AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Il fiume Cetina in Croazia

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Pagina d'inizio] [Croazia] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione genericaGeneralità
Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Il fiume Cetina (Rijeka Cetina) è un fiume situato nella parte centrale della Dalmazia in Croazia. Con un corso di 101 km di lunghezza, è il lungo fiume di Dalmazia; uscita di fonti carsiche del massiccio montagnoso del Dinara, si getta nel mare adriatico al posto della città di Omiš.
EtimologiaEtimologia
Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.La porta della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).L'imboccatura stretta dell'Cetina prima della bocca. Clicca per ingrandire l'immagine.Il toponyme “Cetina„ verrebbe dalla parola Frigia “zetna„ che significa “porta„, perché la bocca del fiume Cetina somiglia ad una porta monumentale.

Durante l'antichità greca, il fiume era nominato Nestos nel suo corso inferiore.

Il nome Cetina si pronuncia “tsétina„.

SituazioneSituazione

Carta stradale della regione della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Cetina è situata nella catena delle Alpi Dinariques; è delimitata al Nord-est dal massiccio del Dinara - culminant al supporto Dinara a 1.831 m - ed al sud-ovest con il massiccio del Svilaja, quindi con il massiccio del Mosor che il fiume passa prima di gettarsi nella braccio del mare adriatico che si nomina il canale di Brač (Brački kanal) che separa il continente dell'isola di Brač.

La fonte del fiume Cetina (autore Jan Sir). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Cetina cola nella contea di Split-Dalmazia, ma la sua fonte è situata nella contea di Šibenik-Knin.

VisiteVisite

La superficie di scarico totale del bacino che versa della Cetina è di circa 1.463 km²; con una pluviometria media di 1380 mm all'anno, il flusso annuale medio è di circa 105 m³ /seconde; il flusso durante l'estate è soltanto da 4 a 6 m³ /seconde, ma, durante la stagione delle pioggie e della ghisa delle nevi, il flusso aumenta considerevolmente.

Nel corso del suo corso di 101 km - che ne fa il lungo fiume in Dalmazia - Cetina presenta un carattere che varia considerevolmente, anche se questo fenomeno è attenuato dalla presenza di numerose dighe.

Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Un'oratoria scavata in una roccia della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Le fonti della Cetina
La fonte del fiume Cetina (autore XKD). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Una fonte della Cetina (autori Zoran Knez e Drazen Radujkov). Clicca per ingrandire l'immagine.Cetina sorge di fonti carsiche potenti situate a 385 m d'altitudine sotto le pendenze sudoccidentali del massiccio del Dinara nelle Alpi dinariques. Al di fuori del suo bacino che versa visibile, Cetina riceve anche molta acqua da partire dalla pianura carsica dell'ovest bosniaco con vie sotterranee. La fonte principale si trova vicino al piccolo villaggio homonyme di Cetina, a 7 km al nord della città di Vrlika.

Questa fonte è un lago d'acqua blu de plus turchesi di un centinaio di metri di profondità, che produce alla primavera - alla ghisa nevi - di quantità enormi d'acqua. Le acque sotterranee che alimentano Cetina alimenterebbero anche il fiume Krka che cola nella contea vicina di Šibenik-Knin.

Libellula fiera sulla Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.La fonte della Cetina è soltanto a 50 km di Split; le acque del fiume alimentano in acqua potabile una grande parte della Dalmazia centrale.

Acqua di fonte naturale della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.La sua acqua è anche messa in bottiglia sotto il nome “di acqua di fonte naturale di Cetina„ (Cetina Prirodna izvorska voda).

Il lago di Peruča (Perućko jezero)
Il lago di ritenuta di Peruća sulla Cetina (autori Zoran Knez e Drazen Radujkov). Clicca per ingrandire l'immagine.Nel suo corso superiore Cetina attraversa un lago artificiale situato a 25 km a valle della fonte del fiume. Questo lago di Peruča (Perućko jezero ou Jezero Peruča en croate) è il lago di ritenuta di una centrale idroelettrica costruita nel 1958 a monte della pianura di Hrvace (Hrvatačko Polje), tra le città di Vrlika e di Sinj.

La diga di Peruča fu il primo grande serbatoio creato in regione carsica; è una diga di terra che misura 63 m d'altezza e 467 m di larghezza. Il lago di ritenuta è - con la sua dimensione - il secondo lago artificiale della Croazia, dopo il lago di Dubrava. È delimitato all'ovest dal massiccio di Svilaja e, al Nord-est, dal massiccio del Dinara.

