AlbaniaGermaniaInghilterraArmeniaPaese bascoBielorussiaBulgariaCatalognaCroaziaDanimarcaSpagnaEstoniaFinlandiaFranciaGaliziaGallesGeorgiaGreciaUngheriaIrlandaIslandaItaliaImpero romanoLettoniaLituaniaMacedoniaMaltaNorvegiaPaesi BassiPoloniaPortogalloRomaniaRussiaSerbiaSlovacchiaSloveniaSveziaCechiaUcraina
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.
Ricerca personalizzata

Rodi in letteratura

[Argomento precedente] [Argomento ascendente] [Pagina d’inizio] [Grecia] [Via Gallica]

ArgomentiRubriche[Fotografie] [Presentazione] [Posizione] [Visite] [Cultura] [Informazioni pratiche] [Altri temi]Pagina a cura

Introduzione

PanoramicaGeneralità
L’Isola di Rodi - Revue des Deux Mondes, Volume 5, 1844 - Ch Cottu
Avevamo appena arrivati ​​a Rodi, per una spiaggia dorata dai raggi di un sole bellissimo. Nord, tra palme e ripiano cupole mezzaluna turca, galleggiavano le bandiere dei consoli del sud si estendeva la città ha perso un intero tra i cipressi, palme da dattero e dominato da una collina verdeggiante. La fregata ancorata a Pearl Tower, che si trova alla fine del molo. Presto una barca è venuto fuori terra, ci sono voluti due europei: uno, il signor Drovetti, correva il Consolato di Francia e l’altro, il signor Gandon, era un ufficiale della salute. Ha chiesto dov’era la fregata a cui è stata fatta la risposta che l’edificio a sinistra Smirne ha dato la libera circolazione, e il signor Drovetti offerto di guidarci attraverso la città. Un’ora dopo, montati in una barca, abbiamo navigato rapidamente verso il molo.

Il porto grande, quadrato, chiuso lato della terra da alte mura, molo, con una batteria di cannoni, protegge il lato del mare, l’apertura è difeso da una torre sormontata da pinnacoli e piccoli la visione di un posto dove in precedenza la sentinella. Niente di più grazioso, più snello e più forte però, che questa costruzione, che si fonde con il Saracino maleducato eleganza gotica. Questo a sua volta ci ha ricordato un ricordo di eroismo cavalleresco: che è qui, il giorno di Natale 1522, quando Rodi capitolò, francese in pensione 20 cavalieri decisi a morire. Il Pasha vincitore ha preso possesso del palazzo del Gran Maestro, la flotta musulmana che copre la porta, e religioso della morte sfuggito attesa alle imbarcazioni di mare sono stati trasportati in Europa. Prima della loro partenza, hanno partecipato l’assalto finale viene contro la torre di difesa dei loro compagni intrepidi. Quando venne la notte, hanno visto lo slittamento turco galere in silenzio vicino alla riva, le scale sono state sollevate contro queste nicchie a cui fu appeso la bandiera all’ombra delle denunce incrociate, urla risuonò, e poi tutto tacque, e all’alba, una coda di cavallo alla fine di un luccio ha sostituito la bandiera di San Giovanni. I turchi, che ancora ricorda vagamente sede, so che questo bastione isolato loro di prendere costosi, così hanno chiamato la Torre dei Cavalieri come per mantenere in memoria il monumento diversi anni di combattimenti. L’ingresso alla torre è pesantemente sorvegliato, e le pareti sono imbiancate più frequentemente di altre fortificazioni musulmani credono illudere gli stranieri, e forse loro stessi abusati, velando sotto le lesioni calce loro edifici, non hanno mai riparare.

Appena sbarcati, abbiamo chiesto al governatore il permesso di visitare la torre. Una guardia venne ad aprire la porta, i miei compagni si precipitò giù per le scale, e il suono delle nostre spade sul marciapiede sembrava l’impatto sonoro di pesanti spade di ferro di cavalieri coraggiosi. La piattaforma, che domina la città, circondata da fossati in cui le piante crescono forte tra palle turche disposte in piramidi. Fino a quando ci isoliamo e dimenticare, ci si sente trasportati in una delle nostre antiche città di testata Europa e archi a tutto sesto. C’è la questione delle nostre vecchie dimore in queste case di pietra scura, con merli in alto, trafitti con finestre strette e distintivi caricati. Torri rotonde o quadrate salire da tutte le parti si superano alcuni del picco tetto del Medioevo, ma la maggior parte, così come le case, terrazza fine, dove le donne si riuniscono la sera per godere della bellezza Mille e una notte. Il molo è allineato con letti in legno caffè all’aperto in cui i turchi da un lato, i greci, gli altri fanno parte della giornata estesa. Prima il fumo eterno sulle acque agitate delicatamente sul porto, ondeggianti luce del Levante, carico di frutta, ortaggi e meloni, i marinai scaricare e vendere sulla piattaforma. I marinai si affollano con le donne velate, vestito in abiti di tutti i colori, i piedi con gli stivali Marocco; negri a muso schiacciato, la testa coperta con un panno scarlatto, i bambini quasi nudi ebrei gli abiti sbiaditi, scivolando tra la folla senza toccare Greci persona loquace sfacciato alla miniera, i soldati brutta uniforme ostacolata nelle isole Turks e moderno, ricco che trascorrono lunghi cappotti coperto seriamente maniche cadenti.

Abbiamo lasciato il forte, desideroso di passare attraverso la città vecchia abbiamo dovuto contemplare in linea d’aria. La porta della città si apre tra due torri, alla fine del molo quando siamo passati sotto l’arco, le sentinelle, seduti all’ombra, aveva messo i fucili tra la parete e tranquillamente accarezzare i piedi con le mani. La prima strada si verifica questo lato è i Cavalieri: Questo nome è probabilmente uno di quei marchi che posti la tradizione sulle rovine perché la strada dove tutti i viaggiatori parlano a preferenza di altri, dove si vede che un grappolo di case turchi o ebrei, è, come la città stessa, una successione di case medievali, a basso input, sormontati da stemmi dei più armi di Francia. Ho visto che le armi che avevo così tristemente calpestati a Malta a San Giovanni, dove sono stati indossati dalla frizione di scarpe. A Rodi, scolpita in marmo bianco e in possesso del cielo affascinante incontrato il Partenone e le statue della Grecia, questi distintivi stare intatto in tutto l’orgoglio di valute sulle pareti nere degli edifici.

Via dei Cavalieri è collinare, deserto, pieno di erbe e Rolling Stones e dei nostri passi echeggiava le piastrelle come un deposito. Qua e là si apre un arco in pietra funge da ingresso a un’altra strada buia, stretta, profonda, serpente visto in ombra, con i suoi portali scolpiti e distintivi. Nessun rumore è stato sentito. A poche finestre sbarrate erano decorate con fiori, le nostre grida, le nostre sorprese, mostravano le teste di donne e bambini, le mani piccole delicatamente separato piante intrecciate con bar, la maggior parte delle ragazze alla vista delle divise estere , è rimasto un attimo sorpreso, bocca semiaperta, mostrando i loro occhi felici, capelli neri responsabile per i loro zecchini d’oro, e quindi soddisfano uno dei nostri sguardi audaci, sono tornati nel fogliame come uccelli. Le donne anziane ha portato il velo sul volto dei turchi, signori correnti di questi manieri francesi, ha lasciato tranquillamente dopo le gelosie di cui riconosciute a causa del rumore che disturbava il silenzio eterno del chiostro.

Queste case assomigliano a fortezze, tutto è nero e quadrato dalla base alla cima. Torrette, un segno di nobiltà tra la gente di nobili, stavano agli angoli di alcune scappatoie case difendere le porte aperte, merli sotto i ponti. Quando ho immerso in un occhio interno, ho visto un cortile umido, pavimentato con grandi lastre di disgiunti tra cui l’erba cresceva spessa e dritta, come se per anni, forse dopo la morte o la fuga del maestro non aveva alcun passo.

Durante una di queste mi ha colpito: abbiamo alloggiato per esaminare un distintivo d’oro da secoli francesi come tutti i marmi questa bella terra di rovine, le braccia erano dieci azzurro oro pesante, il motto orgoglioso della casa di Rieux: A very Rieux liscia! in allegato il scudo terminare sotto il cancello, ornato di arabeschi scolpite nel granito. Ho spinto le plance ha dato modo, e subito un vento fresco mi soffiava in faccia. Sono entrato nel cortile, un albero di fico bloccava la venerabile velluto muschio ingresso adornavano le pareti, finestre senza balconi aperti qua e là nella parte superiore dello schermo brillava grucce. Poi sono entrato in una grande stanza dove il sole stava rompendo attraverso le feritoie, una polvere di atomi turbinanti nei suoi raggi, perenni salì lungo le travi scolpite, non hanno rivelato alcuna traccia del passaggio dell’uomo, e questa casa, già vivendo penitenza sotto un grande asilo austero maestro piaceri forse in una testa più indulgente, era silenziosa come una tomba cresta sembrava vivere da solo e aspettare. Questo è l’interno della maggior parte delle case in via dei Cavalieri. Facciate, ben conservato, hanno tutti le braccia, tra i quali ho riconosciuto lo scudo di Beaumanoir, azzurre undici billette d’argento, con il motto: amo chi mi ama e che altri più affascinante ancora una volta: Che cosa lo faccio! Più tardi ho scoperto essere quello di Salvaing Delfinato.

