AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.
Ricerca personalizzata

La città di Alaró a Maiorca

[Argomento precedente] [Argomento sopra] [Minorca] [Maiorca] [Ibiza] [Formentera] [Cabrera] [Accoglienza] [Site Home] [Via Gallica]
Rubriche[Foto] [Presentazione] [Situazione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generale
Scudo di Alaró - Clicca per ingrandire l'immagine
Città di Alaro - Clicca per ingrandire l'immagineAlaró ha una superficie di 45,6 km² con 5.178 abitanti (2008) che chiamano Alaroner per gli uomini e per le donne Alaronera.

La silouette delle montagne quasi simmetriche di Alaró (822 m) e Alcadena (816 m), situate faccia a faccia, le immagini più notevoli del comune di Alaro. Il Puig de Sa Font Fresca (836 m) è il punto più alto e il Puig Ventós (274 m), il più piccolo degli otto vertici della città.

EtimologiaEtimologia e toponomastica
Il nome di Alaro deriva dal nome di una fattoria mora nominata Oloron.

Il nome deriva dal termine arabo al-rum hisn (حصن الروم) “fortezza romana„, derivato da hisn (حصن) “castello„ o “fortezza„ e al-rum (الروم), “romana„ o “bizantino„ preceduto dall'articolo al.

SituazioneSituazione

Situazione di Alaro a Maiorca (autore Joan M. Borras) - Clicca per ingrandire l'immagine
La città di Alaro si trova nella contea di Raiguer l'isola di Maiorca, a 26 km a nord ovest di Palma de Mallorca, ai piedi della Serra de Tramuntana.

Alaró confina con i comuni di Bunyola, Escorca, Lloseta, Manacor, Binissalem, Consell e Santa Maria del Camí.

VisiteVisite

Castello forteCastello di Alaro (Castell d'Alaró)
Il castello di Alaro è un nido d'aquila appollaiata a 900 m sulla montagna di Alaro nella Serra de Tramuntana, con una splendida vista sulla pianura a Palma de Mallorca e frutti di bosco Alcúdia.

Il castello è in rovina, ma c'è ancora un santuario del XVII secolo, la Mare de Déu del Refugi e un paradiso per gli escursionisti che desiderano trascorrere la notte, soggetto a qualche partecipazione modesta.

Per visitare il castello, si deve raggiungere la città di Alaró, poi proseguire verso la valle orientale di attraversare la strada per il castello, indicato da un cartello. Seguendo questa strada si arriva al villaggio di Es Verger si trova a mezza costa, dove c'è un ristorante e un parcheggio gratuito. La passeggiata inizia da qui e prosegue fino Es Pouet, dove inizia il vecchio sentiero di pietra, l'unico modo per raggiungere la porta di questo splendido castello.

In generale, il castello di Alaró è molto popolare tra le masse di turisti, l'accesso al bus è impossibile.

Castello di Alaro - Clicca per ingrandire l'immagineCastello di Alaro - Clicca per ingrandire l'immagineCastello di Alaro - Clicca per ingrandire l'immagine
TrenoLa ferrovia di Alaro
Nel 1880, due residenti di Alaro, Jaume Comes Frau e Josep Sureda Villalonga, ottennero la concessione di una linea ferroviaria gestita dalla Sociedad del Ferrocarril de Alaró, che collega la città alla stazione di Palma- Inca, situato su territorio Consell (quindi appartenente alla città di Alaro). Fino al 1922, quando sono stati acquistati due locomotive diesel (denominati nomi Sant Cabrit e Sant Bassa), la trazione è stato fornito da muli in gravità in salita e semplice nella direzione di discesa. Questa ferrovia è stato operato fino al 1934. Tra il 1944 e il 1945 sono state costruite nuove strade utilizzate dai Ferrocarriles de Mallorca per il trasporto di lignite dalle miniere Alaró alla stazione Consell. Dopo il 1951, i brani sono stati poi rimossi.
EscursioneEscursioni nei dintorni di Alaro
Carta d'escursione a Castillo di Alaró - Clicca per ingrandire l'immagineCarta d'escursione a Talia Cals Reis - Clicca per ingrandire l'immagine

ConoscenzaStoria, geografia, arte, tradizioni, flora…

StoriaStoria
La tragica storia del Regno di Maiorca è indissolubilmente legata alla difesa di Castell d'Alaro.
Per otto anni, nei primi anni del X secolo, la fortezza fu oggetto di attacchi da parte dei Mori. Questi attacchi continuarono fino a quando, finalmente, nell'anno 903, Mallorca passò sotto il dominio della omayyade emiro della Spagna. Secondo le cronache del tempo, il castello di Alaro era l'ultima roccaforte tenuto da cristiani. I Mori chiamato il Castello dei Cristiani.

Il nome di Alaró, hisn al-Arun, è un testo di Al-Zuhri, in cui è descritta la conquista dell'isola da parte dei musulmani nell'anno 903. Al-Zuhri cita una fortezza costruita su un luogo alto e solitario, Hisn al-Arun (حصن الارون).