La diga di Peruča contribuisce considerevolmente la regolazione del flusso della Cetina nelle centrali idroelettriche situate a valle, tra la pianura di Sinj e l'Adriatico.

Nel corso dell'operazione militare “tempesta„ nel 1995, terroristi serbi hanno tentato di fare saltare la diga che era riempita fino all'orlo; la diga fu danneggiata considerevolmente, ma non cedé; ciò che avrebbe distrutto le città di Sinj e di Omiš.

La pianura di Sinj (Sinjsko polje)
Pont sulla Cetina a Rumin vicino a Hrvace (autore Marko Split). Clicca per ingrandire l'immagine.Dopo avere attraversato il lago di Peruča, Cetina entra nella pianura di Sinj. Questa pianura carsica copre 6000 ettari di terre fertili, cosa che ne fa la più grande pianura di Dalmazia.

In passato - prima della costruzione della diga -, questa pianura era inondata durante la stagione invernale e, in primavera, gli allevatori vi portavano le loro greggi per nutrire in questi pascoli fertili. Oggi, la pianura di Sinj è soprattutto dedicata alla coltura del granoturco e del grano.

Dopo la pianura di Sinj, Cetina corre verso l'est fino alla città di Trilj.

Le gole della Cetina
A partire da Trilj, il corso medio della Cetina penetra in gole inscatolate tra il massiccio del Dinara ed il massiccio del Mosor. Questa regione di Trilj ha avuto un'importanza strategica fin dall'impero romano; i Romani vi avevano costruito una fortezza légionnaire a Tilurium, oggi vicino a Gardun, appena sopra l'attuale città di Trilj; questa fortezza conservava l'entrata della valle al sud e proibiva l'approccio della capitale della provincia di Dalmatia a Salona.

Cetina vista dal ponte di Trilj (autore Saxum). Clicca per ingrandire l'immagine.Le gole del fiume Cetina (auteur Luso Fox). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Le rive nel corso medio sono più strette e più elevate, ed il fiume è profondo e lento. In passato, il fiume colava rapidamente e la sua forza era utilizzata per fare funzionare fabbriche; tuttavia, una diga anti-inondazione è stata costruita, cosa che ha reso il corso d'acqua più lento e più profondo.

Cetina cola inizialmente verso il sud, ma si urta al massiccio di Mosor vicino a Bisko e si dirige in seguito verso il Sud-Est, ed di là segue le coste del Mosor parallelamente all'autostrada A1. Vicino a Šestanovac, Cetina si urta, questa volta, al massiccio del Biokovo e si orienta verso il sud, passando sotto l'autostrada A1.

Sotto al villaggio di Zadvarje, Cetina si getta in fondo alle gole da una scogliera calcarea di 49 metri di cima formando le cadute di Gubavica (Velika Gubavica et Mala Gubavica), che offrono uno spettacolo somptueux. Per ammirare queste cascate, occorre prendere in prestito - dal villaggio di Zadvarje - un cammino dissestato che conduce, verso la destra ad un belvedere che è sospeso su le cadute del fiume (seguire il pannello che indica “Vodopad„, cascata). È una delle più grandi cascate della Croazia.

Le rapide della Cetina
Dopo le cadute di Gubavica a Zadvarje (a 20 km di Omiš), Cetina entra nel suo corso inferiore, lascia le gole e penetra in una valle inscatolata tra il massiccio del Mosor al nord, ed il massiccio del Biokovo al sud, colando ora in direzione dell'ovest.

Mutato il livello relativamente l'importante di quest'ultima parte della Cetina ha condotto alla costruzione di molte centrali idroelettriche che hanno rallentato il corso selvaggio del fiume. Tuttavia l'acqua è regolarmente ridotta verso la valle, cosa che permette la discesa del fiume in kayak o in zattera (rafting). Il posto più partecipato per la discesa delle rapide è la sezione di 8 km di lunghezza compresi tra il ponte di Podgrade a Slime ed i laminatoi di Radman (Radmanove mlinice). La discesa in zattera dura tre ore; sul tragitto, la località sotto la cascata di Studenac è un posto ideale per la balneazione. All'arrivo ai laminatoi di Radman si trova un ristorante all'aperto sistemato attorno a vecchi laminatoi ad acqua.

