AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

La città di Pyli, Kos

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Argomento seguente] [Pagina d’inizio] [Grecia] [Via Gallica]

ArgomentiRubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina a cura

Introduzione

PanoramicaGeneralità
Pyli è un piccolo paese di circa 2500 abitanti della isola di Kos nel Dodecanneso . Pyli paese è prevalentemente agricola: il regno del pomodoro.

L’antica città di Pyli (in greco: Παλιό Πύλι) fu la capitale dell’isola di Kos, nel periodo bizantino .

EtimologiaEtimologia
Pyli (in greco: Πυλί) una volta era chiamato "Peli".

SituazioneSituazione

Previsioni meteo
Pyli si trova nel centro della isola di Kos , 17 km a ovest della capitale Kos .

Dalla strada principale da Kos, si deve girare a sinistra una piccola strada che sale verso la montagna. 2 km prima di raggiungere Pyli, c’è un piccolo stagno nei pressi di Linopotis, che viene utilizzato per irrigare le colture in pianura. A circa 3-4 km a sud-est si trovano le rovine di Paleo Pyli .

È anche possibile raggiungere Pyli dal Asfendiou , una piccola strada attraverso la campagna di Lagoudi e continua a Amaniou, dove c’è una filiale di Paleo Pyli.

Dal Pyli, si può andare in autobus fino a Marmari , a circa 4 km a sud, che ha una spiaggia di sabbia molto piacevole.

VisiteVisite

Pyli al centro di una vasta pianura erbosa con piante di ulivo circa le sue belle case frequenza alle centrali tradizionali di pietra e un paio di taverne.
Casa-Museo di Pyli
"House of Pyli" (Pyliotiko Spiti) è un piccolo museo che offre un Pyli tradizionale casa come i suoi proprietari hanno lasciato un po ’più di 70 anni. La vecchia casa dispone di tre camere: cucina, soggiorno e camera da letto con mobili originali.
Fonte Pyli
A cento metri dalla casa-museo è il famoso Pyli fonte d’acqua. La fontana alimentata dalla sorgente è un edificio quadrato con un tetto piatto, che risale al tempo della dominazione turca (1592), l’acqua scorre dalla fontana di sei ugelli.

La fonte d’acqua è alimentato da canali Pyli alla terra vicina, la fonte fornisce anche l’acqua potabile per le città dell’isola, in particolare la città di Kardamena .

La tomba di Charmylos (Charmyleion)
Il Pyli Charmyleion sull'isola di Kos (autore Sophia Karagianni). Clicca per ingrandire l'immagine in Panoramio (nuova unghia).Accanto al Pyli fonte, e non lontano dalla frazione di Amaniou, è la tomba di Charmylos (Χαρμύλος), figlio di Chairylos, che era un eroe leggendario e re di Kos nell’antichità. La tomba è contrassegnato come "Charmylos Heroon" un heroon essere nell’antica Grecia, un monumento eretto sulla tomba di un eroe. Il monumento, chiamato Charmyleion, data a partire dalla fine del IV secolo o agli inizi del III secolo aC. L’edificio è circondato da una recinzione.

La tomba è un monumento rettangolare, coperto da una volta a botte, con, in ogni parete laterale, sei nicchie che sono stati riempiti con pietre di grandi dimensioni: questi dodici nicchie ad arco sono le tombe dei Charmylos, la sua famiglia e discendenti. La parte anteriore del monumento era coperto di marmo bianco, un frammento del quale è nella chiesa di Santa Croce fu costruita sopra la tomba. Sulla facciata della chiesa, una scritta indica che il monumento è dedicato a Charmylos e dodici divinità dell’Olimpo.

La Chiesa di Santa Croce(Stavros)
La Chiesa di Santa Croce (Σταύρος) fu costruita sulla tomba di Charmylos, con un sacco di marmo preso dal monumento. Si tratta di una chiesa medievale a navata unica, la parte frontale ha due blocchi di arenaria con una croce in rilievo all’inizio del cristiano.
Paleo Pyli
Paleo Pyli rovine sull'isola di Kos (autore Michal Osmenda). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Paleo Pyli rovine sull'isola di Kos (autore Michal Osmenda). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Le rovine della città medievale di Pyli del vecchio Pyli (Palaio Pyli,Παλαιό Πυλί), si trova a 3 km a sud est della città di nuova Pyli che può essere visto sotto, l’antica città di Paleo Pyli si trova sul versante occidentale del Monte Dikeos , ad una altitudine di circa 300 metri.