Lasciando queste rovine, mi trovai improvvisamente faccia a faccia con un derviscio. Indossava un vestito grigio, i piedi nudi sporchi pantofole covato la sua testa scomparve in una sentiva come un pan di zucchero, le mani penzoloni una stringa nelle uve rosse che stava scivolando tra le dita per hobby e non per pregare come fanno i cristiani: è andato via senza vedermi, e un uomo ubriaco. Ho trovato i miei compagni nella chiesa di San Giovanni, che vende bene, la bellezza e la ricchezza, la sorella di Malta. Tuttavia, questo edificio poveri senza sculture, tombe senza parlare della gloria, produce un’impressione nell’anima più forte della basilica bella anche profanato da conquista. Quando i cavalieri stabiliti a Malta che aveva respinto l’ultimo sforzo l’odio dei Turchi, hanno fatto venire da Italia pittori e architetti di costruire una chiesa magnifica, non avevano nulla da temere, e il tempo era loro. A Rodi, come gli ebrei dopo la servitù, i monaci hanno la cazzuola in una mano e una spada nell’altra, ma il sabato che sarebbe stato un tempio per il Signore non è venuto in ospedale. Ha sempre dovuto correre alle pareti, in modo che non poteva sollevare una forma in qualche modo simile costruzione e l’architettura delle proprie case. Niente si distingue come facciata ampia e alta trafitto da una grande finestra in cui il vento si precipita nelle notti d’inverno. L’interno è vuoto. La chiesa sembra abbandonato, anche da parte dei Turchi. Al suono dei nostri passi, piccioni blu volato attraverso le finestre rotte. Alcuni versetti del Corano vento sulle pareti, e la piattaforma di mufti è venuto in giro con stuoie distese nel coro, dove i fedeli si inginocchiano verso est. Pietre a terra sembrano essere state sollevate, senza dubbio i musulmani hanno cercato le ricchezze che credevano sepolti con i corpi di cavalieri in qualsiasi momento i Turchi pensato le tombe di monaci cristiani nascosti tesori che hanno ottenuto per magia. Le loro storie, che dicono così fedelmente anche i costumi dei popoli e il bambino credulone, parlare incessantemente di grandi cluster di oro e pietre preziose sepolti nelle tombe da streghe e protetto da spiriti orribili. I Cavalieri di San Giovanni, come i loro fratelli del Tempio, che appare a volte con i cavalieri lancia infedeli senza pietà, a volte in vesti del prete, sono state fatte nello spirito della curiosità Saraceni e l’idea superstiziosa che il potere occulto attribuita agli spiriti maligni. Inoltre, non solo a Rodi, ma prima di Gerusalemme vincitori arabi hanno cercato le tombe dei Templari e Ospitalieri, gettarono le ceneri nel vento.

30 ottobre 1522, durante l’assedio, due mesi prima di prendere posto nel frattempo uno di questi fuori i turchi lasciato ai cristiani, una scena terribile ha avuto luogo in questo luogo, oggi così deserta . Le colonne e le pareti erano tappezzate di nero, e il gran maestro, ferito, seduto sul suo trono, ei dignitari dell’ordine circondato Villiers de l’Ile-Adam. Tutti spada era in platea mano superare il loro badge e la loro bandiera, diversi posti vuoti ha mostrato il numero di cavalieri uccisi sulle pareti, un panno nero coperto la stalla indossando le insegne della Gran Cancelleria del ordine. La cresta dell’ospedale aveva il diritto di sedersi sul sedile fu rovesciato da un segno di infamia, e il suo stendardo steso a terra. Tutti i religiosi, per lo più feriti, affollata nel corridoio, tutti gli occhi rivolti al pallida figura di un cavaliere inginocchiato vicino ad una birra aperta. Questo cavaliere armato di tutto punto, con la testa rasata e le braccia legate dietro la schiena prima di lui su cuscini erano le insegne della sua dignità, prevedono inoltre speroni d’oro rotto e una spada spezzata. Lo schiavo negro, torturatore dei detenuti in piedi accanto a questo yatagan uomo sulla spalla. Una campana suonò, e il Cappellano Gran, lasciando cadere la spada sull’altare, il funerale è iniziata e subito i fratelli cantato canzoni tristi. Dopo il Vangelo, quando il sacerdote aveva scoperto la tazza e versò l’acqua e il vino, il Gran Maestro si diresse verso quello su cui sono stati diretti tutti gli occhi, e disse: - André Amaral; pilastro lingua di Castiglia (1), cancelliere di San Giovanni di Gerusalemme, di fronte a Dio, con il quale ci precedono in un momento, l’utente dichiara colpevole di fellonia e di tradimento contro i vostri fratelli a Rodi?

Il miserabile tremava nella voce che chiedeva, sembrava di combattere qualche istante, e poi piegando la parte anteriore:

- Sono innocente, balbettò, e queste parole che echeggiano nel silenzio, sono stati ascoltati da tutti. Un secondo colpo risuonò armatura sotto gli archi.

- Ammiraglio, ha Ile-Adam, a lasciare la chiesa, sarete guidati alla porta d’Oriente, dove, dopo che si sarà degradata, si mano mozzata e decapitato come traditori. Prima di morire, Andrew, non avete il coraggio di unirsi a me per ricevere il corpo di nostro Signore Gesù Cristo?

Tutte le teste si chinò per ascoltare la risposta del condannato è salito, un raggio di speranza gli illuminò il volto, ma improvvisamente folgorato alla vista del calice santo, cadde sul pavimento. - Quello dunque che Dio vi giudice, e che tu sia misericordioso! mormorò il Gran Maestro. - Amen! rispose il cavaliere. Il servizio continuato. Quando il cappellano aveva dato la sua benedizione, lo schiavo ha preso il cancelliere, un araldo lo scudo appeso ad un mucchio di punti verso l’alto Amaral. André quindi cercato un amico tra la folla, forse un complice, ma vide solo le facce di guerrieri inflessibile. Subito dopo salì la via dei Cavalieri che abbiamo cercato di descrivere, passò la sua casa e vide le sue braccia ricoperti di crespo. Arrivati ​​sui bastioni, l’araldo tolse l’armatura, lo mostrò al popolo gridando: Questa è l’armatura del traditore e criminale Amaral! E ha rotto una mazza, poi spogliato il cavaliere dei calzoncini, i suoi bracciali fuori tutti i suoi vestiti, e lui che avevano venduto i suoi fratelli per il sorriso della figlia del Profeta, vestito con il mantello di un vogatore schiavo, salì sul patibolo, dove il negro, dopo aver tagliato la mano, gli tagliò la testa, che è stato esposto su una picca alla vista degli infedeli.

Le rovine del palazzo dei Grandi Maestri sono in cima della via dei Cavalieri, vicino alle fortificazioni. Questo castello, che un tempo dominava la città, il mare e la campagna, è un cumulo di macerie posizione in cui il mezzo di mura fiancheggiate da torri con zoccolo detriti i tribunali e sale, resti gallerie , edera portici che vi abbraccia e sostiene, inoltre, fornire un riparo per gli uccelli in fuga pianto triste e guardare in profondità nelle loro tane buie quando il viaggiatore è lontano.

Lasciando le rovine, abbiamo seguito un vicolo buio che porta al quartiere turco, e arrivò primo un quadrato il cui lato è delimitato da un edificio pesante, che si riferiscono vecchi ricordi. Questo edificio era una di quelle locande dove i religiosi della stessa lingua nei primi giorni dell ’ordine, è venuto a mangiare insieme. Più tardi, quando i grandi signori erano impegnati in ordine, quando l’ospedale è diventato guerrieri senza paura, ha preferito uccidere gli infedeli curare i feriti negli ospedali, disciplina antica, rilassati e alberghi sono stati abbandonati a Poveri Cavalieri, mentre la loro vita più ricca fratelli nelle loro case. Molti ostelli sono diversi luoghi di Rodi, una volta che erano in numero di otto, e per gli otto lingue che hanno reso questo ordine, spesso paragonata dagli storici delle Crociate in un nuovo lampadario con otto rami che bruciano davanti al Signore.

