AlbanieAllemagneAngleterreArméniePays basqueBiélorussieBulgarieCatalogneCroatieDanemarkEspagneEstonieFinlandeFranceGalicePays de GallesGéorgieGrèceHongrieIrlandeIslandeItalieEmpire romainLettonieLithuanieMacédoineMalteNorvègePays-BasPolognePortugalRoumanieRussieSerbieSlovaquieSlovénieSuèdeTchéquieUkraïne
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Fuerteventura] [Gran Canaria] [La Gomera] [La Palma] [Lanzarote] [Teneriffa] [El Hierro] [Pagina d’inizio] [Canarie] [Via Gallica]
Rubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina pubblicata

PresentazionePresentazione

Presentazione generalePresentazione generaleEtimologiaEtimologia e toponomastica
Mancha Blanca è un villaggio agricolo e il vino della zona ovest dell’isola di Lanzarote. La città è visitata soprattutto per essere il punto di partenza per escursioni nel Parco Naturale di Los Volcanes, ed il Centro Visitatori del Parco Nazionale di Timanfaya che si trova sul suo territorio.

Mancha Blanca è una frazione del comune di Tinajo e ha poco più di 700 abitanti.

Letteralmente «mancha blanca» significa «macchia bianca», un riferimento alle macchie bianche che si può vedere sulla Caldera Blanca, vicino vulcano del paese. Queste macchie bianche sono dovute alla presenza di calce in rocce di questo vulcano eruzioni che precede il XVIII secolo.

PosizionePosizione

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. visto dal parco naturale dei Vulcani (autore Averater). Clicca per ingrandire l'immagine.Mancha Blanca è al margine orientale del Parco Naturale di Los Volcanes. A 4 km all’ovest della località si trova il cratere enorme della Caldera Blanca (458 m) e quello, più piccolo, della Montaña Caldereta (322 m); al nord si trova il cratere slabbrato della Montaña de Guiguán, anche nominata Montaña de Los Dolores; a 4 km al sud-ovest si trova il vulcano della Montaña de Tinguatón che minacciò le abitazioni di Mancha Blanca in occasione della più recente eruzione, nel 1824.

Il villaggio di Mancha Blanca si trova sulla strada LZ-67 che collega Yaiza a Tinajo, e, oltre, alla stazione costiera di La Santa. Mancha Blanca forma con altri due villaggi Guiguán e Tajaste, un’area urbanizzata prosegue lungo il LZ-67 autostrada per Tinajo. 2 km a sud ovest di Mancha Blanca è il Centro Visitatori del Parco Nazionale di Timanfaya. 2 km di distanza è l’ingresso al Parco Nazionale.

VisiteVisite

VillaggioIl villaggio di Mancha Blanca
Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Tecoma Stans fiori. Clicca per ingrandire l'immagine.Di fronte alla chiesa Madonna Addolorata è una grande piazza con le nuove bancarelle in pietra vulcanica, che si tiene mercato contadino ogni domenica (Mercado Agrícola y Artesanal) famoso. I contadini della regione vengono a vendere i loro prodotti, a volte trasportati a dorso di cammello o asino, in particolare per attirare il turista. Ci sono principalmente frutta, verdura, formaggio, pesce e vino, e alcuni artigianato.

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Impianto Tecoma stans. Clicca per ingrandire l'immagine.Tutti i 15 Settembre - in occasione della processione della Madonna Addolorata - questo sito ospita il Feria Insular de Artesania de Mancha Blanca, dove tutti i mestieri dell’isola di Lanzarote sono presentati, accompagnati da manifestazioni folkloristiche.

ChiesaLa cappella ed il santuario della Madonna Addolorata (Ermita y Santuario de Nuestra Señora de los Dolores)
La chiesa Madonna Addolorata ha origine nei vulcani del XVIII secolo, 1730-1736. Mentre la lava fusa stavano avanzando verso il villaggio, gli abitanti portato in processione la statua della Vergine Addolorata (Virgen de los Dolores), preso in prestito dalla chiesa di San Roque de Tinajo, di fronte alla colata lavica incandescente. La colata della Montaña de Guiguán o Montaña de los Dolores, sarebbe improvvisamente congelato, salvando il paese salvato dal manto protettivo della Vergine.

