplicano gli articoli a sensazione e scarabocchiamo pubblicano cattivi romanzi di spionaggio con la villa Winter come sfondo. La situazione insolita di questa grande villa isolata in questa zona di difficile accesso e inospitale, nutre fantasie, così come la posizione strategica delle isole Canarie che potrebbe essere attraente per i belligeranti.

Il villaggio di Cofete a Fuerteventura. Un turista austriaco di Villa Winter. Clicca per ingrandire l'immagine.La leggenda, che si crea allora, fa villa Winter una base segreta di agenti nazisti la cui funzione sarebbe stata di fornire sottomarini tedeschi durante «la battaglia dell’Atlantico»; il giro della villa avrebbe funto da riferimento per i sottomarini; un riparo per sottomarini sarebbe sistemato in una grotta vulcanica situata sotto la villa; un sotterraneo collegherebbe le cantine della villa a questo riparo per sottomarini; la villa avrebbe funto da lupanare per i sotto marini tedeschi che si riducevano con prostituti sulle spiagge splendide di Cofete; due U-booten portati scomparsi dalla fine della seconda guerra mondiale sarebbe del resto sempre a marciapiede nella base sottomarina di Cofete. Dopo la guerra la villa sarebbe servita come un rifugio per i dignitari nazionalsocialisti fatti riparare in Sud America segretamente arrivato in un sottomarino, e dopo un intervento di chirurgia estetica per dare loro il volto della loro nuova identità, ripresero il loro viaggio con documenti falsi in quanto l’aeroporto che Gustav Winter aveva costruito nel Punta de Jandía, 7,5 km a sud ovest della villa. Cancelliere Adolf Hitler stesso avrebbe attraversato la villa Winter. Per non parlare della inevitabile «oro nazista» - elemento indispensabile di qualsiasi fantasmagoria di «nazi-business» - che sarebbe nascosto da qualche parte nelle vicinanze della villa.

Gustav Winter è stato probabilmente un ingegnere d’onore, gli amanti della natura; comunque queste leggende solo aggiungere un po ’di mistero per il fascino romantico delle lunghe spiagge solitarie di Cofete.

Informazioni praticheInformazioni pratiche

MeteorologiaMeteo e previsioni
PullmanUn bus-road
Una linea d’autobus originale è stata creata nel 2013 dal capitolo di Fuerteventura: si tratta di un bus a quattro ruote motrici all-terrain che collega Morro del Jable di Cofete e Puertito de la Cruz sulla Punta de Jandía. I sedili del bus 21 fa due voli giornalieri di andata dalla stazione degli autobus di Morro del Jable, tutti i giorni alle ore 10 e ore 14; Di ritorno dalla spiaggia di Cofete a 12 ore 30 a 16 ore 30. Gli arresti dell’autobus sono : Molo di Morro Jable, Cimitero, Gran Valle, Puertito de la Cruz, Faro di Jandía, Cofete e la spiaggia di Cofete. La linea è gestito dal gestore del trasporto pubblico di Fuerteventura, l’azienda Tiadhe. Prezzo: € 2,50 a viaggio.
CampeggioIl campeggio Cofete
Un campeggio per 30 anni lungo la spiaggia Cofete, vicino al cimitero e parcheggio; è stato possibile campeggiare lì o parcheggiare il camper lì dopo aver chiesto il permesso al Cabildo de Fuerteventura (Tel: 00 34 928 862 300). Perché invaso il settore marittimo, questo sito è temporaneamente chiuso in attesa di una nuova posizione.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell’argomento
Canarie > Fuerteventura > Pájara > Cofete
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
Il Parco Naturale di Jandía a Fuerteventura
Il villaggio e il monumento naturale de Ajuy a Fuerteventura
Il villaggio di La Lajita e l'Oasis Park a Fuerteventura
Il villaggio di Costa Calma a Fuerteventura
Il villaggio di Morro del Jable a Fuerteventura
Il villaggio di Cofete e la villa Winter a Fuerteventura
Il villaggio di La Pared a Fuerteventura.
Il villaggio di Cardón a Fuerteventura
Argomenti più ampi
Accoglienza
Carta interattiva dell'isola di Fuerteventura
La città di La Oliva a Fuerteventura
La città di Puerto del Rosario a Fuerteventura
La città d'Antigua a Fuerteventura
La città di Tuineje a Fuerteventura
La città di Pájara a Fuerteventura
La città di Betancuria a Fuerteventura
La flora e la fauna dell'isola di Fuerteventura
L'isola di Fuerteventura - Opuscolo dell'UT

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.