L’ufficiale della salute presto venne ad unirsi a noi, ci ha voluto nel quartiere turco. Mr. Gandon è uno di quelli francese sparsi in tutti gli angoli del globo, e con attenzione preservare l’allegria del paese vecchio. Ottenne Reschid Pasha, di cui era segretario, un posto nel servizio sanitario che la porta è stata creata su richiesta delle potenze europee. Questa nuova istituzione non è stata stabilita nel Levante senza forte opposizione, e lo stesso divano non ha mai capito la necessità. Protezione contro la peste, prevedere cosa accadrà al felice o triste, è decisamente in contrasto con il dogma di fatalismo che permette agli eventi di attesa maomettani con serenità profonda. Poiché la maggior parte turchi sono convinti che cercano di preservare i fumi cattivi soffiando secondo la volontà di Dio, è il paradiso allettante, e rubare il frutto dell’albero della vita e della morte. Il servizio sanitario offre quindi una carriera in Oriente più precaria, e già il signor Gandon lamentava di aver visto il suo stipendio tagliato a metà dalla parte Mahmoud fanatico che ha così a lungo costretto a obbedire. La festa poi incuriosito per rimuovere la quarantena, vide una continuazione di questa riforma del sistema istituzione e imitazioni cristiana che il sultano aveva adottato contro la volontà della maggior parte dell’impero. La divisa delle truppe, nuovi esercizi che i soldati sono costretti, dimenticando le antiche tradizioni del serraglio, tutti i tentativi di Mahmoud finalmente entrare in questa nazione ancora idee di ordine e l’amministrazione sono stati visti da menti religiose in Turchia, come la rovina delle credenze musulmane. Probabilmente combattere il sultano sfortunato nel cerchio fatale il maomettano mente tracciato giro per l’Europa lo ha ispirato forti simpatie: questi test troppo lusingato il saluto universale, che non si dovrebbe presentare sotto l’aspetto più brillante delle congetture i barbari, ma le speranze svaniscono non appena abbiamo trascorso un paio di giorni a metà della tribù patriarcale, e abbiamo visto pigri, sprezzante di lavoro nelle loro città, tende vere trapiantato nel mare . Si può quindi contribuire a dubitare che non è mai la civiltà moderna dissipa torpore mortale che la terra e il cielo i fiori più morbido mette sempre sulla Turchia. Se si eccettuano le classi superiori, il Osmanli vide nulla, eccitato dal calore, si mangia poco, acqua pura, alcune verdure fresche, frutta, dolci, montone bollito tra i giorni di pali abbastanza di festa per le sue esigenze, un tappeto steso a terra sotto un albero vicino ad una fonte, fuma la pipa lentamente, caffè preparato su una pietra, il cielo sembra e dove la sua anima si perde al suo mare piedi bella che crede essere la barriera posta da Dio ai credenti separati dai non credenti, la preghiera tre volte al giorno, la ferma determinazione di andare alla Mecca prima di morire, il sonno, o Questi colloqui mente orientale si tuffa nel mondo dei piaceri e uri: questa natura morta di vita turco e questo cambiamento non lo fa? Egli vede l’impero si sgretola e lui chinò la testa: forse l’ora suprema sarà lui uno di quelli risveglio terribile che rendono un popolo si sacrificano in una battaglia finale, o, sconfitto donne in anticipo, senza nemmeno sapere il suo futuro, che presenterà senza fiatare al comando di Allah, il padre Sellera suoi asini e cammelli, bambini piccoli in braccio velate si mettono in packsaddles viaggio e la carovana grande, prendendo la strada del deserto, ben presto a svanire in queste solitudini sconosciuto che è venuto le nazioni arabe, e dove si forma come far rivivere quando sono esaurite.

Abbiamo lasciato la città per la porta est, nei pressi della quale Amaral fu decapitato. Ben presto abbiamo visto svilupparsi nelle migliaia campagna di pietre diritte e piatte, alcuni carichi di versetti del Corano e un turbante rozzamente intagliato. Ci sono stati frettolosamente sepolti i 104-20000 uomini rivendicato la conquista di Rodi Soliman. Tra le tombe che circondano la città, strette fra loro, piccole cupole arrotondate all’ombra di un boschetto di platani, si trovano le teste vicino a loro giannizzeri. Cactus con fiori rosa, mora selvatica crescere sotto i fogli di protezione di questi alberi bellissimi. Da ogni parte, lungo i fossi, l’occhio vede fuggire al funerale all’orizzonte questo esercito, che sembra ancora minacciare le pareti attraversate per le palle, in cui brilla distanze lo scudo di San Giovanni. Sulla base delle malte parapetti in bronzo enormi e cannoni con le bocche di grandi dimensioni, tamponi, costipatori, vengono premuti contro le parti. Grandi uccelli rapaci librarsi sulle torrette, asini pascolano liberamente nel fossato, e il pavimento è coperto di polvere bruciare il vento trasporta la cenere sopra una tomba che sbadiglia durante la notte da cani affamati. Non affollata come leader e soldati, insieme alla rinfusa e aveva colpito i miei occhi. Campi di battaglia che avevo viaggiato in precedenza portava raccolta allegra o prati verdi, ma non per la città, non è cambiato nulla: di fronte al mare che li ha portati a riva, si estendono a il luogo in cui hanno combattuto, la terra non è stata scavata da l’aratro, e quando, secondo la credenza musulmana, Asrael, l’angelo della morte, revisione, nelle notti di tempesta, i battaglioni triste ognuno è al suo posto dai bastioni stessi ancora in piedi.

Le prime gare sono state aumenta la nostra curiosità. Acceptâmes anche con impazienza Drovetti di offerta, che abbiamo proposto di andare nel quartiere ebraico di visitare un ricco israelita che conosceva. Dopo aver seguito un sentiero che voltò le tombe, siamo andati in città attraverso una nuova porta che difende il corpo di custodia. I soldati avevano i loro fucili appesi sulla griglia e ha preso un pisolino. Una volta eravamo in strada, tutti i figli d’Israele, scese su di noi, con le sue ragazze a mano ci sorrise vicino matrone vecchi che giravano la loro rocca prima che le case dei grandi uomini giovani, le gambe nude, vestita di un panno marrone, fissato da una cintura che è passato nel manico di un calamaio in metallo, si gonfiò il nostro corteo, che è venuto in mezzo a continue genuflessioni uomini e le donne grida di sorpresa.

Il signor Drovetti aveva inviato un piccolo post zoppo, che è apparso ben presto seguita da un simpatico vecchietto con la barba bianca. L’israelita era coperto con un cappotto ricco, e indossava un turbante nero. Suo figlio camminava dietro di lui. Si avvicinò al comandante della fregata e si inchinò, anzi adorato, piegando la testa e mettendo la mano sul cuore e sulle labbra. Il mercante poi ci ha fatto passare attraverso diverse strade le cui case, anche se simili a quelle della via dei Cavalieri, si distinguevano da una profusione di fiori che ornavano le finestre, terrazze, e diede loro un aspetto festoso. Badge erano anche più rare, e in alcuni luoghi gli edifici moderni sono stati seduti su vecchie fondamenta.

Alla porta della sua casa, lontano dalla mano del maestro la folla, che voleva introdurre dopo di noi, e non il permesso di entrare i suoi genitori, che hanno preso le loro pantofole e ci ha seguito in una sala d’antiquariato pilastri. Vicino a finestre vetrate graticcio di legno era una pedana lunga rampa scolpiti, ricoperti di tappeti persiani e seta materasso. Il signor Drovetti, che sembrava conoscere ogni angolo della casa, ha aperto un armadio in cui le rare ebano manoscritti ebraici sono stati memorizzati. Allo stesso tempo, il figlio del vecchio ha una grande cassa di cedro vele di lino ricamato in oro, sciarpe, tuniche di seta in colori vivaci, che emanava un profumo di gelsomino e rosa: presto la stanza era solo un bazar tessuti preziosi. Dopo di farci guardare a questi tessuti meravigliosi, ci ha portato a piedi in una galleria si affaccia su un giardino, una pergola laici spessore su tutti i lati da travi i suoi rami carichi di foglie bagnate e grappoli pendenti. Il maestro ha dato il sit comandante su un divano, mentre i bambini piccoli ci salutava ridendo posto noi stessi nel modo orientale, sulle piastrelle di seta rossa.

Improvvisamente si trasferì nella casa del ricco Ebreo, visto che turbanti, pellicce, cuscini e fiori, mi sono ricordato le torri feudali, palazzi intorno a me un attimo prima, e la città francese del Medioevo I leggere valuta gotico badge nobili, ho prestato l’orecchio alla conversazione, e ho sentito il nome di Costantinopoli, Toro, Cipro, Monte Carmelo, Gerusalemme, tutti questi paesi si parla costantemente Mille e una notte, e Potrei, per così dire, guarda la galleria in cui mi sono seduto Pasha e forte a mio agio. Così ho chiesto in un sussurro, se non stavo sognando, e se, come facchini buon timorato di Dio, ma amare il vino, qualche genio che non si era mosso dalle coste della Bretagna in una di queste cabine arabi la cui descrizione m ’incantato passato.

Improvvisamente una porta si aprì, e tre ragazze sembrava: uno era in un cesto di frutta immersa nel verde, altri dolci su un panno bianco, e il terzo un piatto d’argento incisi marmellate caricati , liquori e bicchieri di acqua. Si avvicinò a noi, e ciascuno, dopo una salvezza timida, abbiamo presentato un rinfresco. La più antica di queste affascinanti creature non è stato venti anni sono stati indossa un abito a righe di seta stretto e pizzo d’oro sulla parte anteriore della gola, sopra la tunica, un mantello con maniche larghe sollevato a gomito in giù vicino ai fianchi, i lunghi capelli neri le ricadevano in trecce punteggiate di glitter oro, ei loro piedi erano nudi pattini bianchi di legno tacchi alti.

