AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Il parco naturale del Biokovo in Croazia

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Pagina d’inizio] [Croazia] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione genericaGeneralità
Biokovo è un massiccio montagnoso della Croazia, situato sulla costa del mare adriatico in Dalmazia centrale; la parte principale del massiccio è protetta da un parco naturale (Park prirode Biokovo) a causa del suo interesse geologico e della ricchezza eccezionale della sua fauna e della sua flora. Biokovo mostra paesaggi fra i più pittoreschi dell’Adriatico.
EtimologiaEtimologia
Il toponyme del Biokovo significa “pendenza„ in croato. Biokovo è il nome utilizzato dagli abitanti della costa, mentre quelli dell’interno delle terre nominano la montagna di un nome femminile: Bijakova.

Il massiccio del Biokovo fu conosciuto sotto vari nomi al filo delle occupazioni della regione da vari popoli: al 1 secolo prima di J. - C., il geografo greco Strabon lo nominava Adrion; sotto l’impero bizantino, dopo l’arrivo degli slavi croati, Biokovo era designato sotto il nome di Mons Slavorum, la montagna degli slavi.

SituazioneSituazione

Biokovo visto dal mare (autore Ostrovskij Vladimir, Kiev). Clicca per ingrandire l'immagine.La vista verso il nord sulla Zagora dal supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.
Biokovo è uno dei massicci montagnosi che costituiscono le Alpi dinariques che si estendono lungo la costa dalmate dell’Adriatico. Al Nord-ovest del Biokovo si trova il massiccio del Mosor e, al Sud-Est, i massicci di Sutvid e di Rilić.

Il massiccio del Biokovo è delimitato al Nord-ovest dalla valle del fiume Cetina e, al Sud-Est, dalla valle del fiume Neretva.

La banda costiera del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Biokovo separa una banda stretta costiera dell’entroterra della Dalmazia, Zagora dalmate. Questo massiccio costituisce poiché un muro entra questo entroterra più freddo ed il litorale: è la causa del fenomeno “del bura„, un vento forte e freddo che scende dalla montagna e soffia su riviera di Makarska durante l’inverno, ma anche della buon’aerazione di questa riviera durante la stagione calda.

Il parco naturale del Biokovo fa parte della contea di Split-Dalmazia; il inclut des territoires appartenant aux communes de Makarska, Vrgorac, Brela, Baška Voda, Tučepi, Podgora, Zagvozd, Zadvarje et Šestanovac.

VisiteVisite

Il parco naturale del Biokovo
Giardino mangereccio (Bukov vrh) in altitudine in un'doline del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Una grande parte (196 km²) del massiccio del Biokovo è stata classificata in parco naturale nel 1981 (Park prirode Biokovo), a causa della sua geomorfologia unica, della sua biodiversità straordinaria e della bellezza naturale dei suoi paesaggi. Il parco si estende su 25 km di lunghezza da partire dal collare di Dubci, vicino a Brela, al Nord-ovest, fino al collare di Saranač, vicino a Gornje Igrane, al Sud-Est.

Il parco comprende piccoli villaggi rari, più o meno abbandonati, che testimoniano la vita dura montagnarde che conducevano i vecchi abitanti del Biokovo (la bura e la neve in inverno, i forti calore in estate), con i loro piccoli cavalli, i loro asini, le loro mucche, le loro capre e le loro pecore. I cammini bordano vecchie capanne di pastori e di piccoli giardini mangerecci o campi di patata stabiliti nelle dolines del massiccio carsico, in cui si coltivano oggi ancora la celebra patata del Biokovo, l’aglio ed il grano. I pastori e i loro animali si innaffiavano a piccoli stagni formati dalle pioggie ed ai piccoli ruscelli sotterranei. Molte tracce di vita umana che datano dell’epoca illiricone vi sono state scoperte (tumuli).

