AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

La città di Milna, isola di Brač in Croazia

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Pagina d'inizio] [Croazia] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione genericaGeneralità
Milna è una piccola città portuale, di un po'meno di 900 abitanti, situata sull'isola di Brač in Croazia.

Il comune di Milna raccoglie le località di Milna, Bobovišća, Bobovišća na moru e Pothumlje, con un totale di circa 1100 abitanti; fa parte della contea di Split-Dalmazia.

Precedentemente centro industriale dell'isola di Brač, Milna è oggi una stazione balneare ed un porto turistico pacifici.

EtimologiaEtimologia
milna„ significa “fangosi,„: il alluvions portati dai corsi d'acqua nelle baie di Pantera e di Zalo, hanno creato accumulazioni di fango e di sabbie che i vecchi abitanti di Brač hanno designato sotto il nome generale “di miglio„, fango.

Milna si nominava Milona all'epoca della repubblica di Venezia.

SituazioneSituazione

Milna è situato sulla costa sudoccidentale dell'isola di Brač, in fondo ad una baia che dà sulla porta di Split, il distretto tra l'isola di Brač e l'isola di Šolta che dà accesso al porto di Split.

Milna si trova a 18 km al sud-ovest del porto di traversata marittima di Supetar che è collegata più volte al giorno a Split.

VisiteVisite

Milna è un porto charmant avvolto attorno ad una baia profonda, con alcuni caffè e ristoranti lungo il porto. La chiesa parrocchiale, il vecchio forte e le case vecchie sono raccolti sulla testa che separa le due impugnature che formano la baia di Milna. I grandi edifici di due piani che si vedono lungo i marciapiedi, sono le residenze splendide dei xviiio e xixo secolo degli armatori e dei capitani di marina di Milna. I loro velieri navigavano allora attraverso tutto il Mediterraneo e gli oceani.

All'estremità del nord del porto si trova una casa, in pietra rinnovata, che fu precedentemente il locale commerciale dei moines dell'eremo di Blaca, e la loro apertura sul mondo.

Si può gettare uno sguardo alla fontana graziosa situata di fronte alla scuola; è un'opera dell'sculpteur famoso di Brač, Ivan Rendić.

Un monumento sul fronte di mare è dedicato al poeta famoso cuneo Ujević (1891-1955), di cui la madre era originaria di Milna.

Per ammirare l'architettura rurale, si può montare sulla collina, dal fronte di mare, prendendo in prestito le vie strette del vecchio villaggio e le vie che curvano fino alle viti ed agli oliveti.

Chiesa Nostra Signora della Annunciazione (Crkva Gospe od Blagovijesti)
Milna come Bobovisća, faceva, all'origine, parte della parrocchia di Nerežišća, ma, essendo la popolazione aumentando e Nerežišća distante, queste due località decisero di separarsi di Nerežišća; Milna fu scelto per accogliere la nuova chiesa parrocchiale. La piccola cappella Santa Maria (nominata nelle fonti storiche come “ecclesia Santae Mariae Milnavi„), costruita dalla famiglia Cerinić, diventò chiesa parrocchiale in 1646.

Un secolo più tardi, Milna contava circa 500 abitanti, e la cappella era diventata troppo piccola. Una nuova chiesa, di stile barocco, fu costruita in 1783, e dedicata a Nostra Signora della Annunciazione.

Si raggiunge la chiesa della Annunciazione con una scala di pietra; sopra la barriera, si erge, al mezzo, la statua della Annunciazione fatta a Marie.

L'interno della chiesa è diviso in tre nefs per colonne circolari; riceve la luce con le grandi finestre situate sopra le pareti della nef centrale.

Sul limite massimo, realizzato in stuc, si vede santo clemente, il martire e proprietario santo del luogo, Dio Padre e la ragione della Annunciazione. La tabella “della Annunciazione„ con uno archange Gabriel giovanile e la figura humble di Marie vêtue di abiti modesti, è fra le più belle tabelle di altare dell'isola di Brač; la deve a Ricci, un pittore veneziano della prima metà del xviiio secolo. Di quest'epoca datano così altre due tabelle di altare “la vergine con Joseph santo, Jean santo, San Pietro e Paul santo„ e “Nostra Signora del rosario„ con i sacramenti del rosario.