Quando il più giovane di questi fate belle è venuto da me e mi appoggiò il suo corpo snello di farmi vedere l’insieme, mi sono seduto il cucchiaio tra le labbra, rotto prima il volto fresco di Rachel che stava sognando di tutti gli amori della Bibbia. Il bello ebraica divenne rosso come un melograno, ha sorriso e fammi vedere piccoli denti bianchi, il suo velluto occhi neri, fiancheggiata da lunghe ciglia, lanciato come una fiamma. Infine, visto che non mi muovevo, la bella ragazza gettò la testa a parte, ad alta voce e pronunciò alcune parole in una lingua straniera. I vecchi, le donne, tutto Israele, infine, scoppiò in una risata, ho quasi soffocato, ma mettendo il cucchiaio sul piatto, ho chiesto sotto gli occhi che mi aveva affascinato: questo aspetto non era rabbia , non si legge che la castità e l’innocenza. Il figlio del commerciante ci ha servito caffè e poi i tubi lunghi di legno di ciliegio e gelsomino pezzi di ambra, le ragazze rimaste in vigna vicino a loro uomini madre ci vis-à-vis, che circonda il padre.

Mentre la conversazione continuò attraverso il signor Gandon, M. Drovetti mi ha fornito dettagli sugli ebrei, questi reietti d’Oriente, che sono ulteriormente ridotti allo stato di abiezione in cui ci sono le leggende antica società cristiana. Gli ebrei sono numerosi a Rodi, dove, come in tutte le città turche, vivono in un quartiere separato, che non possono attraversare le pareti dopo il tramonto, e tutti i commercianti stanno facendo affari con una insaziabile avidità, dal momento che l’armatore e il comandante di navi di 100 cammelli per il venditore di profumi danneggiati. Vanno e vengono in campagna, sul molo, nei bazar, non si stancano mai e andare a cristiani o musulmani tutti i tipi di servizi. Un edificio gettò l’ancora, si vede subito salire la scala del musi lunghi scarne, le teste coperte da uno straccio, come un turbante: sono gli ebrei, e si inchinano davanti ai funzionari i marinai e muschi, ogni viaggiatore che offrono molto basso si può desiderare. Vuoi antiquariato traggono le loro tasche statue rotte, cammei, medaglie vuoi animali? alzano e distribuire un tessuto sicuro il nero con oro e argento che ami profumo? che sollevare un coperchio segreto in base al quale le bottiglie folla di essenze, pastiglie, pezzi di ambra per le labbra delle donne cercando di diamanti? sanno che il gioielliere, si dovrebbe presentare Disposizioni? sono d’accordo con il cuoco e sono riciclatori, calzolai: chiedete l’impossibile, lo si ottiene. Mai, in una di quelle facce bianche, come una vecchia moneta, si vedrà il rossore aspetto della vergogna, abuso, violenza, tutto va senza lasciare traccia, i fiocchi ebreo la testa sotto il braccio che si alza e ritorna come il cane nella sua camera da letto principale. Sempre gli Israeliti si ribellarono nei muri di cinta, dove spesso più numerosi i turchi, che vietano i cristiani a vivere nelle fortezze, ma lasciare l’Ebreo dormire i loro piedi. Inoltre, nonostante la condanna universale che travolge, nonostante il disprezzo che lo segue ovunque e che i cristiani, musulmani, si credono inquinata dal suo tocco, nonostante yatagan appeso al collo la sua grandine, l’Ebreo si sta diffondendo in tutto l’Oriente; fedele alla sua fede insultato, si vendica gli insulti ai quali viene sottoposto lo respingendo con disprezzo tutti questi culti nati ieri che gli uomini senza missione dai libri sacri dettati da Dio stesso il suo profeta sulle cime Blasted Sinai.

A Rodi, gli ebrei sono i vini di traffico: vendono anche pescatori di spugne che si trovano in grandi quantità sulla costa, ma non si limitano le loro speculazioni, e per mezzo di scambio, la mediazione, il contrabbando, che in tutto il Levante è un commercio enorme invisibile. Questi mercanti pellet e pantofole in agguato nei bazar, o sedersi in un angolo male di un negozio di tappeti, sono fortune che le ammende e confische non può seccare. I Greci, che operano anche l’Oriente non è possibile, a prescindere della loro attività, il loro indirizzo e il loro amore di guadagno, per la lotta contro gli ebrei, che sembrano come una calamita, attirando a metallo. Greca è loquace, lui si scoraggia facilmente e senza problemi come un para per una borsa di dollari, l’Ebreo entra nel business come l’acqua nella roccia, con pazienza, in silenzio opaco, ad eccezione grandi operatori commerciali, che sono troppo ben noti dei turchi, può sperare di ingannare gli Israeliti nascondere tutte le loro ricchezze in stracci, hanno un negozio di miserabile pubblico il cui oggetto sociale diffuso vale solo zucche pochi, ma che un europeo sorge, sorge immediatamente un uomo pallido vecchio all’ombra del nero ridotto, sembrava addormentata. Essa mostra instancabilmente tutti i beni, e il viaggiatore, trovando nulla di suo gradimento, si ritira, l’Ebreo si ferma per un braccio, chiude gli occhi e alza un dito in aria come per dire: Hush , stai zitto! Un uomo silenzioso da una grotta buia e solo sedersi al posto del vecchio. Ti porta, si snoda attraverso vicoli bui e passaggi, lontano dal quartiere dello shopping. Arrivando in una casa povera, gli scioperi ebreo in modo concordato, abbiamo scorrere una finestra con attenzione, la porta si apre, sei in una stanza buia e basso di fronte a una tavola imbandita con strumenti di acciaio, un sacco di soldi, anelli d’oro, lingotti piccoli brillanti con gli occhiali, in un angolo vicino carboni sono pentole, stufe guida grossolana ti lascia a guardia il bambino aprì la porta e tornò presto, e presenta gli occhi abbagliati tutte queste meravigliose gemme che si inserisce in un sogno sul fronte uva sultanina. Da dove viene questo uomo squallido vecchio cui si muove la ricchezza nascosta? Ognuno ignora la città. La nostra conversazione fu interrotta dal fruscio di un piccolo pezzo di legno sulle corde di un mandolino. Figlio di un mercante, seduto sui talloni, giocando il preludio di una aria selvaggia sembrava pieno di armonia, quando la sua sorella minore, le mani incrociate sul petto, aveva cominciato a cantare a bassa voce di parole sconosciute. Era una preghiera, era una di quelle belle canzoni, ricordi di prigionia? Non lo so, ma uno di mente o rammarico manca la patria, accenti mai più malinconici e non aveva parlato di esilio e di dolore vago. Quando l’ultima nota era suonata, il mio entusiasmo tradotto in un applauso così forte, hanno intimidito la bella cantante, che scomparve immediatamente. Abbiamo poi lasciato l’israelita, che ha chiesto il permesso di visitare la fregata vi andò il giorno dopo con una grande quantità di beni e lo scambio dei nostri compagni pagato molto l’ospitalità che abbiamo ricevuto.

La giornata si è conclusa: era il momento di andare in pensione, se non siamo stati in città, la chiusura cancelli al tramonto. In indicarci la fretta della direzione del paese in cui vivere vicino i consoli del mare in Europa, ho notato, sepolto nelle strade di sabbia, palle di pietra enormi, alcuni rotti, suolo altri intatti era piena. Dove fare queste bou1ets? Sono i proiettili sulla città? E ’molto probabile. Molto prima che il Grande Assedio di Rodi, i turchi aveva una formidabile artiglieria, e nelle loro guerre contro i Scanderbeg famoso vediamo fucili uso enormi. Essi conservano ancora lo stretto dei Dardanelli, il Pouillerie castello a quella di Smirne, e molti ufficiali di marina sono stati introdotti facilmente nelle profondità di bronzo per fare più rumore che danni. Ma perché sono queste palline si sono mantenute nello stesso luogo in cui più di trecento anni fermato il loro ultimo salto? Si tratta di una nuova prova del debito vanità piaceri orientali di lasciare a lungo come testimoni della sua vittoria tratti di mura distrutte e dei teschi vento secche su serraglio nero nicchie equilibrio? Non sarebbe piuttosto un effetto di questa indolenza bella turco che impedisce qualsiasi modifica dei siti diventa padrone? Quest’ultima ipotesi potrebbe essere più giusto, perché non possiamo ripetere troppo spesso, tutti rimasti in piedi a Rodi dal giorno in cui il Gran Maestro, con i suoi fratelli, lasciato l’isola, turco ha niente strappato, niente alto, venne a sedersi sul suo tappeto con la sua pipa fumava per secoli, e lui impassibile fumo sulle rovine del mondo.

Abbiamo lasciato la città da una porta che si affaccia sul porto, una massiccia torre rotonda difendere l’ingresso. Fu allora che il Colosso di Rodi restituito a noi nella memoria: il signor Drovetti ci ha assicurato che questa meraviglia del mondo dovrebbe essere nel porto principale tra due bastioni ci ha mostrato. Il presente parere soddisferebbe nessuno di noi, e la tradizione non ha nulla lasciato un po ’a questo proposito, siamo rimasti convinti che tutto il gigante era stato alto sulle rocce, molto vicini l’uno all’altro, che ostacolano l’entrata il secondo bacino. I vasi antichi, passando, ad esempio, tra le gambe della statua dovrebbe essere di dimensioni molto piccole. Molto probabilmente le prime galee sacolève greci e veneziani, stretti, leggeri, con la punta acuminata e navigare facilmente raccolti, ci danno la vera immagine, le navi dell’antichità. Ultimamente, Pompei, esaminando i bassorilievi della tomba, su cui si legge l’iscrizione di toccare: Servilia amico ho visto animoe allegoria intagliato che mostra la morte come il porto di quiete dove riposa dopo aver attraversato vita. Era una nave getta l’ancora vicino alla riva, la vela è stata ammainata, ei marinai premuto: questa barca aveva una notevole somiglianza con la sacolève dell’Arcipelago. E ’quindi del tutto naturale per portare triremi di modeste proporzioni edifici con affreschi e sculture di Roma offriamo il modello.