Carta del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Una quarantina di vie d’escursione segnalate aggiustano i 19.550 ettari del parco del Biokovo (delle carte dettagliate sono fornite all’entrata del parco). Permettono di scoprire punti di vista spettacolari in tutte le direzioni:
  • per quanto riguarda il litorale, la baia splendida di Makarska e le stazioni balneari di riviera di Makarska, Brela, Baška Voda e Tućepi; al nord, lo sguardo raggiunge Omiš e Split, e, al sud, la bocca del Neretva. All’ampio, al tempo chiaro, si può vedere tutte le isole dalmates: Brač Hvar Korčula Lastovo Vis e Mljet, e la penisola di Pelješac. Al tempo molto chiaro sarebbe anche possibile distinguere il supporto Gargano, nella regione della Puglia in Italia, sull’altra riva dell’Adriatico - distante di 252 km.
  • per quanto riguarda l’entroterra, si scorge un’ampia valle; al Nord-est, Imotski e la sua pianura (Imotsko polje), e, al Sud-Est, Vrgorac. Quest’ampia valle è delimitata al nord da una seconda linea di massimi: sono le montagne della Bosnia-Herzegovina.
Tučepi vista dal Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Vista su Tučepi dal Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Tučepi vista dal piede del supporto San Elia (Sveti Ilija). Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Tučepi e Makarska viste dal piede del supporto San Elia. Clicca per ingrandire l'immagine.Tučepi vista dal Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Podgora e Tučepi viste dal piede del supporto San Elia. Clicca per ingrandire l'immagine.
La geografia del Biokovo
Biokovo è un massiccio montagnoso che fa parte della catena delle Alpi dinariques che si estendono dalla Slovenia fino all’Albania, passando per la Croazia, la Bosnia-Herzegovina e Monténégro.

A nessun altro posto della costa adriatica la catena delle Alpi dinariques non è più vicina al mare che lo è nel massiccio del Biokovo; solo il massiccio del Velebit è così vicino al litorale. Dopo una banda stretta costiera il massiccio del Biokovo si alza brutalmente dalla costa adriatica fino ad un’altitudine di 1762 m dove culmina il supporto San Giorgio (Sveti giura) che è soltanto a 5 km della costa.

Podgora e Tučepi viste dal piede del supporto San Elia. Clicca per ingrandire l'immagine.Il sud del massiccio del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.La banda costiera del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.
Biokovo si estende su 36 km di lunghezza - nella direzione N.-- e 9,5 km di ampio sopra riviera di Makarska che predomina delle sue scogliere calcaree vertigineuses. È il massiccio montagnoso più elevato di Dalmazia; conta sedici vertici che superano 1400 m d’altitudine.
I supporti all'est del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Prato in altitudine in un'doline del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Biokovo visto dal piede del supporto San Elia. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il Belvedere di StazaIl monte KimetIl monte San Guido (Sutvid)
Dal belvedere di Staza, a 897 m d’altitudine, si può raggiungere il piccolo villaggio abbandonato di Pod Glogovik, dove si trovano rovine interessanti di capanne di pastori. Prima di arrivare al piccolo villaggio, si passa dinanzi alla cappella San Elia (Sveti Elijah), costruita verso 1880 su un tumulus illirico preistorico; di fronte si trova la cappella Sant’Antonio (Sveti Ante).Il monte Kimet è situato al Sud-Est del supporto San Giorgio. Della cima di propri 1536 m, si possono scorgere le penisole di Pelješac e le isole di Korčula, di Mljet e di Lastovo.Il monte San Guido, o Saint-Vitus (Sutvid), culmina a 1332 al Sud-Est del massiccio. A prossimità si trova la cappella San Rocco (Sveti Roko).
La cappella ed il supporto San Elia. Clicca per ingrandire l'immagine.Il monte Kimet nel massiccio del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.
Belvedere di Ravna Vlaška
Pannello d'informazione del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Il belvedere di Ravna Vlaška, a 1228 m d’altitudine, si trova al km 13 della strada del Biokovo. Vi si trova un centro d’informazione del parco naturale.