La vecchia volta è diventata il sacristie della nuova chiesa parrocchiale. In questa sacristie, si trovano alcune opere preziose di un pittore veneziano della prima metà del xviiio secolo, “obbedienza dei re„, “San Giovanni Battista„, e di altri.

Il sculpteur di Brač, Ivan Rendić, ha anche lavorato qui; è lui che ha effettuato la statua di pietra di Joseph santo messa sul padrone-autel, e di altri monumenti situati nel cimitero: la lapide di Thomas santo (Sveti Tomaš) e la cappella della famiglia Mandinić.

Il campanile sul lato diritto, con piccole piramidi decorative attorno alla loggia, si iscrive fra i campanili tipici della costa dalmate.

La chiesa della Annunciazione (autore Kelovy). Clicca per ingrandire l'immagine.La chiesa della Annunciazione. Clicca per ingrandire l'immagine.La chiesa della Annunciazione. Clicca per ingrandire l'immagine.
Forte
Il forte è un edificio quadrato con un colonnato, spesso nominato dai locali Angliscina, o “castello inglese„, anche se non ha tale origine: molto fu costruito dalla famiglia nobile del Cerinić, come quelli che possedeva a Škrip ed a Splitska.
Il porto de Milna (Luka Milna)
Con il piccolo porto di Bobovišća, il porto di Milna è più occidentale dei porti dell'isola di Brač. Situato in fondo ad una baia profonda e molto stretta, è anche uno dei porti più riparati dei venti e relazioni al sole.

Oltre alla sua flotta peschereccia e dei suoi cantieri navali, il porto di Milna possiede un marina - con 200 posti d'attracco - molto apprezzata degli plaisanciers, di cui molti fanno di Milna il loro punto di partenza per la visita dell'isola di Brač e della regione di Split.

Il porto (autore Kelovy). Clicca per ingrandire l'immagine.Il porto. Clicca per ingrandire l'immagine.Il porto. Clicca per ingrandire l'immagine.
La baia di Milna (Uvala Milna)
La baia di Milna possiede due impugnature, Zalo e Pantera, dove si realizzano due valli inscatolate che scendono dall'interno dell'isola. Queste valli portano sulla baia una brezza rafraîchissante durante i calore notti d'estate.

Dirigendosi verso la costa sudoccidentale di Brač, con il capo di Zaglav, si incontra la fessura di Osibova (Uvala Osibova, una deformazione di Josipova, la fessura di Joseph). Là si trova una volta gotico in rovine, come pure una volta più recente, che data di 1836, che cela una vernice veneziana di Joseph santo.

Di fronte alla baia di Milna si trova la isola di Mrduja (Otočić Mrduja). Molte leggende circondano quest'isola, ma la storia ritiene che vi si accendevano fuochi per guidare le navi senza rischi, attraverso il canale stretto che separa l'isola di Brač dell'isola di Šolta, fino alla loro destinazione al porto di Split. Attorno a quest'isola si svolge, dal 1927, la celebra e regata tradizionale di Mrduja (Mrdujska regata).

La baia di Milna (autore bunker). Clicca per ingrandire l'immagine.La baia di Milna. Clicca per ingrandire l'immagine.La isola di Mrduja (autore Djonny). Clicca per ingrandire l'immagine.
Le spiagge (Plaže)
Milna dispone di una via litorale di 5 km di lunghezza che conducono molto a belle spiagge e fessure come quelle di Pasika e Vlaška. Al sud del porto, si trova la fessura di Osibova, considerato dalla popolazione locale come il luogo di balneazione più propria dell'isola.
Il piccolo villaggio di Pothumlje (Selo Pothumlje)
Alla località di Milna appartiene anche il piccolo villaggio agricolo e d'allevamento di Pothumlje, situato sulla pendenza piena di sole della collina di Humi. Questo piccolo villaggio del xviio secolo è completamente abbandonato, ma i suoi capannoni agricoli, i suoi recinti a bestiame, le suo cisterne, le sue cantine, i suoi forni, i suoi cammini di pietra grezza ed i suoi giardini sono qualsiasi intatto. Presentano un interesse eccezionale per lo studio dell'architettura autentica dell'isola di Brač.
La carriera di Dragonjik (Kamenolom Dragonjik)
Sulla strada di Milna a Nerežišća, a 2 km dopo Draćevica, si trova la carriera di Dragonjik, sfruttato dalla società Jadrankamen.