Non è chiaro il motivo per cui l'arabo governatore Benahabat diede il castello senza una lotta poco dopo la riconquista cristiana nel 1231. Ancora una volta, la fortezza fu ampliata e modernizzata ; si è ora ritenuto inespugnabile.

La storia documentata di Alaró inizia nel XIII secolo, dalla conquista di Maiorca, e ruota intorno al castello.

Jaume II, re di Maiorca, era lo zio del re di Aragona, Alfonso II, ma come Re di Maiorca, era il vassallo della Corona d'Aragona ; Tuttavia, Jaume II non era leale e aveva segretamente stipulato un'alleanza con la Francia. Inoltre, mentre il re Jaume II era a Perpignano (Perpinyà), Alfonso II d'Aragona ha guidato una spedizione punitiva a Maiorca ; Palma è stato conquistato in pochi giorni dagli Aragonesi Pere el Gran, 25 novembre 1285.

Il Castell d'Alaro era l'unico modo di resistere, ma alla fine il castello fu preso d'assalto 30 dicembre 1285. La sua guarnigione, composta tra gli altri di Ramon Ballester, Guillem Capello e Guillem Bassa, perì in attacco.

La leggenda narra che il nobile maiorchino Capello e Bassa, dopo essere stato catturato, derisi re Alfonso, dicendo che a Maiorca la cernia (Anfós in catalano, con lo stesso suono che Alfons) era mangiata con salsa. Il re rispose che la capra brasati era deliziosa, e sono stati condannati dal re Alfonso per essere arrostito vivo su uno sputo sopra carboni ardenti per non aver riconosciuto come re di Maiorca e di essere fedele al re Jaume. Quindi i soprannomi dati al Guillem Capello, Cabrit (“capra„) e Guillem Bassa, Brasa (“brace„). Questo atto barbarico era la ragione per la scomunica di Alfonso II dal papa.

Jaume II riacquistato il suo Regno di Maiorca, dopo il giuramento di fedeltà al Aragona.

Durante la distruzione finale del regno di Maiorca da Pere IV d'Aragona nel 1349, fu distrutto anche il Castell d'Alaro ; il castello rimase un rudere fino ad ora.

EconomiaEconomia
Frutteto di carrube - Clicca per ingrandire l'immagine
Frutteto di carrube - Clicca per ingrandire l'immaginePer quanto riguarda l'agricoltura, la città è principalmente bosco (pini, querce,…), se si considerano le superfici. Per le colture, le più importanti sono l'estensione, in ordine : ulivi, mandorli, carrubi e fichi. Va aggiunto che l'agricoltura è pluviale principalmente. Bestiame è importante anche in Alaró, con, in ordine di importanza : bovini, ovini, suini e caprini. A ciò si aggiunge la presenza di un galline ovaiole.

Una delle più importanti attività economiche Alaró è stato per anni, ed è ancora, nonostante la crisi, il settore calzaturiero ; in momenti di splendore occupava più di 30 fabbriche e 2.000 persone. Oggi, questa attività economica è stata minima, con una sola grande azienda in questo settore.

Alaró aveva anche grandi miniere di lignite, ora chiuse, per la produzione di elettricità, che, negli ultimi anni, apparteneva alla società elettrica GESA (ora parte di Endesa).

Oggi, la città di Alaró, come molti altri villaggi dell'isola, è diventata una città dormitorio maggior parte dei cui abitanti lavorare nella capitale dell'isola, Palma de Mallorca o nella vicina città di Inca.

InformazioniInformazioni pratiche

HotelHotel
Es Verger
L'osteria di castello di Alaro - situato sotto le rovine del castello - offre camere, un bar e un ristorante familiare che serve pasti semplici circa € 15 ; è aperto tutto l'anno.

Informazioni e prenotazioni : 00 34 971 182 112.

RistoranteRistoranti
Ristorante - Clicca per ingrandire l'immagineRistorante - Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia)

Altri temiAltri temi

Filiazione dell'argomento
Isole Baleari > Maiorca > Contea del Raiguer > Alaro
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
La città di Alcúdia a Maiorca
La città di Selva a Maiorca
La città di Campanet a Maiorca
La città di Búger a Maiorca
La città di Sa Pobla a Maiorca
La città di Inca a Maiorca
La città di Binissalem a Maiorca
La città di Alaró a Maiorca
Argomenti più ampi
Accoglienza
Mappa interattiva dell'isola di Maiorca
L'isola di Maiorca - Brochure OET
L'isola di Maiorca - Brochure delle escursioni
L'isola di Maiorca - Brochure delle strade dell'artigianato
L'isola di Maiorca - Brochure gastronomia
L'isola di Maiorca - Mappa di transito
L'isola di Maiorca nelle isole Baleari - Storia
La contea di Palma di Maiorca
La contea della Serra de Tramuntana a Maiorca
La contea del Raiguer a Maiorca
La contea della Pianura di Maiorca (Pla de Mallorca / Llanura de Mallorca)
La contea del Levante (Llevant) a Maiorca
La contea del Mezzogiorno (Migjorn) a Maiorca
Argomento precedente ] [ Argomento sopra ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, premete su questo legame per fare apparire i frammenti.