Il centro d’informazione di Ravna Vlaška è aperto agli ospiti tutti i giorni, del lunedì alla domenica, d’8:00 a 16:00

La banda costiera del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.La banda costiera del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.La banda costiera del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il monte SinjalIl monte VošacIl monte Štropac
Il monte Sinjal culmina a 1333 m sopra il giardino botanico del Biokovo.Il monte Vošac è situato sopra Makarska: offre una dei più bei punti di vista sulla Riviera de Makarska.

L’aumento al Vošac è l’escursione più popolare di Makarska: dal villaggio di Makar, la via raggiunge il vertice del Vošac, a 1422 m, prendendo in prestito la via di scoperta n° 8 (PEP 8). Continuando sulla destra durante 15 min si raggiunge il belvedere di Štrbina, a 1320 m d’altitudine, che offre, anche, bei punti di vista su riviera. È anche possibile raggiungere Vošac e Štrbina - in 20 min di marcia più facile - prendendo in prestito la strada del Biokovo e parcheggiandosi sul parcheggio del filone d’escursione di Pod Vošac.

Il monte Štropac culmina a 1444 m, al sud del supporto San Giorgio.
Monte Veliki ŠibenikIl monte San Elia (Sveti Ilija)Il monte Bukovac
Il monte Veliki Šibenik (1457 m) si trova sopra la città di Makarska: si può accedere - in quattro ore di marcia - con una via d’escursione dal villaggio di Veliko Brdo. Le pendenze del Veliki Šibenik sono coperte di pini neri.Il monte San Elia (Sveti Ilija) è situato sopra il piccolo villaggio di Bast sul comune di Baška Voda. Si raggiunge il proprio vertice, a 1642 m, con una pendenza abbastanza morbida del lato sud, mentre gli altri lati sono abbastanza rigidi. È sotto il supporto San Elia che è bucato il tunnel che collega la città di Zagvozd, nella Zagora dalmate, alla stazione balneare di Baška Voda.Il monte Bukovac, o Ovčja pola, (1262 m d’altitudine) è situato sopra Brela: si può montare con una via d’escursione, passando per Gornja Brela. Il vertice offre una vista su Omiš ed su riviera di Makarska.
Il sud del massiccio del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il monte ŠćirovacIl monte KrižićMonte Veliki Troglav
Il monte Šćirovac è situato al Nord-ovest del massiccio, tra il villaggio di Bast ed il piccolo villaggio di Zaveterje. Da propri 1619 m, si usufruisce di una vista splendida sulle gole del fiume Cetina e sull’entroterra dalmate.Il monte Križić culmina a 712 m al Nord-ovest del massiccio del Biokovo.Con 1658 m d’altitudine, il supporto Veliki Troglav è il secondo più sù vertice del Biokovo. È situato al sud del supporto San Giorgio.
Vista verso il Nord-est del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.I supporti San Giorgio e Veliki Troglav (autore Gambitek). Clicca per ingrandire l'immagine.
Il monte San Giorgio (Sveti giura)
Vista verso l'est del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Con i suoi 1762 metri d’altitudine, il supporto San Giorgio è più sù il vertice del massiccio del Biokovo; è anche il terzo più sù vertice della Croazia, dopo il supporto Sinjal nel massiccio di Dinara (1831 m) ed il vertice del massiccio di Kamešnica (1809 m).

Il vertice del supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.Il vertice del Sveti giura è il terminus della strada del Biokovo, una strada di 23 km di lunghezza che è la strada asfaltata più elevata della Croazia - con giri vertigineux da fare fremere ed incroci di veicoli molto complicati. Il vertice è così accessibile a piedi con molte vie d’escursione: la via d’escursione di Makar via il supporto Vošac; la via di Veliko Brdo e Bašković via il supporto Lokva, a partire da Makarska; la via di Milići via il supporto Turija, del lato dell’interno delle terre.