Il signor Drovetti, che ci conduce a casa, abbiamo fatto lungo il bordo di sabbia bianca che forma l’estremità dell ’isola ad est. Questa terra arida lingua sorge una macchia fitta di palme che coprono la tomba di un venerato Santon. Vicino al santo musulmano si trovano le tombe della porta Pascià una volta in esilio a Rodi quando lei non ha chiesto la testa. Un po ’più tardi il quartiere inizia franco, abitato da poche famiglie di origine europea, consoli, malati di scale che vengono a respirare l’aria più pura di tutto il Levante, e infine i marinai greci, osti, popolazione cambiando e sempre in movimento. Altri greci sparsi in tutta l’isola, coltivare la loro terreni agricoli i turchi e gli ebrei. Un Firmano del Gran Signior proibì ai cristiani il diritto di acquistare immobili a volte i cristiani dell’impero eludere questa difesa con l’acquisto di loro donne, considerato rayas o schiavi, che vogliono acquisire la proprietà. E ’attraverso questo sistema che i Franchi sono venuti a case di campagna Turchia. L’Ebreo, guardato dai Turchi come un animale domestico è libera da quella legge, che è stato rinnovato di recente dal divano. Questa misura appare per la prima selvaggia e impolitico, in quanto impedisce ricchi stranieri a stabilirsi in campi abbandonati avrebbero rivivere, tuttavia, che questa è la naturale conseguenza dello spopolamento e della miseria in cui immersioni profonde tutte le province dell’impero. La maggior parte dei turchi vogliono vendere la loro terra per tre o quattro leghe di estensione che non conoscono e non possono crescere: che i cristiani abbiano la libertà di acquisire, e senza intoppi, senza modifiche, la superficie di questo bellissimo paese sarà trasformato il flusso di sangue giovane e attivo nelle vene che ha paralizzato l’Europa, in attesa che lo strabismo il dito di Dio, ma poi sparire come la popolazione musulmana sepolta durante l’invasione cristiana.

I Greci di Rodi, come tutti quelli in Turchia, ci sono molto dolce, e tuttavia essere ricordi del loro antico splendore, o turbolenza piuttosto naturale, il supporto isole con impazienza il dominio del sultano. Hanno messo la loro speranza nel regno di Grecia, senza pensare che questa libertà che chiamare immediatamente chargerait tasse pesanti, terreni di servizio e il mare, e togliere loro la pace di cui godono sotto il dominio turco. In Dio non voglia che noi condanniamo la sensazione Oriente Greci di indipendenza, se è l’emozionante di conquistare o perire come i loro fratelli, Hydra e Missolungi, e se compiuto la loro liberazione, essi non si lamentano i sacrifici che deve portare! Tuttavia, quando vediamo questi schiavi felici, volubili, nemici avidi, indisciplinato, di tutto ciò che fa male le loro abitudini, incapace di affetto e di devozione sostenibile costantemente a confronto il passato fino ai giorni nostri, non si può fare paura che, una volta libero, anche nel deserto, non rimpiango i frutti delle fertili pianure d’Egitto.

E ’nella zona abitata dai greci nelle città orientali che sono taverne, le cui camere sono spesso insanguinata da omicidi, risse suite e ubriachezza. Questo è anche poco prima della polizia turca, rappresentato da un grande cadì che fuma, seduto in un angolo e circondato da alcuni albanesi irregolari. Vicino al mare, la sera passeggiando per le splendide isole ioniche della Grecia e voluttuose che hanno inviato ad Atene per il quale queste cortigiane Pericle piangere davanti all’Areopago. Molte canoe, pari a canzoni e accordi per chitarra, alla deriva sulle onde addormentati forma balli sulla spiaggia, è tumultuosa, l’amore, l’eccitazione, mentre l’ululato cani nel quartiere turco, fino sepolto nel più profondo silenzio.

Venne la notte, era di nuovo a bordo lasciando a noi, signor Gandon propone per la prossima gara al vecchio Rodi, resti di una città antica, egli dice, il periodo di massimo splendore della Grecia. Queste rovine sono situate quattro leghe nell’interno dell’isola. Mr. Gandon ci ha consigliato di prendere cappelli di paglia, e portiamo una piccola bottiglia per il viaggio. Allo spuntar del giorno la sua casa era assediata, tutti gridando e gesticolando popolazione greca in strada, mulattieri combattuto per i salari, i dipendenti collocati stuoie sulle cornici pacchi e, infine, a forza di promesse e minacce , l’ordine viene ripristinato, tutti salì sul suo cavallo, e la nostra carovana ha lasciato la città, preceduti da guide che hanno mostrato la strada.

Avevamo appena impegnarsi in un sentiero accidentato che ha trasformato la montagna quasi a picco sul mare, quando un cane saltò su di me e io gli sanglai una spinta. Demonio! dietro di me gridò con voce stentorea, mi voltai e vidi un monaco grasso vestito di grigio testa cilindrica larga pantaloni che indossa un cappello a tre punte, un carnivoro sulla spalla, un pallone di polvere sotto il braccio sinistro, la borsa alla cintura passato corda del cavo, e una papera in mano.

- Per Bacco! Ho pianto, dove sei, mio ​​padre, l’equipaggio di così bello? Il reverendo messo il fucile, strizzò l’occhio e mi sorrise. Ho presentato il mio monaco zucca, che la prese con calma, e mi ha dato un attimo dopo, vuoto e del collo rovesciato, poi mi ha dato la sua benedizione, fischiò al suo cane, e scomparve in montagna. - Che cosa è una buona religione? Ho chiesto al signor Gandon. - Cioè, mi rispose, un italiano monaco Rodi stabilito molto tempo fa. Un altro fratello e prendersi cura di una piccola cappella cattolica in cui, al tempo delle grandi feste, un sacerdote austriaco isole vicine viene a celebrare la messa. Entrambi i poveri religiosi come Giobbe, che vivono della carità dei cristiani e caccia il fratello Paolo, il quale si nasconde la mattina nei cespugli, è conosciuto in tutto il mondo, ogni faccia fatto bene, felice e riempito le tasche del suo vasto pantaloni. - Non hai i sacerdoti residenti a Rodi? No, capita, a volte uno, a volte l’altro, battezzano, confessano, dare la comunione, e poi se ne vanno.

Queste parole mi hanno fatto fare un triste ritorno al passato. In precedenza, sotto il regno di Luigi XIV, la Francia è stata la regina delle nazioni cristiane in Oriente, tutte le isole erano sacerdoti francesi. La rivoluzione ha spazzato tutto. Vincenziani ora ricostruire i nostri antichi monasteri, ma le altre potenze competere influenza religiosa oggi in Francia, che comprende un po ’più tardi come l’azione del clero potrebbe essere utile in Oriente. Per non parlare di Inghilterra o in Russia, le cui pelli insaziabile ambizione poco, Austria, più furbo, lavorando dietro le quinte per raccogliere intorno alle comunioni diverse cattolici d’Oriente. Continua il suo lavoro in silenzio senza parata, come la Francia, il bene minore, senza essere ostacolato da spiriti superficiali che professano una sfiducia sistematica contro la religione. L’Austria è troppo intelligente per provare una propaganda romana tra i greci il cui ostinato disprezzo per i latini è noto, semplicemente invia le isole e sacerdoti Asia generosamente supportato. Gli ecclesiastici poveri francesi sono invece troppo spesso dimenticata. Cerchiamo, è vero, per rimediare a questa spiacevole situazione, ma c’è ancora molto da fare per rilanciare il Levante antica nella tradizione francese. Per giusto o sbagliato, il nostro paese è ora considerato dalle popolazioni cristiane d’Oriente come il più potere privo di sentimenti religiosi. Questo spirito di irreligione e di propaganda politica che la colpa è la roccia da cui spesso non riescono propaganda di idee sane francesi all’estero, e questo è ancora il caso che contiene i popoli anche portato alla seguire il ritmo della nostra civiltà. Altri stati europei non hanno paura di prendere in giro se stessi che proclamano i difensori della loro fede, ed entrano nella strada che la Francia non avrebbe dovuto smettere. I russi li chiamò Greci scismatici, raduni cattolici Austria cattolici sparsi in Inghilterra finalmente appena inviato un vescovo e missionari protestanti a Gerusalemme. No, non c’è non c’è per noi un esempio e una lezione?