È anche possibile raggiungere Paleo Pyli venire a Asfendiou e Zia : Zia uscita, girare a sinistra e seguire le indicazioni per Pyli, poco prima del paese di Pyli una strada sulla sinistra conduce alle vaste rovine del borgo medievale; sentiero ben segnalato conduce al di là dei resti di abitazioni e fino al castello arroccato in cima massi.

Paleo Pyli è stata la capitale dell’isola di Kos, nel Impero Bizantino . Resta scarse rovine tra cui i resti del villaggio e rovine del castello Peripato, tre cappelle, frammenti di affreschi che restano, sono in fase di restauro, la più antica, risalente al secolo XI.

Il villaggio è stato abbandonato nel 1830 in seguito ad un’epidemia di colera.

Castello Peripato
Le rovine di Paleo Pyli sull'isola di Kos (autore Bazylek100). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Le rovine di Paleo Pyli (autore Edvardas Vaišvila). Clicca per ingrandire l'immagine.Peripato Castello a Pyli ha cominciato ad essere eretta alla fine del secolo XI (1093), in epoca bizantina, il regno della dinastia macedone del Impero bizantino, che regnò dal IX al XI secolo. Il castello fu costruito nel nord-ovest del monastero Santa Maria aveva fondato Latrinos Christodoulos, ma dopo la partenza di Christodoulos per Patmos. La fortezza fu costruita al fine di fortificare l’isola dagli attacchi dei pirati e dei turchi, e di essere in grado di controllare la costa dell’Asia Minore.

La fortezza fu costruita in più fasi, secondo una forma grosso modo rettangolare, che ha seguito la roccia, il castello era come una continuazione della roccia ripida e appena percepibile dal mare

Paleo Pyli fortezza sull'isola di Kos (autore Karelj). Clicca per ingrandire l'immagine.Quando l’ isola di Kos fu conquistata dai Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni nel XIV secolo, il castello è stato restaurato e rafforzato per assicurare la difesa della regione. Nella struttura dell’edificio, si riconosce l’influenza dei Cavalieri di San Giovanni : la fortezza ha tre altoparlanti, involucro esterno è rettangolare. Peripato divenne una delle fortezze principali dell’Ordine di San Giovanni Kos.

La porta principale del castello di Paleo Pyli sull'isola di Kos (autore Giorgos-nes-7). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).La porta principale - nella parte meridionale del castello - esiste ancora ed è accessibile da una rampa di pietra, ma le sette torri del muro esterno del castello era in rovina. All’interno della fortezza, due serbatoi sono stati utilizzati per raccogliere l’acqua piovana, si può ancora vedere. L’accesso al castello in 15 minuti, un sentiero a sinistra di una fonte dove la strada asfaltata finisce.

Paleo Pyli rovine sull'isola di Kos (autore Zebrafink74). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).Tartarughe di Hermann a Paleo Pili sull'isola di Kos (autore H. Zell). Clicca per ingrandire l'immagine.Il castello Paleo Pyli offre un panorama eccezionale sul versante settentrionale del Monte Oromedon e sulla costa nord dell’isola di Kos, con Marmari e barena Alykes , poi al largo delle isole di Kalymnos e Pserimos, e la costa occidentale dell’Asia Minore, che è all’orizzonte, con la penisola di Bodrum .

Ci niquera picnic felicemente ammirando il paesaggio. Forse una delle tartarughe Hermann sottospecie orientale (ssp boettgeri Testudo hermanni) che frequentano il sito che invita alla festa ...

La Chiesa di Nostra Signora della Presentazione
Paleo Pyli chiesa sull'isola di Kos (autore Tedmek). Clicca per ingrandire l'immagine.Il monastero di Santa Maria Kastrianon è stata fondata nel XI secolo sulla collina di Kastrianon Pyli dal monaco, fondatore di vari monasteri, Christodoulos Latrinos(Χριστόδουλος Λατρηνό) quando, dopo aver lasciato Strovilo in Asia Minore, venne a Kos nel 1082 . Il monaco - che sarà beatificato - Kos poi a sinistra per fondare il monastero di Patmos San Giovanni Evangelista (1088).