Quest’aumento difficile - tanto con la strada che con le vie - è ricompensato dal panorama époustouflant che il vertice offre sul litorale, le isole dell’Adriatico, l’entroterra, chiamato Zagora dalmate, e fino alle montagne della Bosnia-Herzegovina.

Al vertice del Sveti giura si trovano emittenti di radiotelevisione e di telecomunicazione. L’emittente di televisione, costruita nel 1965, ha 90 m d’altezza: il suo vertice sarebbe il punto più elevato della Croazia, con 1850 metri d’altitudine. La zona che circonda le emittenti è vietata al pubblico.

La costruzione dell’emittente ha richiesto la distruzione, nel 1965, di una vecchia volta situata al vertice del supporto Sveti giura. Questa volta San Giorgio risaliva probabilmente all’epoca della conversione croati, verso XIIe secolo. Una nuova volta San Giorgio fu costruita nel 1968 sotto l’emittente; accoglie un pellegrinaggio ogni ultimo sabato di luglio.

L'emittente di televisione al vertice del supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.L'emittente di televisione al vertice del supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.Il vertice del supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.
La geologia del Biokovo
Giardino mangereccio (Bukov vrh) in altitudine nel Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Biokovo è un massiccio di natura carsica che presenta tutti i fenomeni tipici di questo tipo di formazione geologica: dolines, lapiaz, incrinature, fori a ghiaccio, fonti carsiche, grottes, gallerie e pozzi ricercati dai spéléologues…
  • Il pozzo più profondo è il pozzo di Amfora, con 788 m di profondità; è il quarto pozzo più profondo della Croazia.
  • Una delle più grandi dolines di crollo al mondo è quella di Crveno jezero.
  • Il grotte di Tučepska Vilenjača: situata a 1180 m d’altitudine, al piede di una scogliera, questa grotte presente delle stalactites, delle stalagmites e delle draperies, come pure una fauna interessante cavernicole.
  • I fori a ghiaccio: precedentemente “tagliatori di ghiaccio„ trasportavano a parte posteriore di muli il loro carico di ghiaccio fino alla costa per la conservazione dei prodotti alimentari; i blocchi di ghiaccio erano coperti di strati di faggio ed avvolti in un tessuto fa di peli di capra.
  • Biokovo è estremamente povero in acqua - il 80% della rete idrografica è costituito da sotterraneo -: è soltanto nelle zone in cui il massiccio calcareo incontra la base che sorgono le fonti carsiche che irrigano alcuni pascoli clairsemés.
  • Altre fonti carsiche sono subacquee, ad esempio l’importante fonte “Breljanska vruja„ che emerge a Brela e che è la più grande fonte subacquea di Mediterraneo.
La via geologica pedagogica
La geologia del Biokovo è chiarita da una via geologica pedagogica che presenta le origini della pietra calcarea e delle diverse formazioni carsiche del Biokovo.

La via comincia al chilometro 9 della strada del Biokovo, tra Lemešini doci e Jakičuša, dopo la grande serie di giri in spillo a peli che montano sul piatto. Un pannello di presentazione si trova a destra sulla strada del Biokovo, e ci sono altri due pannelli lungo la via. La via è facile e segnalato da pannelli d’escursione; prende circa una mezz’ora.

Il giardino botanico del Biokovo (Biokovski botanički vrt)
La flora del parco naturale del Biokovo può essere scoperta al Jardin Botanique del Biokovo a Kotišina, sopra Makarska e di Tučepi, dove si può avere una descrizione della vegetazione unica del Biokovo.