Abbiamo seguito un percorso doloroso praticata tra enormi massi sospesi sopra le nostre teste prima che imbiancava il mare ancora in carica delle nebbie mattutine, e ben presto le tinte vivaci dell’alba si avvicinò nel cielo e dissipato la nebbia è venuto fuori delle Sporadi onde come nidi di verde, e il canale di Samos ha una barriera scintillante tra Nycère e la costa dell’Asia. Le valli di Rodi, precedentemente perso nel buio cupo, aperto alla luce e ha mostrato loro profondità, i loro colpi di scena e le loro foreste. Rovine apparve al largo delle emaciati mantelle, vecchie torri feudali circondate da palme coronate le alture, e quando abbiamo raggiunto la cima della montagna, uno splendido sole splendeva questo bellissimo paesaggio.

Il medico della fregata, che ha esaminato le rocce per qualche tempo sparsi intorno a lui, poi abbiamo notato che queste pietre era un mucchio di conchiglie incorporato in sabbia. Nessuno di noi ha cercato di spiegare questo al modo rapido di Voltaire, il quale, prima del passaggio di una chiara evidenza di acqua sulle cime del Auvergne, assicura che migliaia di pellegrini incontrati sulle alture, dove hanno lasciato i loro gusci. Ognuno è andato alla testimonianza di vista e al tatto, e ha confessato che il mare ha dovuto coprire la montagna in uno di questi cataclismi tradizioni di tutti i popoli sono ricordati. Durante le convulsioni terribili che hanno preceduto la formazione completa del mondo, il fuoco chiuso nel suo cuore cercava violentemente problemi. In alcuni luoghi, ha aperto vomitoires ampi: Inoltre, è che la resistenza era più intensa, o che il fuoco aveva meno energia, la terra ha fatto sorgere in montagna, ma ci sono posti dove la lotta era più terribile, dove il terreno è rotto e strappato come divertimento. Così, nell’arcipelago greco, separata solo da stretti canali di isole di grandi dimensioni. Il Mediterraneo deve essere l’enorme cratere di un vulcano che a volte costringe ancora a lanciare alcune rocce, come Delos e sorelle nell’antichità e oggi questa isola è venuto un mare mattina Sicilia, sparì una notte, ed è stato trovato dalla sonda acqua in quattro braccia. In ogni caso, che Rodi è sorta un tridente colpo, o, secondo la fede cristiana, è stata sopraffatta, come il resto del mondo nel diluvio, non c’è dubbio che un tempo il telecomando onde laminati sulle rocce dell’isola. Quando zoccolo del mulo suona su questi blocchi di formazione in modo bizzarro, tra le gole di questo percorso terribile è sospeso sopra l’abisso, non è possibile senza un brivido per cercare queste masse rocciose che sembrano sul punto di crollare al minimo tocco . Come il viaggiatore che respira a suo agio quando si appoggia sopra le orecchie del cavallo, scende ai fiori semplici che giace davanti a lui come una terra promessa.

Un galoppo sulla spiaggia ci ha portato in una valle che conserva i resti di un antica strada previste dai cavalieri. Dopo mezz’ora di cammino, abbiamo visto l’alba attraverso le torrette gli alberi di un maniero feudale, con il suo stemma mutilato al cancello. Un turco signore, viveva da sola nel castello in rovina, dove ci ha mostrato le camere interamente non ammobiliato. Sul pavimento le cipolle marce secche, zucche e cetrioli, l’uomo ha invitato i visitatori a piacere. Due mani cattive che giace in un angolo ha usato a letto. Quando ci siamo fermati di fronte ad alcune sculture, turca si avvicinò immediatamente, e la copertura della mano, alzò la testa, chiuse gli occhi e lentamente fece schioccare la lingua, pantomima Suprema attraverso la quale tutti i musulmani districa in occasioni difficili.

Dopo aver bevuto un po ’d’acqua e fumava la pipa di ospitalità, abbiamo lasciato questo solitario poveri per continuare il nostro viaggio attraverso un paese fertile, con palme e palme da dattero. Ex palazzi era in tutte le direzioni, la maggior parte sembrava abbandonato intorno, la pianura era coperta di mirto, alloro e ulivi intrecciati come serpenti. Altri castelli, abitati da Franchi o famiglie greche si sono presentati, circondato da vigneti di grandi dimensioni in ombra dove i bambini stavano giocando. La ferita strada tra due file di alberi selvatici spine di fico e l’acqua cactus mormorio acquedotti e denaro versato a strati in luoghi in cui è stato rotto il canale. Ora, nel letto secco di un torrente che abbiamo dovuto cancellare un percorso tra gli oleandri, i campi a volte piccoli, che travolto covate di uccelli siamo saccheggiatori indietro vicino al mare, quindi il percorso è improvvisamente immerso all’interno dei fiori, boschi e ricca natura. Se l’aspetto della città, sono rimasto sorpreso, se questo gotico grande rovina ombreggiato palme Siria sotto un cielo blu al centro dell’Arcipelago, è stata presentata alla mente i miei ricordi di miscelazione del Medioevo e la mitologia greca, sorridente, la nostra escursione nel paese sembrava realizzare canzoni magiche di Ariosto, che mette i suoi castelli incantati sulle coste.

Viaggiatori devono essere esiliato dal suo paese, per capire il fascino malinconico che coglie l’anima, quando, sotto un cielo straniero prima una vegetazione sconosciuta si incontrano detriti inaspettatamente vecchio che parli ai vostri padri e Questa gloria francese trapiantato in tutto il mondo. In tutti i luoghi in cui lo spirito guerriero d’Europa ha lasciato tracce del suo passaggio, la gente che domina tutte le altre, quella che il pastore, il cammello, il cicerone, attribuiscono grandi gesta e occupazione delle fortezze sulle cime selvagge, il popolo francese, che alla fine ha dato il suo nome alla gente comune in Oriente. Vai alla Grecia, si parla di cavalieri franchi, duchi di Atene e Corinto forza lo stretto dei Dardanelli. si vedrà nel serraglio il trono di Baldovino, imperatore di Costantinopoli, ha fatto il pellegrinaggio a Gerusalemme, un monaco si descrive il campo di Goffredo di Buglione, voi chausserez gli speroni d’oro sulla pietra del Santo Sepolcro, andare alla deserto, arabo vi dirà Tolemaide, San Giovanni d’Acre andare in Egitto, l’ultimo dei mamelucchi vi dirà la grande conquista francese, infine seguire la nostra carovana pazzo nelle valli di Rodi, e ogni palazzo portale lastra castelli in rovina, anche in tutto il mondo si vede lo scudo di Francia e di leggere la sua vecchia moneta. So che questa lunga corsa in tutto il mondo non si è ampliato i nostri confini: era come il passaggio di un torrente traboccante, e tornò al suo letto, ma i bambini, i giovani, le donne, gli anziani, non incanta non da ultimo la storia del popolo francese come una poesia meravigliosa. In tutto questo grande cavaliere errante ha colpito la sua ascia da battaglia le mura della città in tutto riposava sul lago, ha sconfitto i giganti solo allieta il cuore della bella Sultana, che per l’amore, sono cristiani, con lui misurare i guerrieri più famosi che da solo è in catene, sulle rive del Nilo, mostra così grande che i Saraceni gli offrono il turbante dei califfi e dire: Non abbiamo mai visto più orgogliosi cristiana! E ’stato lui che alla fine apparve loro ieri ed i dervisci prostrati chiamato il Sultano del fuoco.

Tre ore dopo la nostra partenza dalla città, alla fine di una pianura mirto ed erica, le rovine della vecchia di Rodi è apparso in cima a una montagna. Tutti si precipitarono al galoppo, ma doveva seguire il sentiero divenne così ripida che abbiamo preferito buttarci giù dai nostri animali a salire la collina a piedi. Mi sono fermato a metà strada nei pressi di una baracca di legno perso nel fogliame, due ragazzi giovani con uno schiavo nero intagliato posta in gioco prima di un turco venerabile barba fumava la pipa rannicchiato sotto un albero. Sopra la mia testa, i miei compagni sono stati arrestati in un bosco di platani e pini cluster nei pressi di muli su una roccia, mi hanno fatto firmare e mi ha fatto accelerare bottiglie e si ritirarono disposizioni del un cestino. Questo spettacolo mi ha dato il coraggio, e dopo un ultimo sforzo ho avuto uno di questi anacoreti qu’aimaient solitudini, il cielo, il mare, il mormorio delle acque, in fuga la pianura in lontananza, non mancava al paesaggio . Le nostre guide aveva esteso il tappeto vicino a una sorgente che è caduto dalla montagna in una vasca di marmo, poi ci hanno servito pane e carne su grandi fogli, vino immerso in acqua, e tutto appoggiandosi alle spalle scosse i loro muli carichi di teste campane, allegramente abbiamo iniziato il pasto.

Quando ho indossato il mio bicchiere alle labbra, ho visto l’avanzata turca a quasi la barba bianca che avevo appena passato, il figlio lo seguì due e uno schiavo, che era un fuoco in una pentola di terracotta e tazze di caffè in un cestino. Il bel vecchio, senza mostrare la minima esitazione, si sedette sul mio tappeto, mise la mano sul cuore, chinò leggermente la testa e ha detto alcune parole lentamente gutturale Mr. Gandon abbiamo tradotto così: - Benvenuti nel mio dominio e Allah vi darà salute! Tutte le mani posta subito prima del pane musulmano, paté, pollame, ma egli rifiutò, così gli ho mostrato il mio bicchiere, dicendo: bere il vino dei cristiani che rende il cuore felice e amare le opere di Allah. Spinse il braccio dolcemente e disse: - ho digiunato fino a sera, e il Profeta proibì vino ai credenti. - Dal momento che Dio ha viti sulla terra, non è vero che l’uomo assaggiato il succo? - Dio, rispose il turco con calma posto il cluster nei paesi europei, e non ha difeso il vino per i cristiani, ma in Oriente, al posto della vite maturazione Allah arance, limoni e cocomeri, che sono piccole fonti di freschezza nel nostro sole ardente, Allah non ha voluto che avevamo vino, il calore per i vostri climi freddi.