La chiesa del monastero è stata dedicata a Santa Maria, ma oggi è dedicata a Nostra Signora della Presentazione (Panagia Ypapanti,Παναγία Υπαπαντή), la Presentazione di Gesù al Tempio.

La Chiesa di Panagia Ypapanti è una chiesa a navata unica, conserva resti di affreschi agiografici del XIV secolo, una splendida icona di legno intagliato e colonne antiche prelevate dal tempio greco di Demetra , che era nelle vicinanze.

La Chiesa di Sant’Antonio
La chiesa di Sant’Antonio (Agios Antonios) si trova nella parte sud-est del villaggio di Paleo Pyli. Questa chiesa medievale risalente ai Cavalieri di San Giovanni.

Si tratta di una chiesa a navata unica, il tetto della chiesa è un affresco del XVI secolo che rappresenta una predica di S. Antonio; tombe sono state scoperte all’interno.

La Chiesa di San Michele Arcangelo
La Chiesa di San Michele Arcangelo a Paleo Pyli sull'isola di Kos (autore losangeles1947). Clicca per ingrandire l'immagine in Flickr (nuova unghia).La Chiesa dei Santi Arcangeli si trova a sud-ovest del villaggio di Paleo Pyli, tre chiese Paleo Pyli è quella che si trova nella posizione più bassa. E ’dedicata ai Santi Arcangeli Michele e Gabriele.

La parte orientale delle date edificio principale del periodo bizantino, la chiesa fu ampliata verso ovest durante il periodo dei Cavalieri, con l’aggiunta di una camera alta e un nartece rettangolare è stato aggiunto più tardi, quando fu scoperta una tomba . La chiesa ha due ingressi sul lato ovest e due finestre rettangolari. Al di fuori del sud, sono i resti di un arco aggraziato di un tipo latino di solito visto su Rodi o Cipro.

La chiesa ha Taxiarches affreschi abbastanza ben conservato risalente al XIV al XVI secolo, in particolare scene della vita di Cristo, tra cui un "tradimento di Cristo da parte di Giuda" bella l’arco nord.

Il Tempio di Demetra
Forse un frammento del tempio di Demetra a Paleo Pyli sull'isola di Kos (autore Tedmek). Clicca per ingrandire l'immagine.Il tempio di Demetra e sua figlia Persefone si trovava nella zona di pianura nord-est della collina in un luogo chiamato Psoriari Kiparissi. Il tempio risaliva agli inizi del IV secolo aC, faceva parte dell’antica città di Alention.

Il tempio di Demetra è stato scavato nel 1929, sette statue raffiguranti Demetra e sua figlia Persefone sono stati scoperti, e una statua di Ade e la base di un’altra statua, questi pezzi sono esposti al archeologico museo Kos .

Storia e tradizioniArti Storia, letteratura, tradizioni, leggende, religioni, miti, simboli, ...

TradizioniTradizioni
Ogni 23 aprile Pyli ha organizzato una corsa di cavalli, con, come premio, un uovo di Pasqua, l’uovo è poi rotto sulla parte anteriore del cavallo vincente, questa usanza risale all’antichità.

InformazioniInformazioni pratiche

Generalità
E ’un circuito interessante per prendere l’autobus per Kos a Zia , e poi percorrere la via della Zia Pyli e può quindi tornare in autobus da Kos Pyli.

Altri temiAltri temi

Filiazione dell’argomento
Argomenti più dettagliate
Il villaggio di Marmari, Kos
Argomenti vicini
L'isola di Kos - carta interattiva
La città di Kos o Cos, Kos
Il sito di Kos Asclepion, Kos
La città di Asfendiou, Kos
La città di Pyli, Kos
La città di Antimahia o Antimachia, Kos
La città di Kardamena, Kos
La città di Kéfalos, Kos
L'isola di Kos in Mare Egeo - la storia dell'isola
Argomenti più ampi
Inizio
L'isola di Kos, o Cos, in Mare Egeo
L'isola di Symi in Mare Egeo
Il Rodi in Mare Egeo

Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ] [ Argomento seguente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.