InformazioniInformazioni pratiche

Generalità
L’accesso al parco naturale del Biokovo
Piano turistico del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.La strada in pizzi che montano al Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Per accedere in automobile al parco naturale del Biokovo, occorre prendere in prestito l’unica strada carrossable che penetra nel parco e monta fino al punto culminant, il supporto San Giorgio. Questa “strada del Biokovo„ comincia all’entrata principale del parco; da Makarska, prendere la strada nazionale “Magistrala„ verso il Sud-Est, quindi, dopo 1,5 km, biforcarsi a sinistra sulla strada 512 in direzione di Vrgorac. Dopo 6 km si trova sulla sinistra l’ufficio d’accoglienza del parco che consegna i biglietti d’entrata e la documentazione del parco naturale.

La strada che monta al supporto San Giorgio (Sveti giura). Clicca per ingrandire l'immagine.“La strada del Biokovo„ ha 23 km di lunghezza tra l’entrata principale, situata a 365 m d’altitudine, ed il terminus al vertice del supporto San Giorgio che culmina a 1.762 il sig. C’è una strada molto ripida e sinueuse, ad una sola via, con zone d’incrocio tutti i 300 m. la velocità vi è limitata a 50 km/h, ma - tenuto conto delle condizioni difficili di condotta - occorre intendere un’ora per percorrere i 23 km fino al vertice. Prima di arrivare al supporto Sveti giura, la strada passa per i punti di vista “di Staza„, “Ravna Vlaška„, “Štrbina„ e “Vošac„ con paesaggi époustouflants.

Se non ci vuole lanciarsi in quest’avventura, ci si può rendere al supporto San Giorgio prendendo in prestito i minibus proposti dalle agenzie di turismo di Makarska o di Tučepi.

Piano in rilievo del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.L’accesso a piedi al parco naturale del Biokovo può farsi con numerose vie d’escursione dalle principali località del litorale o dell’entroterra. Tuttavia, mutato il livello dalla costa fino al vertice è di circa 1800 m e ciò esige molto una buona condizione fisica. Da Makarska, occorre contare 5 alle 6 di marcia!
L’Ufficio del Parc del Biokovo a Makarska
Piano del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.L’Ufficio del parco del Biokovo a Makarska si trova sul fronte di mare Marineta.

Indirizzo: 1 Trg tina Ujevića HR-21300 Makarska

Orari d’apertura: del lunedì al venerdì, di 7:00 a 15:00 e di 17:30 a 22:00; il sabato, d’8:00 a 12:00 e di 17:30 a 22:00; la domenica, d’8:30 a 12:00 e di 17:30 a 22:00 sono gli orari per luglio ed agosto: possono differire alle altre date.

Telefono: 00.385 (0) 21.616.924

Sito Internet: www.biokovo.com.

Courriel: prirode-biokovo@st.t-com.hr.

Ore di visitaOre di visita
Pannello all'entrata del parco naturale del Biokovo. Clicca per ingrandire l'immagine.Parco Naturel del Biokovo e supporto Sveti giura.

Orari dell’entrata principale: da metà maggio a settembre, di 7:00 a 20:00; da aprile a metà maggio ed in ottobre: d’8:00 a 16:00

Tariffa d’entrata con l’entrata principale: 30 kunas per persona.

Servizio croato di soccorso in montagna (HGSS) di Makarska: 00.385 (0) 91.721.001 o i 112.

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell’argomento
Argomenti più dettagliate
Il giardino botanico del Biokovo in Croazia
Argomenti vicini
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo la Dalmazia centrale (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo Zagora dalmate (PDF)
La contea di Split-Dalmazia in Croazia - opuscolo isole (PDF)
La città di Split in Croazia
Il fiume Cetina in Croazia
La città di Omiš in Croazia
Riviera di Makarska in Croazia
Il parco naturale del Biokovo in Croazia
L'isola di Brač in Croazia
L'isola di Hvar in Croazia
Argomenti più ampi
Inizio
La contea di Šibenik-Knin in Croazia
La contea di Split-Dalmazia in Croazia
La contea di Dubrovnik-Neretva in Croazia
Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.