Il vecchio riempito la pipa e lo porse al negro, ha messo un po ’di carbone sul tabacco inalato qualche boccata di trasformare, e asciugandosi il bocchino d’ambra con la mano, lo diede al suo padrone che, dopo aver mantenuto qualche istante, mi ha presentato come un segno di amicizia. Lo schiavo poi raccolti pietre piatte, li coprì con cenere calda e preparato il caffè, il figlio del vecchio ci ha servito. Questa montagna boscosa, i bei campi, i castelli disseminati gli uliveti che abbiamo dominio guardare, apparteneva alla turca. Devota musulmana, aveva un desiderio di andare alla Mecca con i suoi figli e per cingere il turbante verde, un segno distintivo di coloro che hanno fatto il pellegrinaggio sacro. Si è offerto di venderci questa ricca per otto mila dollari, quasi mille corone. Questo uomo piantò nulla, non raccolto, non ha mai funzionato. Seguito dai suoi figli, che sorgeva sulla collina ed è stata la costruzione di una capanna sotto la fresca ombra nei pressi di un ruscello, il suo letto, come il patriarca, l’alimentazione dei prodotti della caccia, quando le forniture sono mancate, hanno tagliato uno slave albero caricato il suo asino e andò a vendere la legna in città, dove ha portato il riso, tabacco e caffè. Le ore di funzionamento del giorno trascorso in estasi di preghiera o contemplazione del meraviglioso spettacolo presentato da valli silenziose, la rottura mare sulla spiaggia, e le isole raggruppate all’orizzonte come navi sorpresi dal calma. In inverno, scesero nelle pianure e al riparo sotto un rudere feudale. Mi vide sdraiato sul tappeto di fronte solitudine così sorridente, così fragrante, di questa famiglia felice è stata, e una nidiata nascono, a seconda della stagione, su ogni ramo fiorito, mi sono chiesto se questo popolo patriarcali non condividere la sua migliore sulla terra. Europa, lavoratore instancabile, e la prostrata Oriente davanti a Dio, mi ha ricordato di Marta e Maria, le sorelle del Vangelo, e mio malgrado mi sono trovato a invidiare coloro che sono esistenze pacifiche che continua aspirazione alla le regioni misteriose in cui l’anima deve essere perso in pura felicità.

Avevamo ancora salire un terzo della montagna, ma quando Egli tolse l’ombra fresca della sorgente, i miei amici non poteva decidere dove lasciare la pipa, né lasciare l’oasi verde di invitarli a dormire e hanno chiuso gli occhi, mi augurò buon viaggio, e sono andato da solo. Non è stato impostato il percorso, i miei piedi impigliato nei rovi e allori, al centro del quale sorgeva ebano, cedro e fichi, gli uccelli stavano combattendo frutti. Di tanto in tanto, appoggiato a un tronco d’albero, ho guardato indietro e il paesaggio è cresciuto mi ha dato la forza, a volte in pietre e detriti che non erano la mia corsa, ho cercato ansiosamente le tracce del genio greco. Sono entrato ultimo della vecchia di Rodi dalla violazione di un muro, troppo stanco, ma quasi fiero come la prima volta che ci siamo andati dalla tempesta. Ero su un altopiano coperto di pareti incorniciate e torri in rovina, gli alberi sono cresciuti tra le rovine dove sono persistenti sempre alla ricerca di vestigia dell’antichità. Presto ho scoperto una cappella gotica in piedi quasi tutto. Questo punto di vista fugato i miei dubbi: il vecchio Rhodes non apparteneva alla Grecia, ero nel bel mezzo di un edificio medievale, ma le proporzioni e annessi erano molto più significativo di tutti i castelli graziosi che abbiamo aveva visto sulla strada.

Mi sono seduto in cima alla cappella, dietro un fico che aveva perforato il tetto, e ho chiesto a queste pietre di grandi dimensioni mutilato. Non doveva essere sbagliato, questa altezza fortificata vicino al mare, con una cappella racchiusa tra le mura, era una di quelle che si sono moltiplicati commanderies ospedale in Europa. Intorno a questi edifici, che hanno luogo sia il monastero, i vassalli cittadella e il castello signorile, sono stati raggruppati intorno coltivare la terra. A Rodi, le capitanerie poteva essere solo fortezze che proteggono le campagne contro i Turchi sbarcati sulla costa, devastato il paese in fretta e sono fuggiti con il loro bottino: cavalieri indossavano rappresaglia, e le loro galee, costantemente in esecuzione, avvicinò la terra delle tenebre, gettare l’ancora in fondo insenature, e portato la desolazione in tutte le parti dell’impero. E ’stato questo terribile corsa dei cristiani sulla costa e alle mura di Costantinopoli che ha determinato Solimano per rimuovere l’ospedale, che aveva per duecento anni. Maometto aveva già spinto tutte le forze musulmane contro le sue mura, solo Orient Point con galleggiante dove la bandiera della croce. Per quasi soccombere fu salvato dal cavalleresco Amer IV, conte di Savoia, che ha costretto i turchi a levare l’assedio. Da quel momento, latino Rodi presero le armi con queste quattro lettere motto FERT Fortitudine ejus Rhodum tenuit.

Più tardi, quando ha inviato Soliman Pasha ei suoi giannizzeri con l’ordine di riferire ai tasti serraglio alla città o condannato le loro teste, l’Europa è rimasta sorda al grido di agonia all’ospedale sublime fratelli invano attraversato il regni in poeti vane cantato davanti alle signore durante gli episodi valorosi e nobili di questa fede cristiana dell’Iliade e le giornate della cavalleria erano finiti: Inghilterra divenne protestante Francesco e Carlo V gareggiato per l’Italia il papa aveva il casco in testa, lasciato l’ordine è morto ed è andato a Malta languire fino al giorno abbandonato di nuovo, è stato cacciato dal suo ultimo rifugio in Inghilterra, che potrebbe registrare davanti al palazzo di Lavalette questa voce due volte bugiardo: L’isola è stata data l’invincibile Inghilterra grato Europa.

Niente disturbato il mio sogno a occhi aperti. Il caldo era eccessivo: isole, rocce nuoto Anatolia a vapori di fuoco, nessun respiro passa attraverso l’aria che brucia, era giunto il momento per la metà della giornata in questo paese inondato di luce del sole in languire terra, gli esseri umani, i fiori, gli animali, fino a quando l’onda finisce alla riva. Ero solo, con gli occhi fissi sul mare della Siria, l’azzurro intero come la grande cupola del cielo non ci sono nuvole fluttuano nello spazio, senza vela apparso sull’onda all’orizzonte, ed etere, rivali oceani, liberi come il primo giorno, esteso nello spazio. A ovest, un’ombra coperto le onde, l’ombra del monte Ida in zavorra Cipro brillava davanti a me le montagne del Tauro in fuga con le sue cime coperte di neve, e, infine, se avessi ali, sarei stato in poche ore a riposare sotto i cedri del Libano. Quali grandi ricordi, regni distrutti affollati intorno a me: Asia, Grecia, Roma, Bisanzio, Venezia! Più vicino a me, ho scoperto la città di Rodi e la Torre dei Cavalieri di cui nicchie sembra richiedere la vecchia bandiera hanno tenuto l’ultima. Non c’è da stupirsi allora se ho pensato che con un po ’di rammarico per la distruzione degli ordini monastici e militari del passato basato per fare la guerra con i maomettani, e distrutto senza essere in grado di conciliare la loro missione con i requisiti di un altro tempo. Mari di polizia, che solleva troppo spesso irritanti dibattiti tra le potenze marittime, non sarebbe stato in buona posizione nelle mani di un ordine, come Rodi, ha evitato l’influenza dello stato qualsiasi ricezione in grembo i suoi cavalieri di tutte le nazioni? Quali servizi non sarebbe l’Europa un attivo gendarmeria e disinteressato, che la sua gloria sarebbe difendere la sicurezza dei mari? Oggi l’Oceano Mediterraneo, sono coperti di cittadelle galleggianti che a fuggire skimmer mare, ma le navi francesi, inglesi e americani, non sono e non possono avere una missione speciale da perseguire. Ogni stato, per la pace, invia navi per proteggere i suoi cittadini all’estero, iniziare trattati commerciali, attraverso le sue attività di pesca e contatori e dare sollievo alle navi mercantili, ci deve essere un insulto particolare è stato fatto alla bandiera potenza per la nave da guerra lascia la sua stazione. Sembra poi attraverso le solitudini del mare il pirata che sfugge quasi sempre, perché l’ufficiale ha un tempo limitato per la crociera e casi più gravi, i negoziati iniziati, disordini in luoghi troppo bruscamente abbandonato urgentemente ricordare il punto di stazione. Una marina con sede a lo scopo speciale di protezione contro gli schiavisti e pirati, gli interessi comuni delle nazioni, potrebbe fornire più completa sicurezza dei mari?