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. La croce della Madonna Addolorata (autore bobbyfrombearsden). Clicca per ingrandire l'immagine in Panoramio (nuova unghia).Una croce di legno è stata eretta nel punto in cui la lava si era fermato; questa croce, 1 m di altezza, è ancora visibile nei pressi della chiesa; è collegato a una croce più grande e porta la data del 16 aprile, 1736. Una promessa è stato fatto per costruire una cappella in segno di gratitudine alla Vergine Addolorata. Tuttavia la promessa di costruire una cappella non è stato mantenuto dalla piccola comunità - molto povera - di Mancha Blanca. La leggenda narra che nel 1774 una pastorella, Juana Rafaela, da pascolo le sue capre sulle pendici della Caldera de Guiguán, aveva l’aspetto di una donna vestita di nero - il che non era altro che la Vergine - che gli ricordò della promessa. Dopo un secondo aspetto, gli abitanti decisero di mantenere la loro promessa; una prima piccola cappella fu costruita intorno al 1781; ospitava l’immagine della Madonna dei Vulcani (Nuestra Señora de los Volcanes), trasferito dalla chiesa di Tinajo.

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Facciata della Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Nel 1824 una nuova fase di vulcanismo si è verificato, e il villaggio di Mancha Blanca è stata minacciata dalla lava del vulcano Tinguatón. Ancora una volta i vulcani Vergini salvato il paese. Ma intorno al 1850, la cappella è stata minacciata di rovina e la statua doveva essere trasferito a Tinajo. Una nuova chiesa è stata costruita ed è stato inaugurato nel 1862.

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. La Chiesa della Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).La chiesa di Nostra Signora dei Vulcani è un edificio a navata unica, le cui pareti laterali sono supportati da tre contrafforti di basalto pietre. La facciata è molto semplice, con un portale sormontato da un arco a tutto sesto. Sopra la porta un oculo illumina l’interno della navata. Un doppio campanile corona la facciata. Sopra il coro una cupola sormontata da una lanterna vetrata illumina l’interno.

Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Iglesia de Nuestra Señora de los Dolores. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Iglesia de Nuestra Señora de los Dolores. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Iglesia de Nuestra Señora de los Dolores. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).
Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Chiesa Coro Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Navata della Chiesa Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. Cupola della Chiesa della Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine.
Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. La Chiesa della Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine.Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. La Chiesa della Madonna Addolorata. Clicca per ingrandire l'immagine in Fotolia (nuova unghia).Ogni anno il 15 settembre, si svolge la Fiesta de la Virgen de los Volcanes, e una solenne processione porta l’immagine della Vergine ai piedi del vulcano Montaña de Guiguán. Madonna Addolorata è il patrono dell’isola di Lanzarote.

Il santuario della Madonna Addolorata si trova all’uscita del paese, sulla strada LZ-46 in direzione di La Vegueta.

BelvedereIl belvedere di Guiguán (Mirador del Guiguán)
Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote. The Belvedere Guiguan (autore gmbgreg). Clicca per ingrandire l'immagine in Panoramio (nuova unghia).La guardia Guiguán è uno dei meno conosciuti di Lanzarote; è sulla strada LZ-67 all’estremità settentrionale del villaggio di Mancha Blanca, al confine con il villaggio di Guiguán. Questo belvedere che si affaccia sul égueulé cratere di Montaña de Guiguán dove si può ammirare il paziente lavoro dei contadini che hanno evidenziato queste terre; in piccoli campi terrazzati, ha vinto sulle pendici del cratere e separati da pareti di roccia lavica, a praticare la cultura in pozzolana (enarenado). In lontananza si può vedere il blu dell’oceano. Si può scendere nel cratere da una scala in pietra.

Informazioni praticheInformazioni pratiche

AutobusLinee di autobus
La linea di autobus n° 16, da Arrecife a La Santa, ha due fermate in Mancha Blanca.

Linea 52, di La Santa a Los Valles, e la linea 53, di La Santa in Teguise, stop Mancha Blanca.

Sito sulla «Tela»: intercitybuslanzarote.es

RistoranteRistoranti
Il ristorante Los Dolores
Il ristorante Los Dolores si trova sulla piazza del mercato, Plaza Virgin de los Dolores, davanti a Madonna Addolorata Chiesa. Questo è dove i nativi fanno colazione dopo il mercato domenica mattina. Tapas e cucina canarina.
CantinaLa cantina Reymar
Una piccola cantina dove si possono acquistare i vini della proprietà.

Indirizzo: Plaza Virgen de los Dolores 19

Telefono: 00 34 928 840 737

Sito sulla «Tela»: www.bodegasreymar.com

Altri argomentiAltri argomenti

Filiazione dell’argomento
Canarie > Lanzarote > Costa occidentale > Tinajo > Mancha Blanca
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
Il villaggio di La Vegueta de Yuco a Lanzarote
Il villaggio di Mancha Blanca a Lanzarote
Argomenti più ampi
Accoglienza
La città di Tinajo a Lanzarote
Il Parco Nazionale di Timanfaya a Lanzarote

[Argomento precedente] [Argomento ascendente]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.