Si può osservare la natura della pietra ed il modo in cui è erogata all'incirca cubici. Si possono così comperare piccole memorie in pietra di Brač.

Storia e tradizioniStoria, letteratura, arti, tradizioni, leggende, religioni, miti, simboli…

StoriaStoria
La città di Milna fu fondata alla fine del XVIe secolo da abitanti di Nerežišća, attorno molto e della cappella ai costruiti dalla famiglia Cerinić.

In mezzo al xixo secolo, i cantieri navali di Milna, a Pantera ed a Vlaška, producevano 16 velieri di un tonnellaggio totale di 1328 tonnellate a vuoto, cioè 253 tonnellate di più la produzione totale dei cantieri navali di Split ed i cantieri navali a Hvar, Komiza e Trogir a quest'epoca. Un veliero di legno dalmate caratteristico, “bracera„ (del nome italiano dell'isola di Brač, Brazza), lo è stato creato a Milna.

Per il periodo napoléonienne, una battaglia navale ebbe luogo in 1806 alla porta di Split, il distretto di fronte a Milna, tra la nave di riconoscimento russo “Aleksander„ ed i francesi che avevano il loro molto (una batteria d'artiglieria) sul capo di Zaglav (Rt Zaglav). Essendo stato informato della presenza della nave russa nella porta di Split, il Maresciallo Marmont ordinò alla sua artiglieria ed alla sua flotta di attaccare e catturare la nave russa. Gli abitanti di Split informarono gli ufficiali della marina russa dell'intenzione di Marmont; quanto agli abitanti di Brač, quando i francesi lasciarono il porto, accesero cinque fuochi sulle colline per informare i Russes del numero di navi ostili. La nave russa demolì lo squadrone francese e prese la batteria francese sul capo Zaglav; il posto è ora nominato Baterija (batteria). La nave russa entrò a Milna e, con gli abitanti di Brač più distinti, stabilisce il nuovo potere sull'isola. Per un anno intero, Milna diventò la capitale dell'isola sotto la sovranità del tsar russo, ed il porto di Milna diventò la base della flotta russa in Adriatico in 1807.

Il porto di Milna fu il porto più importante dell'isola di Brač fino al mezzo del xxo secolo.

EconomiaEconomia
Milna era precedentemente un centro industriale molto attivo. Milna del xixo secolo era un importante centro di costruzione navale. Tuttavia, quest'industria si estinse con l'arrivo della marina a vapore. La città era precedentemente uno scalo sulla linea di barche a vapore di Venezia a Split, e fu collegata al continente da traversata marittima a nel 1980.

Una fabbrica d'industria conserviera di pesce è ancora in servizio oggi.

Benché l'età d'oro di Milna sia superata, il porto turistico ed il turismo portano numerosi villeggianti.

InformazioniInformazioni pratiche

Tempo e previsioni
La traversata marittima tra Split a Hvar fa scalo a Milna.

Due passaggi al giorno, i lunedì, mercoledì e venerdì.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell'argomento
Argomenti più dettagliate
Il villaggio di Bobovišća, isola di Brač in Croazia
Il villaggio di Bobovišća na moru, isola di Brač in Croazia
Il villaggio di Ložišća, isola di Brač in Croazia
Argomenti vicini
Carta interattiva dell'isola di Brać in Croazia
La città di Supetar, isola di Brač in Croazia
La città di Postira, isola di Brač in Croazia
La città di Pučišća, isola di Brač in Croazia
La città di Selca, isola di Brač in Croazia
La città di Bol, isola di Brač in Croazia
La città di Nerežišća, isola di Brač in Croazia
La città di Milna, isola di Brač in Croazia
La città di Sutivan, isola di Brač in Croazia
Argomenti più ampi
Inizio
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo la Dalmazia centrale (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo Zagora dalmate (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo isole (PDF)
La città di Split in Croazia
Il fiume Cetina in Croazia
La città di Omiš in Croazia
Riviera di Makarska in Croazia
Il parco naturale del Biokovo in Croazia
L'isola di Brač in Croazia
L'isola di Hvar in Croazia
Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.