Kayaking sull'Cetina (autore ArturM). Clicca per ingrandire l'immagine.Ultimi rapide della Cetina a Radmanove Mlinice. Clicca per ingrandire l'immagine.Ultimi rapide della Cetina a Radmanove Mlinice. Clicca per ingrandire l'immagine.
Dopo i laminatoi di Radman, Cetina adotta un corso calmo in mezzo ad una vegetazione lussureggiante.

Il corso inferiore della Cetina può anche essere scoperto dalla strada: dal villaggio di Zadvarje, prendere a destra, 300 m dopo l'uscita del villaggio, in direzione del piccolo villaggio di Kučiće; passato la centrale elettrica, la strada, molto pittoresca, borda Cetina fino a Omiš a 21 km.

Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.La vegetazione nel corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.La vegetazione nel corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il corso inferiore della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Un giro di guet che sorveglia Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Capanne di pescatori sul bordo della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
La bocca della Cetina
La bocca della Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Una fabbrica sulla Cetina (autore OnkelJohn). Clicca per ingrandire l'immagine.Cetina è navigabile dai laminatoi di Radman (Radmanove Mlinice) fino alla sua bocca a Omiš, 7 km a valle; il fiume vi è chiaro e calmo. Servizi di barca-taxi fanno la navetta tra i due posti.

Prima di gettarsi nel mare, il fiume Cetina attraversa le montagne costiere, che creano una sfilata di alcuni metri di larghezza, alle pareti brusche alte di un centinaio di metri.

Si può usufruire di una vista impressionante sull'estuario dell'Cetina prendendo in prestito, da Omiš, la strada verso il villaggio di Gata che monta sulla riva diritta della Cetina; la strada conduce ad uno belvedere che è sospeso su l'estuario.

Barca-taxi sulla Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Libellula fiera sulla Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Barca-taxi sulla Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.

Storia e tradizioniStoria, letteratura, arti, tradizioni, leggende, religioni, miti, simboli…

StoriaStoria
Durante il medioevo, Cetina esercitava il ruolo di frontiera tra il regno della Croazia e quello di Serbia. La valle fu una strada commerciale importante che collega la Bosnia-Herzegovina alla costa adriatica. La regione fu in seguito conquistata dall'impero otomano all'inizio del XVIe secolo fino alla sua riconquista 150 anni più tardi.

InformazioniInformazioni pratiche

Generalità
HotelHotel
RistorantiRistoranti
Restaurant Kaštil Slanica
Il ristorante Kaštil Slanica (castello del sale) propone una cucina tradizionale di questa regione dalmate così come il pane fa casa e la carne cucinata sotto la peka, ma soprattutto delle specialità locali (rane, anguille, trote) e della selvaggina (capriolo, cinghiale, gallina d'acqua).

Il ristorante Kastil Slanica visto dal fiume Cetina. Clicca per ingrandire l'immagine.Il ristorante si trova in piena natura, all'ombra di alberi mediterranei; è costruito sulle fondazioni di un vecchio mercato. Sotto il regno dei duchi Kačić, del XIIe al XIVe secolo, Kaštil Slanica fu un rifugio sicuro per i pirati famosi di Omiš. Dopo XIVe secolo, quando i Turchi regnavano su Omiš ed i dintorni della regione di Poljica, Kaštil Slanica diventò un posto di mercato dove gli abitanti di Omiš ed i Turchi facevano il commercio del sale, da cui il nome di Slanica.

Il ristorante Kaštil Slanica si trova soltanto a 4 km di Omiš nella valle della Cetina.

Indirizzo: Kanjon Cetine, HR-21310 Omiš

Telefono: 00.385 (0) 21.862.238

Sito Internet: www.radmanove-mlinice.hr

Il ristorante dei laminatoi di Radman (Radmanove Mlinice)
Il ristorante dei laminatoi di Radman (Radmanove Mlinice) è situato a 7 chilometri di Omiš nella valle della Cetina.
Barca-taxi a Radmonove Mlinice (autore OnkelJohn). Clicca per ingrandire l'immagine.La strada verso Radmanove Mlinice. Clicca per ingrandire l'immagine.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell'argomento
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo la Dalmazia centrale (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo Zagora dalmate (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo isole (PDF)
La città di Split in Croazia
Il fiume Cetina in Croazia
La città di Omiš in Croazia
Riviera di Makarska in Croazia
Il parco naturale del Biokovo in Croazia
L'isola di Brač in Croazia
L'isola di Hvar in Croazia
Argomenti più ampi
Inizio
La contea di Šibenik-Knin in Croazia
La contea di Split-Dalmazia in Croazia
La contea di Dubrovnik-Neretva in Croazia
Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.