Dopo il ritorno a Rodi sognato di un glorioso passato, ho potuto vedere la mia tristezza senza pensare lo stato attuale di questa isola, un tempo così fiorente. I Cavalieri avevano il loro porto di Rodi Dockyard. C’era le grandi officine galere e getta piccoli mercantili, che sotto l’egida della religione impegnati nel commercio estesa. Dopo la conquista, i turchi, nati di nuovo dallo spirito guerriero e fanatici che hanno fatto a lungo la loro forza, usato le belle foreste di querce e montagne coperte di pini dell’isola. Galee costruito Rodi gonfiava le flotte musulmane, o emerse in gara contro i cristiani. La popolazione greca stesso primo vantaggio delle immense risorse offerte dall’uso di questo impero prodigiosa, poi in tutto il suo splendore. Obbediscono al loro genio nazionale, che non è stato negato, i greci divennero fattori in Asia, città della Siria e dell’Egitto, i loro piccoli edifici coperti l’arcipelago, e al tempo stesso riempito il Pireo e altri porti della Grecia ha presentato, sacolèves venuto in folla a Rodi, che divenne il magazzino come diverse scale del Levante.

Oltre a questa navigazione generale che ha fornito grandi benefici agli armatori, le principali esportazioni consisteva di Rodi da allora in poi nei vini, la costruzione in legno. Arance, limoni, fichi, mandorle, questi frutti antichi che cercano di Rodi, e sono ancora noti, sono stati inviati a Smirne, Beirut, ovunque floccato veneziani. Turchi ricchi, in esilio Pasha, coltivato le loro terre ai greci agricoltori, che vendevano grano per la città che conosceva i loro compatrioti verso le regioni dove la carestia sorti. Ora tutto è cambiato, e non è possibile stabilire con i numeri il risultato di un compromesso che appare da nessuna parte. Port deserto militare, le onde muoiono lungo la riva su cui rimangono vestigia di workshop sabbie aride si trovano ai piedi delle mura, alcune barche da pesca trainato sulla spiaggia, diffondere le loro reti per sole, marinai che si trovano all’ombra di tavole, silenzio eterno silenzio di morte che incombe su tutta la Turchia: questo è l’aspetto di questo posto una volta così vivace, e presto risuonano le grida dei marinai, se un governo intelligente potrebbe costruire sugli elementi della prosperità di questo bellissimo paese.

Se non c’è nulla da dire sul commercio attuale di Rodi, non si può ignorare meno risorse che presentano questa terra fertile, i raccolti, una volta così abbondante, non sufficienti a sfamare 25.000 abitanti. Di produzione sono i vini più importanti. Anche se stimato con precisione, tuttavia essi non comportino esportazioni significative. Levant vini sono dolci o inebriante, e non può essere utilizzato in un uso normale dei Franchi che di Rodi da solo, mescolato con acqua, come la Francia, vantaggiosamente sostituire, in particolare il prezzo, i vini d’Europa . La vite cresce senza sforzo e richiede solo un lavoro leggero, ma se era meglio coltivato, e se i più semplici principi di fare raccoglitori ignoranti erano conosciuti, Rodi fornire vini pregiati, ha anche cercato i suoi frutti gustosi che in questo momento sono quasi gli unici prodotti inviati dal l’isola sulle coste vicine.

Di tanto in tanto succede che una nave è alla ricerca di legname per l’arsenale di Costantinopoli. Poi il governatore ha elogiato i greci che vanno giù senza una scelta tra gli alberi interni ancora in piedi, ma i turchi non forniscono nulla e non pensare al futuro, nessuno controlla i lavoratori che devastano le incantevoli colline di querce e abeti sono di valore inestimabile per Sporadi marine piccole e Cicladi, dove il terreno è completamente eliminato.

L’isola è ricca di ulivi, lentischi e trementina, profonde vallate, pendii delle montagne sono coperte di arbusti come l’assenza del padrone o la povertà impedire il trattamento. Alcuni greci hanno presse grossolani dove gettano rinfusa olive buone e appassiti saccheggiare, come uccelli nei campi abbandonati. Olio spesso viene consumata dal popolo, e non molto di Rodi. Tutte le isole, tutte le banche hanno l’Oriente e boschi di ulivi, che crescono e muoiono a caso nella spopolata. Il mastice viene utilizzato principalmente per condire un gradevole liquore a cui dà il nome, e la Greci e gli ebrei coinvolgere i Turchi.

In sintesi, le esportazioni Rodi consistono in legname, frutta secca, olive, spugne molto belle, che sono in prossimità dell’isola. Le importazioni di ridurre grano necessario per la popolazione, che non può imparare dal suo territorio frumento e mais che potrebbe venire con facilità. Trenta barche sufficiente per commerciare i Greci navigare da soli, essi vanno e vengono con pochi casi segnalati e un grano di carico gracile, ma purtroppo queste barche lasciano il porto e ritorno incagliata sulla sabbia può essere chiamato un marine scambiato questi marinai miserabili fatte da ladri non possono rubare il nome del commercio. Non è rimasto nulla nel potere di Rodi ricchi che, con le sue galee, resistito i successori di Alessandro e barbari ci sono più tracce della prosperità di due secoli al riparo sotto la bandiera orgogliosa della croce. L’isola è oggi una bella savana dove la natura versa rilasciare tutti i tesori della vegetazione selvaggia che mai l’uomo arriva o diretta o costringere, in cui il sonno pallida lanterna nella notte sulla torre arabi, i browser sono ormai un punto di riconoscimento per evitare questa terra dove lungo germinano solo fiori inutili. Tuttavia, i piroscafi austriaci che vanno da Smirne a Beirut ora chiedono a Rodi, e le navi mercantili più venuto per servire la loro quarantena prima di visitare il Nord. Forse questa nuova navigazione che si sposta verso l’isola, forse i passeggeri, i viaggiatori da crociera, capitani di edifici, si trovano per la vendita e per acquistare in questo porto di quiete. Speriamo, ma un violento scossone sola può rendere quest’isola il letargo quale è immerso, come tutto l’impero.

Alta voce mi risvegliò dal mio contemplazione e mi ha ricordato ai miei compagni di viaggio. Era tardi, e la parte superiore della montagna abbiamo visto il sole fuori tra le onde sembravano Sporadi bottino con lui, valli oscurato, e la notte è sceso leggermente, portando con sé una calma profonda. Il giorno dopo, la Perla fregata era sotto vela per Atene.


(1) L’ordine di Rodi è stata divisa in otto lingue, ciascuna delle quali aveva un pilastro capo o nominato dal sinodo soddisfare queste colonne, il Gran Maestro in testa, sono stati i dignitari di San Giovanni. Ecco i nomi di lingue diverse, con il peso del loro pilastro, le cui funzioni erano ereditarie in ogni lingua: Provenza, il pilastro era comandante Grand’Ufficiale dell’Ordine. - Auvergne: il pilastro aveva il titolo di Grand Marshal e comandante delle forze di terra. - Francia: il pilastro è stato grande-ospedale carica di ospedali. Nei primi giorni, quando le funzioni dei fratelli sono stati confinati alleviare i malati e pellegrini, il titolo di grand-ospedale era il più santo e il più nobile. - Italia: il pilastro di questa lingua era grande ammiraglio delle galere, ha comandato il porto, formato i negrieri e della flotta rosa in grandi spedizioni. - Aragona, il pilastro è stato conservatore o mercante di stoffe, si prese cura di abbigliamento. In seguito, è stato responsabile per le armi e arsenali. - Germania: il pilastro era ufficiale giudiziario o di giustizia principale. - Castiglia era il pilastro della religione sigilli e portava il titolo di cancelliere. Cavalieri apparteneva alla lingua portoghese, e spiega perché il portoghese André Amaral era stato nominato pilastro di Castiglia. - Inghilterra: il pilastro prese il grande nome turcopolier o comandante della cavalleria. Dopo la separazione tra Chiesa religiosa d’Inghilterra e la comunione romana sotto Enrico VIII, questo linguaggio è stato caduto dal tavolo, ed i cattolici nobile inglese che si doveva ancora attraversare la scelta di costituzione.

Altri temiAltri temi

Filiazione dell’argomento
Argomenti più dettagliate
Argomenti vicini
La storia di Rodi nell'antichità
La storia di Rodi nell'impero bizantino
La storia di Rodi al tempo dei cavalieri
La storia di Rodi sotto il giogo otomano
La storia moderna di Rodi
Rodi in letteratura
Argomenti più ampi
Inizio
Carta interattiva del Rodi
Informazioni turistiche su Rodi
La geografia di Rodi
La storia di Rodi
La città di Rodi, Rodi
La costa occidentale di Rodi
La costa orientale di Rodi
La costa meridionale di Rodi
La flora e la fauna di Rodi

Argomento precedente ] [ Argomento ascendente ]
Raccomandare questa pagina :
Raccomandare questo sito :
Ricerca personalizzata
Se avete raggiunto questo quadro direttamente, clicca su questo legame per rivelare i menu.